A causa dell’ondata di freddo, limitano il gas alle industrie in modo che non ci siano carenze o interruzioni di corrente nelle case

A causa dell’ondata di freddo, limitano il gas alle industrie in modo che non ci siano carenze o interruzioni di corrente nelle case
A causa dell’ondata di freddo, limitano il gas alle industrie in modo che non ci siano carenze o interruzioni di corrente nelle case

Con l’ingresso di un nuovo fronte freddo, e quando si prevede almeno una settimana di giorni con record invernali, Governo e aziende energetiche cercano alternative per evitare la mancanza di fornitura di gas ed elettricità in un momento in cui i consumi di liquidi sono alle stelle e l’offerta è limitata. In questo modo le industrie devono ridurre i consumi al minimo tecnico.

Come riportato TN, il sistema energetico è nella fase di pre-emergenza, che consiste in un monitoraggio permanente con tagli di fornitura per gli utenti con contratti interrompibili, come quelli con alcune industrie e stazioni di metano. La nevicata registrata giovedì notte nella zona montuosa, a Córdoba e San Luis, e le basse temperature previste per i prossimi giorni hanno rafforzato l’allerta negli uffici ufficiali e nelle aziende di trasporto e distribuzione di tutto il paese.

Leggi anche: L’AFIP ha aumentato l’importo a partire dal quale le banche sono obbligate a segnalare i movimenti dei loro clienti

L’analisi che le aziende del settore energetico hanno effettuato in una riunione di questo venerdì arriva in un momento in cui, nonostante la recessione, I consumi di gas residenziale sono raddoppiati rispetto a maggio 2023 e quando Il GNL importato via nave non è ancora disponibile per rafforzare l’offerta nazionale.

Nemmeno le navi con combustibili liquidi (olio combustibile e gasolio) che Cammesa è andata a comprare questa settimana affinché il i generatori elettrici sostituiscono il gas utilizzato nei suoi processi e consentire una maggiore offerta in quelli che si prevedono picchi di domanda.

In linea di principio tagliare il servizio a quei contratti interrompibilie rimarranno così finché non passerà l’ondata di freddo. OraA seconda dell’evoluzione della domanda, avanzeranno al passo successivo: interrompendo le industrie con un contratto fisso in modo che non ci siano carenze di gas nelle case o interruzioni di corrente.

L’onda polare lascerà giornate molto fredde a partire da questo fine settimana. (Foto: per gentile concessione di El Doce)Di: ElDoce.tv.

Le ragioni per cui c’è carenza di gas

Questo maggio sta registrando temperature più basse del normale per l’autunno, ma il collo di bottiglia è stato generato, come riportato da TN, perché I lavori sugli impianti di compressione del gasdotto Vaca Muerta non sono stati completati.

Il completamento di questi compiti, a Neuquén e nella provincia di Buenos Aires, è stato ritardato a causa del cambio di governo e solo poche settimane fa ha cominciato ad accelerare. Si prevede che nel breve termine potrà immettere nel sistema altri 5 milioni di metri cubi agli 11 milioni di m3 oggi disponibili. Nel settore dicono che se gli stabilimenti di Otrayén, Salliqueló e Mercedes fossero stati completati entro i termini previsti, Vaca Muerta avrebbe già iniettato almeno 22 milioni di m3 al giorno.

Leggi anche:

A colmare la mancanza di gas ci sono gli acquisti di GNL all’estero, che vengono rigassificati nel terminale di Escobar (fino al 2023 c’era un’altra nave a Bahía Blanca). L’azienda statale Enarsa ha già bandito una gara 20 navi (la metà di quelli acquistati lo scorso anno) per un totale di 1 milione di mc. La maggior parte ha date di ormeggio tra l’inizio di giugno e la fine di agosto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita