Il telescopio spaziale della NASA ha trovato un pianeta extrasolare delle dimensioni della Terra con le condizioni per ospitare la vita

Il telescopio spaziale della NASA ha trovato un pianeta extrasolare delle dimensioni della Terra con le condizioni per ospitare la vita
Il telescopio spaziale della NASA ha trovato un pianeta extrasolare delle dimensioni della Terra con le condizioni per ospitare la vita

Il pianeta, chiamato Gliese 12 b, orbita attorno a una piccola e fredda stella nana rossa situata a circa 40 anni luce dalla Terra nella costellazione dei Pesci. Secondo il team che ha scoperto l’esopianeta utilizzando il telescopio TESS della NASA, si stima che esso Ha una larghezza circa 1,1 volte quella della Terrarendendolo simile al nostro pianeta e a Venere, che viene spesso chiamato il sistema solare del nostro mondo “gemello”.

Gliese 12 b orbita attorno alla sua stella, Gliese 12, così vicino che il suo anno dura solo 12,8 giorni terrestri. Tuttavia, poiché la nana rossa Gliese 12 è circa un quarto delle dimensioni del Sole, è anche molto più fredda della nostra stella. Ciò significa che, sebbene Gliese 12 b si trovi a una distanza dalla sua nana rossa equivalente solo al 7% della distanza tra il Sole e la Terra, si trova ancora nella zona abitabile del suo sistema planetario, secondo i media specializzati Space. com.

Conosciuta anche come la “Zona Riccioli d’oro”, La zona abitabile è la regione attorno a una stella che non è né troppo calda né troppo fredda in modo che i pianeti ospitino acqua liquida, un ingrediente vitale per la vita come la conosciamo. Ma la cosa più importante è che i due team dietro la scoperta di Gliese 12 b non possono ancora dire con certezza se abbia un’atmosfera. Non è quindi chiaro se il mondo possa essere abitabile, ma i ricercatori sono cautamente ottimisti.

“La cosa più interessante è che questo è un pianeta molto vicino; in effetti, è uno dei pianeti in transito più vicini alla Terra”, ha detto la scienziata dell’University College di Londra Larissa Palethorpe, che ha co-condotto la ricerca con l’astrofisico Shishir di Londra. l’Università del Queensland meridionale. Dholakia ha detto a Space.com. “O si trova nella zona abitabile della sua stella oppure è proprio al suo confine potrebbe essere abitabile.”

Se la Terra e Venere avessero un figlio

Gli scienziati hanno rilevato Gliese 12 b mentre attraversava o “transitava” davanti alla faccia della sua stella nana rossa. Questi transiti causano piccoli buchi di luce che TESS è esperta nel rilevare. Palethorpe ha aggiunto che quando il team si è imbarcato in questo progetto, non sapevano con certezza quale sarebbe stato il periodo orbitale o le dimensioni del pianeta.

“Scoprire che è così simile per dimensioni alla Terra è stata una piacevole sorpresa”, Lui continuò. “Quindi è stato davvero bello poterlo definire, ma penso che soprattutto sapere che, in termini di abitabilità, potrebbe essere tra la Terra e Venere, sia davvero emozionante.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV I lavori per portare il gas da Vaca Muerta al nord dell’Argentina si concluderanno a settembre
NEXT Uragano contro Independiente (M), della Lega Professionisti: risultato, riepilogo, gol e altro