Un’esplosione in una fabbrica chimica in India provoca almeno 9 morti

Un’esplosione in una fabbrica chimica in India provoca almeno 9 morti
Un’esplosione in una fabbrica chimica in India provoca almeno 9 morti

Un’esplosione e un incendio in una fabbrica chimica nell’India occidentale hanno ucciso almeno nove persone e ne hanno ferite altre 64, hanno detto venerdì i funzionari.

L’esplosione dello scaldabagno dell’impianto giovedì ha scatenato un incendio che ha colpito le fabbriche e le case vicine nel distretto di Thane, nello stato di Maharashtra, ha detto all’agenzia di stampa Press Trust of India il funzionario amministrativo Sachin Shejal.

Secondo Shejal, l’incendio era già domato, ma i soccorritori stavano cercando tra le macerie per trovare altri corpi.

Restano da accertare le cause dell’esplosione, che ha avvolto la zona in un’enorme nuvola di fumo grigio.

L’incidente ha causato una potente onda d’urto che ha causato danni alle fabbriche adiacenti e ha rotto le finestre delle case vicine, ha aggiunto Shejal.

Venerdì la polizia ha sporto denuncia contro i proprietari della struttura per omicidio colposo, inclusa la manipolazione negligente di sostanze tossiche.

L’impianto produce coloranti alimentari e utilizza sostanze chimiche altamente reattive che possono causare esplosioni, ha affermato la National Disaster Response Force.

Gli incendi sono comuni nel paese a causa degli scarsi standard di sicurezza e della scarsa osservanza delle normative. Gli attivisti affermano che i costruttori spesso lesinano sulle misure di sicurezza per risparmiare sui costi e hanno accusato le autorità civili di negligenza e apatia.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita