Segnalata esplosione nel rubinetto di Villa María del Triunfo

L’esplosione di un rubinetto Villa Maria del Triunfo ha causato numerosi danni alle case e ai locali commerciali all’incrocio tra i viali Pachacutec e Lima.

Il Ministero della Salute ha confermato che l’esplosione ha causato la morte di una persona, identificata come Luis Enrique Flores Revollar (32 anni), mentre 46 persone sono rimaste ferite. Questi sono stati trasportati dalle unità mobili dei vigili del fuoco e dal Mobile Emergency Care System (Samu) in vari centri sanitari.

L’EMERGENZA NON È CONTROLLATA

In dichiarazioni a Canal N, l’ufficiale dei vigili del fuoco responsabile dell’emergenza, Ángel Castro, ha riferito che il serbatoio di metano da 2.500 metri cubi ha una crepa e non può essere controllato.

Secondo Flores, i vigili del fuoco stanno cercando di tenere fuori il gas il meno possibile. Per questo si stima che ci vorranno almeno quattro ore, costringendo i residenti della zona a restare fuori dal perimetro dell’emergenza, poiché c’è il rischio di una seconda deflagrazione.

“È stato istituito un posto di comando congiunto con la polizia e la Gestione dei rischi del comune. L’indicazione è che il perimetro di sicurezza sia esteso a 500 metri e che l’evacuazione completa dell’isolato venga effettuata nella parte posteriore del rubinetto. “No si può stare nelle loro case, l’emergenza non è controllata. Rischiamo una seconda esplosione”, ha detto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La Corea del Sud espande lo swap valutario con i fondi pensione mentre il won diminuisce
NEXT L’ultima prima partita di Di María