“Le finali sono lì per essere vinte”

“Le finali sono lì per essere vinte”
“Le finali sono lì per essere vinte”

Lui Barça femminile Pensa solo a vincere e non vuole lasciarsi trasportare da nulla che possa distrarre i giocatori. Allenatore Jonatan Giraldez e i giocatori Aitana Bonmatí E Caroline Graham Hansen Hanno le idee chiare su ciò che devono fare e non mostrano alcuna paura di fronte a un rivale temibile come il Olimpico Lione per la finale del Champions League femminile In Bilbao.

Il Barça è fiducioso di vincere la Champions League femminile

Le sensazioni culés in San Mamés Sono imbattibili, così come l’atteggiamento dei loro rappresentanti in sala stampa. Giraldez lo riconosce”vogliamo davvero giocare la finale” e ha riconosciuto che “stiamo completando una grande stagione”. Ma tutto ha a che fare con la crescita del calcio che lascia il duello molto più di quanto i francesi credano.

Dobbiamo dimostrare che vogliamo continuare a essere il miglior club d’Europa“, aggiunge l’allenatore del Barça. Ma quello che risalta è che “vedo molta ambizione ogni giorno e in ogni allenamento”. Per vincere dice che la ricetta è “dominare la partita per 90 minuti”, ma alla fine l’ottimismo c’è perchè”siamo arrivati ​​in condizioni impeccabili“.

E dopo che Giraldez ha assicurato che “dobbiamo giocare la miglior partita possibile per essere incoronati“, così come che “se siamo al Barça è per vincere titoli”, Aitana Bonmatí ha ricordato che “siamo gli attuali campioni finché non diciamo il contrario”. Il calciatore culé, concentrato anche lui sulla partita, ripete che “è È un onore far parte di questo club e di questi tifosi che ci sostengono sempre.” Conoscendo l’esperienza delle sconfitte in finale contro il Lione, Bonmatí assicura che “Senza la mentalità vincente e ambiziosa che abbiamo non saremmo quiE il catalano ha finito per riconoscere che le finali “sono momenti unici”, ma che alla fine “le finali vanno vinte, ma anche godute”.

Tuttavia, sia Aitana Bonmatí che Caroline Graham Hansen credono che sarà “una finale 50/50”. E il norvegese aggiunge che “il Lione è un grande rivale”. Ma qualunque cosa accada, è consapevole che “sarà una partita fantastica”.

L’espulsione di Xavi Hernández non oscura la finale di Champions League femminile

Interrogato anche sulla notizia blaugrana di giornata, ovvero l’esonero di Xavi Hernández, nessuno dei protagonisti ha voluto commentare questa decisione del club. Giraldez lo difende”Con una partita così importante non ci sarà argomento che possa distogliere la nostra attenzioneE che alla fine ci sarà “uno spostamento massiccio e con la voglia che abbiamo, non abbiamo dubbi che la concentrazione sia sulla partita”.

Riguardo Aitana Bonmatí, in qualità di capitano davanti al pubblico, ha anche detto che “non credo che la notizia abbia oscurato la finale”. E ha finito per riconoscere che “non servono tante spiegazioni, i tifosi se lo meritano”, riguardo alla finale di Women’s Champions League e al titolo che vogliono vincere sabato a San Mamés.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Uruguay contro Panama LIVE Copa America:
NEXT I giornalisti hanno salutato il ritorno di Erick Osores all’América Televisión con messaggi emozionanti: “Mi hai rallegrato la notte”