Trump va nel Bronx per cercare di attirare gli elettori ispanici

(CNN) — L’ex presidente Donald Trump ha tenuto una manifestazione giovedì nel Bronx, mentre la sua campagna cerca di guadagnare terreno tra gli elettori ispanici e neri in vista delle elezioni di novembre.

L’evento in una delle contee più democratiche del paese arriva pochi giorni prima della conclusione delle discussioni nel processo penale di Trump sui pagamenti segreti a New York. Trump deve affrontare 34 accuse di crimini e si è dichiarato non colpevole.

Il processo ha tenuto l’ex presidente legato a New York per gran parte delle ultime sei settimane, ma l’evento di giovedì al Crotona Park nel South Bronx è stato il primo grande raduno della campagna di Trump nello stato dalla sua prima candidatura presidenziale nel 2016. Trump lo ha fatto ha visitato un magazzino, teatro di un accoltellamento mortale nel 2022, un cantiere edile e una stazione dei vigili del fuoco a Manhattan da quando il suo processo è iniziato a metà aprile.

Giovedì, rivolgendosi ai sostenitori nel parco, Trump ha trascorso la maggior parte del suo discorso criticando il presidente Joe Biden, sostenendo che il suo rivale “non sta facendo il lavoro per il Bronx”, lo stato di New York o il paese.

“Gli afroamericani vengono massacrati. Gli ispanoamericani vengono massacrati”, ha detto Trump, sostenendo che sono stati influenzati negativamente dalle politiche economiche e di confine di Biden.

“Questi milioni e milioni di persone che stanno arrivando nel nostro Paese, l’impatto più grande e più negativo è contro la nostra popolazione nera e la nostra popolazione ispanica che stanno perdendo il lavoro, perdendo la casa, perdendo tutto ciò che possono perdere”, ha detto. .

Un funzionario della campagna di Trump ha detto alla CNN che diversi fattori, tra cui la lunga storia di vita e lavoro dell’ex presidente a New York e i suoi sforzi per conquistare gli elettori di minoranza, hanno influenzato la decisione di tenere la manifestazione nel Bronx. Il funzionario ha affermato che anche la vicinanza dell’area al processo penale di Trump è stata presa in considerazione, così come il desiderio dell’ex presidente di “sfidare lo status quo” in uno stato che ha votato a lungo democratico.

I sostenitori dell’ex presidente Donald Trump si riuniscono vicino al tribunale penale di Manhattan a New York City il 21 maggio 2024. (Charly Triballeau/AFP/Getty Images)

Trump ha insistito di avere una possibilità questo autunno di vincere New York, cosa che un candidato repubblicano alla presidenza non ha dal 1984. Il Bronx è una roccaforte democratica, che Trump ha perso di circa 68 punti contro Biden nel 2020. Ma quel margine è stato inferiore a quattro anni fa, quando Hillary Clinton guidava la contea con 79 punti.

Il miglioramento di Trump è stato ancora maggiore nel South Bronx, dove si è svolta la manifestazione di giovedì. Biden ha vinto il distretto congressuale (o distretto) che circonda il Crotona Park con 69 punti. Nel 2016 la Clinton aveva ottenuto lo stesso vantaggio di oltre 90 punti.

La performance di Trump nel Bronx nel 2020 ha rispecchiato i suoi risultati in altre aree in cui gli elettori ispanici costituiscono una parte sostanziale dell’elettorato. Secondo l’US Census Bureau, i residenti nel South Bronx sono principalmente ispanici (64%) e neri (31%).

I sondaggi di quest’anno mostrano che Trump potrebbe fare ancora meglio tra gli elettori ispanici e neri rispetto a quattro anni fa. I sondaggi condotti dall’inizio di aprile mostrano che il margine di Biden tra questi elettori è diminuito di due cifre rispetto ai sondaggi dello stesso punto nel 2020.

Questo è probabilmente uno dei motivi per cui la campagna di Biden ha pubblicato giovedì due nuovi annunci volti a evidenziare quella che definisce “la lunga storia di fallimenti e promesse non mantenute di Trump” per i neri.

Gli annunci sottolineano che Trump è stato citato in giudizio per discriminazione abitativa negli anni ’70 e accusato di discriminare i neri; ha promosso la teoria del complotto razzista secondo cui il presidente Barack Obama non è nato negli Stati Uniti; ha sostenuto la pena di morte per cinque adolescenti appartenenti a minoranze che sono stati ingiustamente accusati e condannati per aver picchiato e violentato una donna a Central Park negli anni ’80; e “ha sostenuto i suprematisti bianchi violenti” a Charlottesville, Virginia, nel 2017.

La campagna di Trump ha affermato che gli annunci rappresentavano un tentativo di “manipolare gli elettori neri”.

“Non dobbiamo dimenticare che è stato Joe Biden la figura chiave nell’approvazione del Crime Bill del 1994, che ha danneggiato in modo sproporzionato le comunità nere attraverso dure leggi sulle condanne e l’aumento dei tassi di incarcerazione. Inoltre, non possiamo approvare “Le politiche di Biden stanno guidando le famiglie nere più profondamente nella povertà e rendendoli meno sicuri”, ha detto in una nota Janiyah Thomas, direttrice dei media neri della campagna.

Diversi repubblicani della Camera di New York hanno affermato di non aver potuto partecipare all’evento di Trump a causa dei cambiamenti al programma di votazione della Camera di giovedì.

“C’è in gioco New York e tutti noi avevamo programmato di essere lì per salutarlo e partecipare a questo evento storico. Tuttavia, il programma della Camera è cambiato e voteremo per vietare agli immigrati clandestini di votare alle elezioni e per proteggere il diritto di accesso finanziario privacy”, ha detto Elise Stefanik, presidente della Conferenza del Partito repubblicano alla Camera e considerata una potenziale compagna di corsa di Trump, in una dichiarazione congiunta con altri sette parlamentari.

I rappresentanti democratici Alexandria Ocasio-Cortez e Ritchie Torres, che rappresentano parti del Bronx, hanno criticato l’ex presidente prima dell’evento.

Ocasio-Cortez, in un’intervista con NY1, lo ha definito un “tentativo di, credo, fuorviare alcuni dei nostri residenti qui”, mentre Torres ha detto al New York Times che Trump era “radioattivo” nel Bronx.

L’intervento di Trump nei confronti degli elettori di minoranza avviene anche nel momento in cui l’ex presidente ha fatto dell’alimentare i timori sui migranti privi di documenti una pietra angolare della sua campagna. Ha regolarmente fatto affermazioni false o fuorvianti sull’immigrazione clandestina e ha utilizzato un linguaggio disumanizzante quando si riferiva ai migranti.

Con il resoconto di Kit Maher della CNN.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Limes sospesi alla scuola di Trevelin per fughe di gas
NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita