La Cina minaccia ritorsioni contro il nuovo presidente di Taiwan

La Cina minaccia ritorsioni contro il nuovo presidente di Taiwan
La Cina minaccia ritorsioni contro il nuovo presidente di Taiwan

La Cina attacca Taiwan e gli Usa

Poco prima, il governo comunista cinese aveva criticato il messaggio di congratulazioni inviato a Lai dal capo della diplomazia statunitense, Antony Blinken, che elogiava il popolo taiwanese per “aver dimostrato la forza del suo sistema democratico robusto e resistente”.

Nel suo discorso di insediamento, Lai ha esortato la Cina a porre fine alle “intimidazioni” politiche e militari contro Taiwan e a “mantenere la pace e la stabilità nello Stretto di Taiwan e nella regione”.

Ha inoltre affermato che “è arrivata un’era gloriosa per la democrazia di Taiwan” e ha ringraziato i cittadini per “aver rifiutato l’influenza delle forze esterne” e “per aver difeso fermamente la democrazia”.

Taiwan e la Cina sono di fatto separate dal 1949, quando i comunisti vinsero la guerra civile contro i nazionalisti, che si attrezzarono sull’isola.

Il nuovo presidente di Taiwan esorta la Cina a fermare il bullismo

Il nuovo presidente di Taiwan, Lai Ching-te, ha dichiarato lunedì nel suo discorso inaugurale che vuole la pace con la Cina e ha esortato il gigante asiatico a fermare le minacce militari e le intimidazioni sull’isola autogovernata, che Pechino rivendica come parte del suo territorio.

“Confido che la Cina affronti la realtà dell’esistenza (di Taiwan), rispetti le decisioni del popolo di Taiwan e, in buona fede, scelga il dialogo invece del confronto”, ha detto Lai dopo essere entrato in carica. “Confido che la Cina affronti la realtà dell’esistenza (di Taiwan), rispetti le decisioni del popolo di Taiwan e, in buona fede, scelga il dialogo invece del confronto”, ha detto Lai dopo essere entrato in carica.

Lai ha promesso di “non provocare né cedere” a Pechino e ha detto che cerca la pace nelle sue relazioni con la Cina. Tuttavia, ha sottolineato che la democrazia dell’isola è determinata a difendersi “dalle numerose minacce e tentativi di infiltrazione da parte della Cina”.

Il Partito Democratico Progressista di Lai non cerca l’indipendenza dalla Cina, ma sostiene che Taiwan sia già una nazione sovrana.

Lai, 64 anni, succede a Tsai Ing-wen, che ha governato Taiwan per otto anni di sviluppo economico e sociale nonostante la pandemia di Covid-19 e le crescenti minacce militari cinesi. Pechino vede Taiwan come una provincia ribelle e ha aumentato le minacce di annetterla con la forza, se necessario.

Lai è visto come un erede delle politiche progressiste di Tsai come l’assistenza sanitaria universale, il sostegno all’istruzione superiore e il sostegno alle minoranze, incluso fare di Taiwan il primo posto in Asia a riconoscere i matrimoni tra persone dello stesso sesso.

Nel suo discorso inaugurale, Lai ha promesso di rafforzare la copertura sociale di Taiwan e di aiutare l’isola a progredire in campi come l’intelligenza artificiale e l’energia pulita.

Lai, che fu vicepresidente durante il secondo mandato di Tsai, fu più combattivo all’inizio della sua carriera. Nel 2017 si è descritto come “un lavoratore pragmatico per l’indipendenza di Taiwan”., suscitando le critiche di Pechino. Da allora ha ammorbidito la sua posizione e ora sostiene il mantenimento dell’attuale situazione nello Stretto di Taiwan e la possibilità di colloqui con Pechino.

Migliaia di persone si sono radunate davanti all’edificio degli uffici presidenziali a Taipei per la cerimonia di inaugurazione. Indossando cappelli celebrativi, hanno assistito al giuramento su schermi giganti, seguito da una parata militare e da spettacoli colorati di ballerini tradizionali, artisti d’opera e rapper. Elicotteri militari volavano in formazione portando la bandiera taiwanese.

Lai ha accettato le congratulazioni di altri politici e delegazioni dei 12 paesi che intrattengono rapporti diplomatici ufficiali con Taiwan, nonché di politici degli Stati Uniti, del Giappone e di diversi stati europei.

 NULL      

FONTANA: AFP/AP

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Trump non sta scegliendo un compagno di corsa; sta cercando una co-protagonista
NEXT Trump e il processo sui documenti riservati, nessuna data in vista