Gli Stati Uniti e i loro alleati chiedono che Taiwan possa partecipare alla riunione dell’OMS

Gli Stati Uniti e i loro alleati chiedono che Taiwan possa partecipare alla riunione dell’OMS
Gli Stati Uniti e i loro alleati chiedono che Taiwan possa partecipare alla riunione dell’OMS

Gli Stati Uniti e molti dei loro alleati, tra cui Regno Unito, Canada, Australia, Germania e Giappone, hanno rilasciato venerdì una dichiarazione congiunta chiedendo che Taiwan possa partecipare a una riunione chiave dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). la prossima settimana.

Taiwan è esclusa dalla maggior parte delle organizzazioni internazionali a causa delle obiezioni della Cina, che considera l’isola governata democraticamente il suo territorio.

Taiwan ha partecipato all’Assemblea mondiale della sanità dell’OMS (OMS) in qualità di osservatore dal 2009 al 2016 sotto il governo dell’allora presidente Ma Ying-jeou, che ha firmato importanti accordi commerciali e turistici con la Cina.

Questo contenuto è stato realizzato grazie al supporto della comunità El Destape. Unisciti a noi. Continuiamo a fare la storia.

ABBONATI AL COMUNICATO

Ma Pechino ha iniziato a bloccare la partecipazione di Taiwan nel 2017, dopo che l’ex presidente Tsai Ing-wen ha vinto la carica, a causa del suo rifiuto di accettare la posizione della Cina secondo cui sia la Cina che Taiwan fanno parte di “una sola Cina”.

“Mentre la 77a sessione dell’Assemblea mondiale della sanità inizia quest’anno a Ginevra, Taiwan rimane in gran parte esclusa dal sistema sanitario internazionale mondiale”, si legge nella dichiarazione congiunta rilasciata dalle ambasciate de facto degli Stati Uniti e di altri paesi a Taipei.

“Invitare Taiwan come osservatore sarebbe il miglior esempio dell’impegno dell’OMS verso un approccio inclusivo e ‘salute per tutti’ alla cooperazione sanitaria internazionale”, si afferma.

“L’isolamento di Taiwan dall’OMS, il principale forum sanitario globale, è ingiustificato e mina la cooperazione e la sicurezza sanitaria pubblica globale inclusiva che il mondo richiede”.

A Taipei, il ministro della Sanità di Taiwan, Chiu Tai-yuan, ha detto che una delegazione si recherà a Ginevra per incontri collaterali con i paesi amici.

Il ministro degli Esteri taiwanese Lin Chia-lung ha accusato la Cina dell’esclusione di Taiwan, affermando che l’assistenza sanitaria non dovrebbe essere politicizzata.

“Speriamo di migliorare le relazioni attraverso lo Stretto di Taiwan, ma non possiamo sacrificare la sovranità di Taiwan”, ha affermato.

Gli Stati Uniti e alcuni dei loro più importanti alleati, che non mantengono legami diplomatici formali con Taipei, hanno ripetutamente chiesto che Taiwan potesse partecipare, facendo arrabbiare Pechino.

Il ministero degli Esteri cinese ha affermato che, poiché il governo taiwanese non accetta il principio “una Cina”, non esiste “alcuna base politica” per la sua partecipazione all’AMS.

Il governo di Taiwan sostiene che Pechino non ha il diritto di parlare a suo nome o di rappresentare Taiwan sulla scena internazionale.

Il presidente di Taiwan Lai Ching-te, entrato in carica lunedì, non piace a Pechino, che lo definisce un “separatista”, e giovedì ha lanciato due giorni di simulazioni di guerra vicino all’isola per esprimere la sua rabbia per il suo discorso di investitura.

L’OMS ha affermato che la partecipazione di Taiwan è una questione che spetta agli Stati membri decidere e che “facilita la partecipazione di esperti taiwanesi alle attività tecniche dell’OMS”.

Con informazioni provenienti da Reuters

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV È morta Nancy Mckenzie, doppiatrice de ‘I Simpson’ – El Financiero
NEXT La “foto segnaletica” di Justin Timberlake rivelata dopo l’arresto per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti