Taiwan mobilita le truppe in vista delle esercitazioni militari cinesi – DW – 23/05/2024

Taiwan mobilita le truppe in vista delle esercitazioni militari cinesi – DW – 23/05/2024
Taiwan mobilita le truppe in vista delle esercitazioni militari cinesi – DW – 23/05/2024

La Cina ha iniziato giovedì mattina (23/05/2024) due giorni di esercitazioni militari “intorno a Taiwan” come “dura punizione” per “atti separatisti” in questo territorio, ha annunciato la stampa statale cinese, mentre l’isola ha immediatamente risposto con la mobilitazione delle sue forze armate. forze marittime, aeree e terrestri, ha detto una fonte ufficiale a Taipei.

“Le esercitazioni si svolgono nello stretto di Taiwan, a nord, a sud e ad est dell’isola di Taiwan, così come nelle zone intorno alle isole di Kinmen, Matsu, Wuqiu e Dongyin”, ha aggiunto la stampa del colosso asiatico.

Il portavoce militare dell’esercito cinese Li Xi ha assicurato che queste manovre sono “una forte punizione per gli atti separatisti delle forze di ‘indipendenza di Taiwan’ e un serio avvertimento contro le interferenze e le provocazioni da parte di forze esterne”, ha affermato l’agenzia di stampa.

La Guardia costiera di Taiwan ha affermato di aver schierato le sue navi per difendere la sovranità dell’isola di fronte alle manovre militari dell’esercito cinese.

“La Guardia Costiera difenderà la sovranità e la sicurezza del Paese con un atteggiamento fermo”, ha affermato questo organismo.

Nella sua dichiarazione, l’agenzia assicura che sta collaborando con il Ministero della Difesa per “monitorare i movimenti nelle acque marittime circostanti”.

Il Giappone chiede alla Cina di “mantenere la stabilità”

Il Giappone ha chiesto questo giovedì alla Cina di “mantenere la pace e la stabilità nello Stretto di Taiwan” e ha accettato di coordinarsi strettamente con gli Stati Uniti e i paesi partner dopo l’inizio delle esercitazioni militari nell’area.

“Le esercitazioni si svolgono nello stretto di Taiwan, a nord, sud ed est dell’isola di Taiwan, così come nelle zone intorno alle isole Kinmen, Matsu, Wuqiu e Dongyin”, ha riferito la stampa ufficiale di Taiwan. Cina.Immagine: https://mil.huanqiu.com

“La pace e la stabilità nello Stretto di Taiwan sono importanti non solo per Taiwan, ma anche per la stabilità della comunità internazionale”, ha detto oggi in una conferenza stampa il portavoce del governo giapponese, Yoshimasa Hayashi.

Hayashi ha sottolineato che la posizione di Tokyo nei confronti dell’isola è quella di “risolvere i problemi pacificamente attraverso il dialogo” e ha detto che “monitoreranno da vicino la situazione” e nel frattempo compiranno sforzi diplomatici.

“L’Esercito popolare di liberazione cinese ha iniziato giovedì alle 7:45 le manovre militari intorno all’isola di Taiwan”, ha riferito l’agenzia di stampa ufficiale cinese Xinhua.

Le manovre, battezzate con il nome Joint Sword-2024A, hanno luogo dopo l’insediamento, lunedì, di Lai Ching-te come nuovo presidente di quest’isola dal governo autonomo e democratico.

La Cina, che rivendica Taiwan come parte del suo territorio, ha descritto Lai come un “pericoloso separatista” che porterà “guerra e declino” nel territorio.

Il portavoce militare citato da Xinhua ha assicurato che le esercitazioni “si concentreranno sulla prontezza al combattimento per pattugliamenti congiunti mare-aria, sulla presa congiunta del controllo globale del campo di battaglia e su attacchi congiunti di precisione contro obiettivi chiave”.

Li ha affermato che le esercitazioni “comporteranno il pattugliamento di navi e aerei in avvicinamento alle aree intorno all’isola di Taiwan e operazioni integrate all’interno e all’esterno della catena di isole per testare le effettive capacità di combattimento congiunte delle forze di comando”.

Taiwan risponde con la mobilitazione delle truppe

La risposta di Taiwan a questa mossa della Cina è stata immediata e ha comportato la mobilitazione delle sue forze marittime, aeree e terrestri, hanno riferito fonti ufficiali.

“L’esercitazione militare in questa occasione non solo non aiuta la pace e la stabilità nello Stretto di Taiwan, ma evidenzia anche la mentalità militaristica del Partito Comunista Cinese (PCC), che è l’essenza dell’espansionismo e dell’egemonia militare”, ha affermato il Ministero di Taiwan della Difesa Nazionale (MDN) in una dichiarazione.

Taipei intraprenderà “azioni pratiche” per “proteggere la libertà, la democrazia e la sovranità” della Repubblica di Cina (nome ufficiale di Taiwan), secondo la stessa fonte.

jc (afp, efe, reuters)

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il prezzo che il Liverpool deve pagare per far atterrare il giocatore Arne Slot Keen emerge
NEXT Immagina un Talavera… dove la festa è finita | Opinione