La prima missione con equipaggio dello Starliner viene nuovamente ritardata, questa volta senza una data di lancio pianificata

La prima missione con equipaggio dello Starliner viene nuovamente ritardata, questa volta senza una data di lancio pianificata
La prima missione con equipaggio dello Starliner viene nuovamente ritardata, questa volta senza una data di lancio pianificata

Personale Boeing che lavora su uno Starliner – Boeing

Sì, è come Ricomincio da capo ma in versione spaziale: la prima missione con equipaggio dello Starliner è nuovamente ritardatoanche se questa volta nessuna data di uscita. Da un’e-mail inviata poche ore fa dalla NASA:

La NASA, la Boeing e l’ULA rinunciano al tentativo di lancio sabato 25 maggio [la misión] Test di volo dell’equipaggio Boeing della NASA. Il team si è riunito per due giorni consecutivi per valutare le ragioni a favore del volo, le prestazioni del sistema e la sua ridondanza. C’è ancora del lavoro da fare in queste aree e la prossima possibile opportunità di lancio è ancora in discussione. discusso.

La NASA condividerà maggiori dettagli una volta che avremo un percorso più chiaro da seguire.

Quindi dobbiamo continuare ad aspettare.

Quest’ultimo rinvio deriva da a perdita di azoto nel sistema di carburante del modulo di servizio della nave. Serve per garantire che i propellenti siano alla pressione necessaria e che possano raggiungere i punti che devono raggiungere anche con la nave in caduta libera.

Schema di uno Starliner
Schema di uno Starliner. Il modulo di servizio è quello etichettato con una B – NASA

Ma questo problema non è che l’ultimo una lunga litania di problemi che ha comportato l’utilizzo di nastro adesivo potenzialmente infiammabile per fissare parte dei cavi dell’impianto elettrico della capsula e alcune linee sui paracadute meno resistenti di quanto specificato, che ne hanno costretto il rinvio all’estate 2023; problemi alle valvole del motore che ne hanno impedito il lancio nell’estate del 2021… Per non parlare della sua prima missione con equipaggio, fallita in modo spettacolare. Al punto che Boeing ha dovuto ripeterlo.

In teoria, sia la Starliner che la Crew Dragon sarebbero dovute entrare in servizio nel 2017. Ma sia i problemi attesi nello sviluppo di una navicella spaziale sia l’avarizia del governo degli Stati Uniti nel fornire i fondi necessari hanno portato la The Crew Dragon a non entrare in servizio. servizio fino ad aprile 2021. Sebbene abbia effettuato la sua prima missione con equipaggio, equivalente al CFT di Boeing, nel marzo 2019.

E SpaceX ha ricevuto “solo” 2,6 miliardi di dollari rispetto ai 4,2 miliardi di dollari di Boeing perché, si presumeva, fosse la più affidabile delle due.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Quando si giocherà Perù-Perù? El Salvador e dove guardare l’amichevole prima della Copa América 2024
NEXT Kickads ha partecipato allo IAB Day in Colombia – Insider Latam