Il mercato dei contratti petroliferi e del gas subisce un calo del valore del 37% durante il primo trimestre del 2024

Il mercato dei contratti petroliferi e del gas ha dovuto affrontare turbolenze, con un notevole calo del 37% su base trimestrale nel valore dei contratti resi pubblici, passando da 50,2 miliardi di dollari nel quarto trimestre del 2023 a 31,4 miliardi di dollari nel primo trimestre del 2024. Questo calo è stato accompagnato da un calo del volume totale dei contratti, rivela la società di dati e analisi. GlobalData.

L’ultimo rapporto GlobalData, “Revisione dei contratti dell’industria petrolifera e del gas per settore, regione, terreno, contratti pianificati e aggiudicati, appaltatori ed emittenti principali, primo trimestre 2024”, rivela che il volume complessivo dei contratti è diminuito da 1.346 nel quarto trimestre del 2023 a 1.142 nel primo trimestre del 2024.

Pritam Kad, analista di petrolio e gas presso GlobalData, commenta che “molti progetti tradizionali nel settore del petrolio e del gas vengono ritardati o rinviati a causa delle preoccupazioni sulle prospettive della domanda nei paesi consumatori di petrolio e gas nel contesto dell’incombente recessione e dell’elevata inflazione, che è chiaramente evidente nella diminuzione sia del valore che del volume del contratto.”

Contratti di petrolio e gas

L’operazione e la manutenzione (O&M) hanno rappresentato il 59% dei contratti totali nel primo trimestre del 2024, seguiti dall’ambito degli appalti con il 16% e i contratti con più ambiti, come costruzione, progettazione e ingegneria, installazione, O&M e acquisizioni hanno rappresentato il 13%.

Alcuni dei contratti più importanti del trimestre sono Samsung Industrie Pesantidel valore di 3.440 milioni di dollari, per la costruzione di 15 metaniere da 174.000 m3 ciascuna, e i due contratti globali per Tecniche raccolte E Gruppo di ingegneria Sinopecper un valore approssimativo di 3,3 miliardi di dollari, con Saudi Aramco per le attività di ingegneria, approvvigionamento e costruzione (EPC) dell’impianto di frazionamento di gas naturale liquidi (NGL) di Riyas, in Arabia Saudita.

Nel settore petrolchimico, Tecnimont ha firmato un contratto del valore di circa 1,1 miliardi di dollari con Sonatrach per l’ingegneria, l’approvvigionamento, la costruzione e la messa in servizio (EPCC) di un nuovo impianto di alchilbenzene lineare (LAB) con una capacità di 100.000 tonnellate all’anno (tpa) e infrastrutture di servizio. nell’Algeria orientale.

Kad conclude: “Al contrario, i prezzi del petrolio dovrebbero essere favorevoli per i produttori a causa di potenziali interruzioni dell’offerta derivanti da rischi geopolitici. GlobalData prevede che i progetti ritardati o quasi completati verranno probabilmente potenziati nel medio termine”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV “Quello che facciamo è impressionante”
NEXT Ritorno sulla Terra del primo volo con equipaggio della Boeing rinviato a causa di nuove fughe di notizie