la disperazione di un vicino dopo che la sua casa è andata a fuoco a causa di un’esplosione – Notife

la disperazione di un vicino dopo che la sua casa è andata a fuoco a causa di un’esplosione – Notife
la disperazione di un vicino dopo che la sua casa è andata a fuoco a causa di un’esplosione – Notife

Gli operai comunali che stavano effettuando lavori di riparazione a San Martín hanno perforato accidentalmente una tubazione principale del gas, provocando una forte esplosione e un incendio che ha interessato una PH con diversi appartamenti. Ci sono due persone ferite e la Polizia ha evacuato l’intero isolato.

L’impressionante incidente è avvenuto questo giovedì a mezzogiorno, all’angolo tra Reconquista e Professor Aguer, vicino alla stazione Chilavert, a Villa Ballester. Sul posto sono al lavoro i Vigili del Fuoco volontari e la Protezione Civile. È intervenuto anche un equipaggio dell’azienda fornitrice del gas, cercando di riparare la perdita.

Secondo quanto si è appreso, all’inizio della settimana, il Comune di San Martín aveva iniziato a ripavimentare le strade dell’isolato. Sarebbe stato un escavatore a rompere il tubo che passava sotto l’asfalto.

Dopo l’esplosione i vicini si sono auto-evacuati. Due persone sono rimaste ferite e portate all’ospedale della zona. A loro volta, alcuni animali domestici scapparono per paura e i loro proprietari andarono a cercarli nel quartiere.

“Tutta la mia casa è scoppiata. Era davvero pazzesco, un film horror. Mia madre si è salvata perché non c’era, ma la sua stanza è esplosa. Se fosse lì, morirebbe”, ha detto un vicino. “La mia casa è stata distrutta, tutto è bruciato. “Ho perso la mia casa e il mio gatto”, ha aggiunto l’uomo.

“È un pericolo, perché sembra che non riescano a fermare la fuga di gas”, ha detto un altro vicino rimasto colpito dall’esplosione. “Sono tre ore che aspettiamo che risolvano il problema. “Tutto esploderà”, ha aggiunto.

In questo contesto, Mario Oyarzo, capo della caserma dei vigili del fuoco di Villa Ballester, ha spiegato: “Stiamo aspettando che gli addetti al gas interrompano il servizio per spegnere l’incendio. “Stanno cercando la valvola per effettuare il taglio nel migliore dei modi”.

Da Naturgy, la società fornitrice di gas, hanno spiegato in un comunicato che le squadre di emergenza si sono recate “immediatamente sul luogo dell’incidente” per svolgere le attività necessarie per eliminare la perdita e controllarla in modo soddisfacente.

“L’incidente è stato causato da una terna estranea alla nostra azienda che ha causato la rottura di una tubazione principale, provocando una perdita, un incendio e una conseguente deflagrazione”, conclude il messaggio.

Da parte sua, Verónica Argañaraz, direttrice della comunicazione di Naturgy, ha assicurato: “L’angolo era rifornito di gas attraverso quattro condotte principali, due in via Aguer e due in via Reconquista. “Sono stati necessari quattro scavi per individuare le tubazioni e procedere alla loro pressatura per interrompere l’alimentazione al luogo dell’incidente, manovra che ci ha permesso di evitare di dover interrompere l’erogazione nelle zone limitrofe.”

In chiusura della presente nota, il Comune di San Martín non ha rilasciato alcuna dichiarazione ufficiale al riguardo. Vale la pena ricordare che il sindaco di quel comune è sotto processo per un presunto atto di corruzione. Nelle ultime ore la Giustizia ha chiesto l’arresto del capo comunale, Fernando Moreira. Tuttavia, questa mattina ha condotto un evento nella località di Villa Concepción.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV L’América Femenil ufficializza la partenza di Katty Martínez
NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita