Questo è il lato personale di Toni Kroos

Questo è il lato personale di Toni Kroos
Questo è il lato personale di Toni Kroos

Giornata triste per gli amanti del calcio, dopo l’annuncio del ritiro di uno dei migliori giocatori: Toni Kroos, come lui stesso ha annunciato attraverso un comunicato sui suoi social network, con un’immagine del 17 luglio 2014, giorno della sua presentazione con il Real Madrid. “Il giorno che mi ha cambiato la vita. La mia vita da calciatore, ma soprattutto come persona. Era l’inizio di una nuova vita nel club più grande del mondo. Oggi, dopo dieci anni, a fine stagione, questa vita finisce”.

GALLERIA FOTOGRAFICA

  • Il giocatore tedesco del Real Madrid ha annunciato il suo addio al calcio una volta terminati gli Europei nel suo paese.

Così, dopo gli Europei, il giocatore, uno dei più riservati della squadra quando si tratta della sua vita privata, concluderà la sua carriera da calciatore attivo e manterrà la sua promessa: il Real Madrid è e sarà il suo ultimo club. “Oggi sono felice e orgoglioso di aver trovato nella mia testa e nel mio cuore il momento giusto per questa decisione. La mia ambizione è sempre stata quella di finire la mia carriera al top del mio livello. Da questo momento in poi, c’è un solo pensiero principale nella mia mente e nulla mi separerà da questo: punta a 15! “Hala Madrid e niente più!”, ha scritto riferendosi alla finale di Champions League che resta da giocare.

Dopo quest’estate il suo legame con il calcio diminuirà, come lui stesso aveva raccontato alla rivista scudiero in un’intervista che Non volevo fare l’allenatore in futuro.un percorso che molti giocatori decidono di intraprendere per continuare a vivere la propria passione, anche se in modo diverso.

Il tuo lato familiare

Insieme fin dalla più tenera età, Kroos sposò Jessica Farber, che prese il suo cognome. Della coppia si sa poco, a parte il fatto che hanno tre figli che lo accompagnano nei festeggiamenti con il Real Madrid, come il resto della sua famiglia, che lo ha sempre sostenuto e grazie alla quale parla spagnolo fin da piccolo, da quando trascorreva l’estate con i suoi genitori a Maiorca, come tanti altri tedeschi .

La sua integrazione in Spagna, dove ha trascorso un decennio, è stata perfetta, anche se è consapevole dello shock culturale. “Naturalmente è sempre diverso vivere all’estero che a casa. Ma mi sento molto bene qui. Circa due anni fa ho iniziato a parlare un po’ di spagnolo con i miei figli, cosa che mi aiuta anche nello spogliatoio. Ci troviamo bene qui e il piano è di continuare più a lungo“, ha spiegato recentemente, scherzando che la cosa più buona nel nostro Paese era il prosciutto.

Certo, il centrocampista in Spagna conduce una vita molto “tedesca”, nonostante non abbia amici a Madrid che provengano dal paese dell’Europa centrale. “Ci sono molte differenze nelle abitudini. Ad esempio, alle 18:30 ceniamo con i bambini, cosa che mi sembra tipica dei tedeschi. Penso che gli spagnoli non mangino prima delle 22 di sera”, ha commentato nella stessa intervista.

E la mattina, come un altro padre: “Insieme a mia moglie dobbiamo preparare i bambini per la scuola. Questa è una giornata normale. Trascorro la giornata con la mia famiglia, senza un programma preciso, stando solo con le persone che amo“, Spiegare.

In quella quotidianità, il tedesco preferirebbe restare anonimo, lontano dai riflettori e dalla fama che gli regala l’essere una star internazionale. “Mi piace giocare a calcio, ma non mi piace stare nei luoghi pubblici dove tutti mi conoscono”.

Tuttavia, nonostante quanto gli piaccia la Spagna, c’è qualcosa in cui non è d’accordo con la maggioranza dei nativi: il suo idolo è Roger Federer; Riconosce i meriti di Nadal, ma opta per lo svizzero. E Kroos non ama solo il calcio, ma lo sport in generale, e si dichiara tifoso dei Dallas Mavericks, “perché da 20 anni abbiamo un grande tedesco (Dirk Nowitzki)”, che definisce il suo preferito. Tuttavia, “Per il suo stile di gioco, mi piace Stephen Curry”.

Il rapporto con i tuoi colleghi

Il suo migliore amico nello spogliatoio del Real Madrid, come lui stesso ha ammesso in alcune occasioni, è Lucas Vázquez, che di solito è anche il bersaglio delle sue battute sui social network, dato che commenta sempre i post con battute. “Ho un ottimo rapporto con lui. Il clima nello spogliatoio è buono con tutta la squadra. Certo, è sempre meglio quando vinci che quando perdi”.

Si Certamente, Lucas Vázquez non è l’unico a soffrire del suo umorismo acido, dato che Kroos è molto incline a lasciare commenti umoristici sui muri degli altri compagni di squadra.. A volte feriscono anche, ma tutti la prendono bene e di solito non si mettono nei guai, perché le loro frasi sono divertenti e difficilmente danno luogo a una risposta.

Segui il canale Diario AS su WhatsApp, dove troverai tutto lo sport in un unico spazio: le notizie del giorno, l’agenda con le ultime notizie sugli eventi sportivi più importanti, le immagini più belle, il parere dei migliori AS aziende, rapporti, video e un po’ di umorismo di tanto in tanto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita