Trump sarebbe sorpreso dal film biografico “The Apprentice”, dice il suo regista a Cannes

Trump sarebbe sorpreso dal film biografico “The Apprentice”, dice il suo regista a Cannes
Trump sarebbe sorpreso dal film biografico “The Apprentice”, dice il suo regista a Cannes

Donald Trump sarebbe probabilmente sorpreso da “The Apprentice”, ha detto martedì il regista Ali Abbasi del suo film biografico sui primi anni di Trump come magnate del settore immobiliare, aggiungendo che era disponibile a incontrare l’ex presidente degli Stati Uniti per discutere del film.

Il film è stato presentato in anteprima lunedì al Festival di Cannes, dove ha ricevuto un’ovazione di otto minuti e recensioni contrastanti.

“The Apprentice”, che sarà presentato in anteprima a metà settembre, prima delle elezioni di novembre negli Stati Uniti, in cui Trump, 77 anni, potrebbe vincere, condivide il nome della serie presentata e prodotta da Trump che lo ha reso un personaggio molto noto persona.

Questo contenuto è stato realizzato grazie al supporto della comunità El Destape. Unisciti a noi. Continuiamo a fare la storia.

ISCRIVITI ALLA SCOPERTA

“Non penso necessariamente che sia un film che (a Trump) non piacerebbe, non penso necessariamente che gli piacerebbe, penso che ne rimarrebbe sorpreso”, ha detto Abbasi, nato in Iran, in una conferenza stampa.

Dopo l’uscita, un portavoce della campagna di Trump ha detto che avrebbe intentato una causa contro il film per le “affermazioni palesemente false fatte da questi presunti registi”.

“Tutti parlano di come abbia fatto causa a molte persone, ma non parlano del suo tasso di successo”, ha detto Abbasi quando gli è stato chiesto della minaccia di una causa.

La squadra di Trump dovrebbe vedere il film “prima che inizino a farci causa, perché penso che una volta che sei nel personaggio, sembra diverso, e noi siamo in quel personaggio”, ha detto.

La storia si concentra sul periodo trascorso da Trump sotto la tutela dell’avvocato e pubblico ministero Roy Cohn, un manipolatore politico interpretato da Jeremy Strong, noto per la serie televisiva “Succession”.

Sebastian Stan, che si è fatto un nome nella trilogia di Capitan America, interpreta Trump mentre evolve dalla sua carriera iniziale come un novellino che lavorava per l’azienda di suo padre a un magnate sfacciato ed egocentrico.

Stan ha descritto la sua preparazione per il ruolo come un processo di immersione a tempo pieno per comprendere Trump al di là del suo personaggio mediatico.

“È un essere umano come tutti gli altri, quindi immagino che tutti abbiamo determinati codici e determinati principi, dipende solo da cosa sono. Immagino che sia relativo per tutti”, ha detto Stan in conferenza stampa.

Con informazioni provenienti da Reuters

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Sei persone muoiono nel ribaltamento di un monovolume ad Arequipa: nell’incidente l’autista è rimasto illeso
NEXT Gli Stati Uniti si legano al Brasile