Il rame continua il declino mentre i prezzi record scoraggiano gli acquirenti cinesi

Il rame continua il declino mentre i prezzi record scoraggiano gli acquirenti cinesi
Il rame continua il declino mentre i prezzi record scoraggiano gli acquirenti cinesi

(Bloomberg) – Il rame è caduto per il terzo giorno consecutivo poiché le fabbriche cinesi erano riluttanti a pagare prezzi record. Anche i commenti aggressivi dei banchieri della Fed hanno esercitato pressioni sui metalli di base.

I più letti di Bloomberg

I prezzi sono scesi di circa il 7% rispetto al record di lunedì poiché un’impennata delle scommesse rialziste ha spinto i detentori di posizioni corte ad abbandonare le negoziazioni. Mercoledì il rame ha registrato il maggior calo intraday degli ultimi due anni, tra le prese di profitto da parte degli investitori rialzisti e nuovi segnali di calo della domanda in Cina.

Le fabbriche del più grande consumatore mondiale di metalli stanno lottando per trasferire l’aumento dei costi del rame sui clienti che realizzano prodotti che vanno dai condizionatori all’elettronica domestica.

L’aumento record del rame “mostra segni di moderazione”, ha affermato Jinrui Futures Co in una nota. Tuttavia, la promessa della Cina di aumentare gli stimoli insieme alle aspettative di una riduzione dell’offerta potrebbero sostenere prezzi elevati nel breve termine.

Il rame è sceso dello 0,8% a 10.339,50 dollari la tonnellata al London Metal Exchange alle 11:12 ora locale.

Nota originale: il rame prosegue il declino poiché i prezzi record scoraggiano gli acquirenti in Cina

©2024 Bloomberg LP

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Tragedia sulla Route 90: un giovane ha perso la vita in uno scontro tra auto, quad e moto
NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita