La Cina inizia esercitazioni militari “intorno” a Taiwan – DW – 23/05/2024

La Cina inizia esercitazioni militari “intorno” a Taiwan – DW – 23/05/2024
La Cina inizia esercitazioni militari “intorno” a Taiwan – DW – 23/05/2024

La Cina ha iniziato giovedì mattina (23/05/2024) due giorni di esercitazioni militari “intorno all’isola di Taiwan” come “dura punizione” per “atti separatisti” in questo territorio, hanno annunciato i media statali.

“L’Esercito popolare di liberazione cinese ha iniziato giovedì alle 7:45 le manovre militari intorno all’isola di Taiwan”, ha riferito l’agenzia di stampa ufficiale Xinhua.

“Le esercitazioni si svolgono nello stretto di Taiwan, a nord, sud ed est dell’isola di Taiwan, così come nelle aree intorno alle isole di Kinmen, Matsu, Wuqiu e Dongyin”, ha aggiunto.

Il portavoce militare dell’esercito cinese Li Xi ha assicurato che queste manovre sono “una forte punizione per gli atti separatisti delle forze di ‘indipendenza di Taiwan’ e un serio avvertimento contro le interferenze e le provocazioni da parte di forze esterne”, ha affermato l’agenzia di stampa.

Le manovre, battezzate con il nome Joint Sword-2024A, hanno luogo dopo l’insediamento, lunedì, di Lai Ching-te come nuovo presidente di quest’isola dal governo autonomo e democratico.

La Cina, che rivendica Taiwan come parte del suo territorio, ha descritto Lai come un “pericoloso separatista” che porterà “guerra e declino” nel territorio.

Il portavoce militare citato da Xinhua ha assicurato che le esercitazioni “si concentreranno sulla prontezza al combattimento per pattugliamenti congiunti mare-aria, sulla presa congiunta del controllo globale del campo di battaglia e su attacchi congiunti di precisione contro obiettivi chiave”.

Li ha affermato che le esercitazioni “comporteranno il pattugliamento di navi e aerei in avvicinamento alle aree intorno all’isola di Taiwan e operazioni integrate all’interno e all’esterno della catena di isole per testare le effettive capacità di combattimento congiunte delle forze di comando”.

Taiwan risponde con la mobilitazione delle truppe

La risposta di Taiwan a questa mossa della Cina è stata immediata e ha comportato la mobilitazione delle sue forze marittime, aeree e terrestri, hanno riferito fonti ufficiali.

“L’esercitazione militare in questa occasione non solo non aiuta la pace e la stabilità nello Stretto di Taiwan, ma evidenzia anche la mentalità militaristica del Partito Comunista Cinese (PCC), che è l’essenza dell’espansionismo e dell’egemonia militare”, ha affermato il Ministero di Taiwan della Difesa Nazionale (MDN) in una dichiarazione.

Taipei intraprenderà “azioni pratiche” per “proteggere la libertà, la democrazia e la sovranità” della Repubblica di Cina (nome ufficiale di Taiwan), secondo la stessa fonte.

jc (afp, reuters)

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita