Puoi disattivare da remoto la tua attrezzatura di litografia UVE

Puoi disattivare da remoto la tua attrezzatura di litografia UVE
Puoi disattivare da remoto la tua attrezzatura di litografia UVE
  • Mark Liu, amministratore delegato di TSMC, è molto preoccupato per una possibile invasione di Taiwan

  • Un deputato statunitense ha addirittura proposto di bombardare gli impianti di TSMC nel caso in cui la Cina invadesse l’isola

Speriamo che, nonostante la tensione tra loro, Cina e Taiwan non arrivino mai allo scontro. Se tra loro si verificasse un conflitto armato, il suo costo umano sarebbe enorme il suo impatto sull’economia globale sarebbe monumentale perché Taiwan occupa una posizione centrale nell’industria dei semiconduttori. Mark Liu, CEO di TSMC, ha affrontato questo tema nel 2022 durante un’intervista trasmessa dalla rete americana CNN, ma lo ha fatto con calma e senza lasciarsi trasportare da allarmismi.

Anche così, è evidente che innegabili interessi politici sono intrecciati sia nel discorso degli Stati Uniti che in quello di Liu. E non dobbiamo trascurarli. Nella situazione attuale non c’è dubbio che sia positivo per gli Stati Uniti alimentare lo spettro di una possibile invasione di Taiwan da parte della Cina. E, d’altro canto, l’avvertimento di TSMC risponde ad una strategia che cerca di esercitare pressioni internazionali per attivare i meccanismi che fermano questa ipotetica invasione.

“Perderemmo tutti. Nessuno vincerebbe. Noi taiwanesi abbiamo scelto di essere governati da un sistema democratico. Vogliamo scegliere il nostro stile di vita e crediamo che la produzione di chip sia un settore chiave nell’economia di Taiwan. Tuttavia, se la Cina Se l’invasione avesse luogo, i semiconduttori non sarebbero la nostra principale preoccupazione. Il fatto sarebbe che questo evento distruggerebbe l’ordine mondiale. Queste parole di Mark Liu descrivono le conseguenze che, secondo questo esecutivo, avrebbe l’invasione di Taiwan da parte della Cina.

Le macchine litografiche ASML EUV possono essere disabilitate da remoto

Sappiamo che gli Stati Uniti stanno facendo tutto ciò che è in loro potere per evitare che le apparecchiature di litografia più avanzate prodotte da ASML, le macchine a raggi ultravioletti estremi (EUV) e gli EUV ad alta apertura, cadano nelle mani dei produttori di circuiti integrati cinesi. Il governo degli Stati Uniti ha raggiunto un accordo con il suo omologo olandese per vietare alla ASML, una società olandese, di vendere le sue apparecchiature più sofisticate in Cina.

ASML e TSMC hanno implementato un meccanismo di disattivazione remota su tutte le apparecchiature di litografia EUV nei loro stabilimenti di Taiwan

Queste macchine incorporano componenti di origine americana, come la sorgente di luce ultravioletta prodotta da Cymer, che autorizza gli Stati Uniti a decidere chi ha accesso a questa tecnologia. Tutto questo lo sapevamo già, ma c’è qualcosa di molto importante che ci ha colto di sorpresa: ASML e TSMC l’hanno implementato un meccanismo di disattivazione che può essere abilitato da remoto su tutte le apparecchiature di litografia EUV nei suoi stabilimenti di semiconduttori ospitati a Taiwan.

Al momento non sappiamo esattamente come funzioni questa procedura, ma ci sembra ragionevole supporre che non si limiti alla sola disattivazione delle macchine. Se questo fosse il loro unico effetto, gli ingegneri cinesi sarebbero probabilmente in grado di abilitarli e gestirli, quindi è probabile che il meccanismo di disattivazione includa anche una certa misura di autodistruzione dell’attrezzatura litografica.

Curiosamente, l’anno scorso il deputato americano Seth Moulton propose che gli Stati Uniti bombardassero gli impianti di TSMC se la Cina avesse invaso l’isola, ma il governo di Taiwan assicurò che li avrebbe difesi anche dagli Stati Uniti, se necessario. La proposta di Moulton cadde nel vuoto, ma probabilmente ha incoraggiato lo sviluppo del meccanismo di cosa stiamo parlando. Non c’è dubbio che la disattivazione remota delle apparecchiature sia molto più allettante della distruzione totale delle fabbriche TSMC mediante bombardamento.

Immagine | TSMC

Maggiori informazioni | Bloomberg | SCMP | L’hardware di Tom

A Xataka | TSMC monopolizza così tanta elettricità che il governo di Taiwan sta pensando a qualcosa di cruciale: rafforzare la propria infrastruttura nucleare

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Javier Milei a Rosario: minuto per minuto dell’evento del Flag Day
NEXT Dove guardare Spagna-Italia in Perù OGGI: canale TV online della seconda giornata del Gruppo B di Euro 2024