Il presidente di Taiwan risponde alla Cina: “Mostreremo al mondo la nostra determinazione nel proteggere l’isola”

Nel suo discorso, in cui non ha fatto esplicito riferimento alle esercitazioni cinesi, Lai ha sottolineato la sua “fiducia” nell’esercito dell’isola e ha chiesto a tutti i cittadini “di restare calmi”.

William Lai, presidente di Taiwan. Foto: EFE

Il nuovo presidente taiwanese, Guglielmo Lai (Lai Ching-te), ha assicurato che il suo governo si dimostrerà “determinazione” quando si tratta di “proteggere” l’isola, attorno al quale la Cina. Lo ha affermato dopo che il Paese asiatico ha avviato intense manovre militari che dovrebbero continuare venerdì.

“Al momento, La comunità internazionale presta molta attenzione alla democratica Taiwan. Di fronte alle sfide e alle minacce esterne, continueremo a difendere il valore della libertà e della democrazia e a proteggere la pace e la stabilità regionale”, ha affermato il presidente durante un evento presso il quartier generale della 66a Brigata Marina.

Trova altri video

Nel suo discorso, in cui non si riferiva esplicitamente alle esercitazioni della CinaLai ha sottolineato la sua “fiducia” nell’esercito dell’isola e ha chiesto a tutti i cittadini “di restare calmi”.

“Come comandante in capo delle forze armate, la mia responsabilità è proteggere il nostro Paese e proteggere le vite e le proprietà di tutti i taiwanesi. “Sarò sullo stesso fronte dei miei fratelli e sorelle nell’esercito per proteggere congiuntamente la sicurezza nazionale”, ha detto Lai.

Il presidente, bollato da Pechino come “secessionista” e “piantagrane”, ha anche sottolineato la sua intenzione di “promuovere la riforma della difesa nazionale, rafforzare l’efficacia complessiva dell’esercito in combattimento e fornire una migliore assistenza” ai membri delle forze armate.

La Cina ha tenuto esercitazioni militari vicino a Taiwan. Foto: EFE

Taiwan ha schierato le sue truppe prima delle manovre militari cinesi. Foto: Reuters.

Potrebbe interessarti:

Tensione tra Cina e Taiwan: Taipei ha rilevato 42 aerei e 31 navi nel primo giorno delle manovre di Pechino

Le manovre cinesi

Il Comando del Teatro Orientale dell’Esercito popolare di liberazione (PLA) cinese ha annunciato l’inizio di esercitazioni militari vicino a Taiwan a partire dalle 7:45 di questa mattina, come “forte punizione” per “atti separatisti legati all’indipendenza” di Taiwan.

La Cina ha valutato il manovre militari come “del tutto legittimi e necessari”, sottolineando che sono “in linea con il diritto e la pratica internazionale”.

Taiwan ha schierato le sue truppe prima delle manovre militari cinesi. Foto: EFE. Taiwan ha schierato le sue truppe prima delle manovre militari cinesi. Foto: EFE.

“Questi Le esercitazioni mirano a salvaguardare la sovranità e l’integrità territoriale della Cina e punire le attività separatiste di coloro che promuovono l’indipendenza di Taiwan. Costituiscono anche un serio avvertimento contro le forze esterne che provocano e interferiscono negli affari interni della Cina”, ha detto il portavoce degli Esteri Wang Wenbin in una conferenza stampa.

Da parte loro, sia il governo che i due principali partiti dell’opposizione di Taiwan hanno espresso giovedì la loro condanna delle manovre.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV È tornato! Caramelo è visto allo stadio NRG tifare per la squadra nazionale messicana
NEXT Buenos Aires e Neuquén si contendono un mega progetto di esportazione del gas