Le riserve di gas bastano solo per 6,1 anni: “Senza perforazione di pozzi non avremo aumento delle nostre riserve”

Le riserve di gas bastano solo per 6,1 anni: “Senza perforazione di pozzi non avremo aumento delle nostre riserve”
Le riserve di gas bastano solo per 6,1 anni: “Senza perforazione di pozzi non avremo aumento delle nostre riserve”

Naturgas è in allerta per possibile carenza di gas – Credito Naturgas

L’Associazione colombiana del gas naturale (Naturgas) ha invitato gli attori del sindacato a evitare che la Colombia cada nella penuria energetica, dopo aver conosciuto il rapporto sulle riserve di petrolio e gas della Colombia per il 2023.

L’allarme è stato lanciato dalla presidente dell’associazione, Luz Stella Murgas, sottolineandolo Il Paese ha un potenziale in termini di riserve di gas, pertanto occorre garantire la perforazione di pozzi in modo da non dipendere da altri Paesi per l’approvvigionamento di idrocarburi.

Ora puoi seguirci sul nostro Canale WhatsApp e dentro Facebook.

Negli ultimi due anni si è verificato un calo delle riserve di gas nel paese – credito Freepik

“Il Paese deve impegnarsi a mantenere la propria sovranità energetica. La Colombia ha scoperto un potenziale significativo nelle riserve di gas e I risultati di oggi rappresentano un appello urgente ad aumentare l’attività esplorativa e ad accelerare lo sviluppo di queste risorse“, disse.

L’esecutivo ha aggiunto che l’esplorazione è vitale per aumentare le riserve e non causare un’emergenza per la mancanza di approvvigionamento di gas.

“È l’unica alternativa per aumentare le riserve ed estendere l’autosufficienza per tutti i consumatori. La Colombia ha gas e senza trivellare pozzi non avremo un aumento delle nostre riserve”, ha aggiunto.

La presidente dell’Associazione colombiana del gas naturale (Naturgas), Luz Stella Murgas, ha espresso la sua preoccupazione per il calo delle riserve di gas nel paese – credit Luis Jaime Acosta/REUTERS

L’industria del gas naturale ha espresso il suo sostegno alle misure annunciate dal governo nazionale venerdì 24 maggio, che mirano a promuovere l’esplorazione e la produzione di idrocarburi.

Si stanno valutando proposte per l’attuazione di un secondo pacchetto di misure, che comprende la promozione di sinergie tra progetti convenzionali e di transizione energetica; la flessibilità degli impegni per estendere le scadenze e mantenere le aree in fase di valutazione; la revisione dell’estensione delle aree contrattuali interessate da cause di forza maggiore o da aspetti tecnici e la nomina di aree esclusive per il gas naturale nel Paese.

Murgas ha aggiunto che occorre creare sinergie per garantire il gas nel Paese, realizzando una transizione energetica pianificata. “L’aggiunta di riserve per estendere la nostra autosufficienza nel gas naturale deve essere uno scopo nazionale. Come utenti, governo e industria, dobbiamo lavorare insieme per garantire il gas necessario e accelerare così la transizione energetica in modo affidabile e sicuro.“, ha affermato.

Infine, ha insistito sulla necessità di mantenere la fiducia degli investitori, “cercando condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo delle imprese, creando incentivi che attirino maggiori investimenti e promuovendo un quadro giuridico solido che garantisca la stabilità di tutte le parti coinvolte”.

Secondo un rapporto sulle riserve dell’Agenzia nazionale per gli idrocarburi (ANH), alla fine del 2023 la Colombia ha registrato una riduzione del 15,7% delle riserve accertate di gas naturale, raggiungendo 2,37 terapie cubiche. Questa diminuzione implica che le riserve attuali coprono solo 6,1 anni di consumo, secondo lo stesso rapporto.

Il Ministero delle Miniere e dell’Energia ha riferito che sta implementando strategie per invertire questa tendenza alla diminuzione delle risorse di gas naturale e petrolio. L’entità mira a convertire le risorse potenziali potenzialmente recuperabili in riserve accertate. Inoltre, ha sottolineato che, sebbene anche le riserve petrolifere abbiano visto una riduzione, passando da 7,5 anni di copertura a 7,1, si stanno adottando misure per stabilizzare la situazione.

Orlando Velandia, presidente dell’Agenzia nazionale per gli idrocarburi, ha annunciato misure per migliorare le riserve di gas nel paese – credito ANH

Orlando Velandia, presidente dell’ANH, ha riferito che nel 2023 è stato registrato il numero più alto di scoperte di gas naturale nell’ultimo decennio, con un totale di otto scoperte. Dal 2014 al 2023 ci sono stati 48 annunci di scoperte di gas naturale nel Paese, di cui il 31,25% sono stati effettuati dall’agosto 2022, ovvero 15 annunci. Per quanto riguarda il petrolio, negli ultimi dieci anni sono state registrate 88 scoperte, di cui 16 segnalate dal 2022.

Velandia ha aggiunto che le recenti scoperte non si riflettono ancora nelle riserve accertate a causa della necessità di svolgere lavori aggiuntivi e ottenere i permessi per dichiarare commerciali i pozzi. “Dopo la scoperta si fanno le valutazioni economiche per dichiararne la commercializzazione e in quel momento si completano i passaggi affinché possano diventare riserve ed essere portate in superficie”, ha spiegato, nelle dichiarazioni riportate da Valigetta.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Oil Spill Response evidenzia l’esercitazione nel porto di Las Palmas
NEXT La risposta divertente di Scaloni sulla possibilità che Lautaro e Julián possano giocare insieme