Il Congresso non otterrà nemmeno 40 seggi nei sondaggi della Lok Sabha: Amit Shah nell’Haryana | Notizie su Chandigarh

Lunedì il ministro degli Interni dell’Unione Amit Shah ha detto che il Congresso non otterrà nemmeno 40 seggi nelle elezioni parlamentari e che il suo leader Rahul Gandhi dovrà eliminare un “Congresso Dhundo Yatra” dopo i risultati del 4 giugno.

Affermando che il BJP, sotto la guida del primo ministro Narendra Modi, ha già ottenuto la maggioranza con più di 270 seggi nelle quattro fasi elettorali, Shah ha invitato gli elettori a dare 400 seggi al BJP dopo la quinta, sesta e settima fase elettorale.

Sottolineando che lo “shehzada” (principe) del Congresso, “Rahul Baba” (Rahul Gandhi), aveva eliminato il “Bharat Jodo Yatra”, il leader senior del BJP ha detto: “Dopo il 4 giugno, Rahul Baba dovrà prendere dal ‘Congresso Dhundo Yatra’. Il Congresso non si vedrà nemmeno con il binocolo”.

Rivolgendosi qui a una manifestazione elettorale a sostegno del candidato del BJP di Hisar, Ranjit Singh Chautala, il ministro degli Interni dell’Unione ha detto: “Segnate le mie parole, quando i risultati saranno pubblicati il ​​4 giugno, Rahul Baba andrà in vacanza il 6 giugno”.

Shah ha affermato che il “Vikas ka Kamal” di Modi sta fiorendo ovunque in Haryana.

Offerta festiva

“Da una parte c’è Rahul Gandhi che è nato con un cucchiaio d’argento in bocca, dall’altra c’è Narendra Modi che è nato in una famiglia povera. Inoltre, durante il governo del Congresso, hanno avuto luogo truffe del valore di Rs 12 lakh crore, mentre sotto Modi, che ha servito anche come primo ministro del Gujarat per anni, nessuno poteva muovere contro di lui un’accusa di corruzione che coinvolgesse anche un importo di “25 paise”. . Ora voi (gli elettori) dovete decidere tra i due”, ha detto Shah al raduno.

Ha affermato che il Congresso vuole vincere le elezioni sulla base di menzogne. “Loro (il Congresso) dicono che Modi ji interromperà la prenotazione se otterrà 400 posti. Oggi dico che non permetteremo che ciò accada finché il BJP non avrà anche un solo deputato”, ha detto Shah.
Ha anche detto: “Il Congresso ha espresso riserve nei confronti dei musulmani. Dateci 400 seggi, il governo del BJP metterà fine a questa riserva incostituzionale”.

inserto di articoli brevi

Affermando che Rahul Gandhi ha detto che riporteranno il triplo talaq, Shah ha chiesto alla folla: “Vuoi indietro il triplo talaq?” Entrando in contatto diretto con i presenti, il ministro degli Interni dell’Unione ha detto: “Ditemi gli abitanti di Hisar; se il Tempio di Ram avrebbe dovuto essere costruito o no? Dimmi ad alta voce se avrebbe dovuto essere costruito o no? La folla ha risposto con un deciso: “Sì… sì”.

Ha detto: “Il Congresso ha mantenuto la questione del Tempio di Ram in sospeso per 70 anni, mentre il governo Modi entro cinque anni dalla vittoria del secondo mandato ha vinto la causa in tribunale, ha interpretato anche Bhoomi Poojan e Pran Pratisha”.

Ha anche incolpato Rahul Gandhi, i leader senior del Congresso Sonia Gandhi e Priyanka Gandhi per non aver partecipato all’evento inaugurale del Tempio di Ram a causa della “politica del voto”.

Stabilendo nuovamente un contatto diretto con la folla, Shah ha chiesto: “Il Kashmir è nostro o no? Dillo ad alta voce. L’articolo 370 andava abrogato oppure no? Il Congresso mantenne l’Articolo 370 per 70 anni, mentre Modi ji, dopo essere salito al potere, lo revocò rendendo il Kashmir parte dell’India per sempre”. Incolpando i precedenti governi del Congresso di essere “morbidi” nei confronti delle attività terroristiche, Shah ha affermato che l’allora primo ministro Manmohan Singh non aveva mai pronunciato una parola quando “ogni giorno i terroristi entravano in India dal Pakistan”. Ma il governo Modi ha effettuato attacchi chirurgici e aerei ed eliminato i terroristi in Pakistan in risposta agli attacchi terroristici di Uri e Pulwama, ha aggiunto Shah.

Affrontando il leader senior del Congresso ed ex ministro dell’Haryana Bhupinder Singh Hooda, il ministro degli Interni dell’Unione ha detto: “Hooda sahib; cos’hai fatto? Eri il ‘darbari di damad’ (il genero di Sonia Gandhi, Robert Vadra). La mano del Congresso è con il genero di Delhi e il popolo del Paese rimane a mani vuote durante il suo governo”.

Riferendosi al cambio di potere in Haryana nel 2014, Shah ha affermato: “Il precedente regime del Congresso in Haryana era un governo di ‘darbari, damad e spacciatori’ che è stato sostituito da un governo di welfare pubblico”.

Ha aggiunto: “Dopo che Modi è diventato Primo Ministro e in seguito alla formazione del governo del BJP in Haryana, ciascuno dei poveri ha un ‘pakka makan’, un bagno e una bombola del gas. Hanno acqua potabile. C’è sviluppo ovunque. Ci prendiamo cura del benessere degli agricoltori”.

Riferendosi ai servizi resi dall’Haryana alla nazione – contribuendo al suo fabbisogno alimentare, ai suoi soldati che salvaguardano i confini e agli sportivi che portano allori al paese – Shah ha detto che lo stato ha portato avanti la nazione in tutti e tre i campi.

Cercando di smentire l’affermazione dell’opposizione secondo cui non vi è stato sviluppo qui negli ultimi 10 anni, ha affermato che l’Haryana è emerso come uno degli stati in più rapido sviluppo in questo periodo con una crescita economica dell’8%.

“Haryana riscuote la massima GST (imposta su beni e servizi) pro capite ed è al top in termini di facilità nel fare affari”, ha affermato. Un’auto su due nel paese è prodotta in Haryana, ha aggiunto Shah. Ha anche parlato alle manifestazioni elettorali a Karnal e Jhajjar. Riguardo a ML Khattar, che è stato sostituito da Nayab Singh Saini come CM (Haryana) a marzo, Shah ha detto che il primo è stato al vertice per 10 anni e il BJP ha ora deciso che servirà la nazione e il partito a Delhi. I risultati del sondaggio di Lok Sabha dovrebbero essere dichiarati il ​​4 giugno.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Con volti nuovi, il Messico cerca di cambiare i recenti risultati in Copa América
NEXT Si scontrano con la moto quando lasciano la strada