Difensore civico del Perù

Difensore civico del Perù
Difensore civico del Perù

Di fronte allo sciopero nazionale dei lavoratori di EsSalud annunciato pubblicamente dai loro sindacati e alle richieste di risarcimento registrate dai pazienti assicurati fin dalle prime ore del mattino, l’Ufficio del Garante sottolinea quanto segue:

  1. Chiediamo a EsSalud di garantire le risorse umane necessarie per la continuità dell’assistenza ai servizi critici nei suoi ospedali, quali: pronto soccorso, centro chirurgico, ricovero; e, in altri settori necessari come farmacia, laboratorio, immagini, cibo e pulizia; al fine di tutelare il diritto alla salute e i diritti connessi delle persone ed evitare di incorrere nelle responsabilità amministrative e penali previste dalla normativa vigente.
  2. Incoraggiamo il dialogo come meccanismo per risolvere rapidamente l’agenda dei sindacati dei lavoratori EsSalud con alternative praticabili che tengano conto dell’importanza di mantenere un servizio sanitario adeguato e di migliorare la qualità dell’assistenza ai pazienti.
  3. Chiediamo ai sindacati degli operatori sanitari che la protesta si svolga pacificamente senza ledere i diritti di terzi e la proprietà pubblica e privata. È importante ricordare che, come indicato dalla Corte Costituzionale nella sua giurisprudenza, il diritto di sciopero deve essere esercitato in armonia con l’interesse pubblico, a condizione che non entri in conflitto con gli interessi della collettività.

Infine, l’Ufficio del Difensore civico riferisce di aver schierato i suoi commissari a livello nazionale per vigilare sull’adeguata fornitura di servizi sanitari durante lo sciopero, nonché sullo sviluppo delle proteste.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Gelsenkirchen, dove è iniziato il sogno di Messi in Coppa del Mondo
NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita