Evita di annegare questo Memorial Day con questi suggerimenti

Winston-Salem.- Migliaia di famiglie celebrano il Memorial Day in spiaggia, al lago o nuotando in piscina, il che può comportare rischi.

Per evitare eventuali annegamenti durante questo lungo fine settimana che durerà fino a lunedì 27 maggio, le autorità chiedono che siano prese alcune precauzioni.

Nello specifico, bisogna stare molto attenti in acqua.

Secondo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), l’annegamento è la principale causa di morte tra i bambini di età compresa tra 1 e 4 anni e la seconda causa di lesioni gravi nei bambini di età compresa tra 5 e 14 anni.

A causa del record di annegamenti anche al di fuori della stagione estiva delle piscine, le autorità hanno ricordato di adottare misure preventive.

Oltre alle festività, il Dipartimento della salute e dei servizi umani (NCDHHS) ha sottolineato che maggio è il mese nazionale della sicurezza idrica.

Gli sforzi di prevenzione fanno anche parte della Settimana del nuoto sano e sicuro, commemorata dal CDC dal 20 al 26 maggio 2024.

Sicurezza della piscina

Il DHHS invita la popolazione a tenere conto dei seguenti consigli durante la stagione delle piscine per una maggiore sicurezza nelle piscine:

  • Supervisione permanente. Soprattutto con i bambini vicino all’acqua; La morte per annegamento può essere silenziosa e rapida.
  • Spazio sicuro. Verificare che le porte o gli accessi alle piscine siano sempre chiusi quando non in uso.
  • Nessuna malattia. Se una persona presenta sintomi di disagio come la diarrea, dovrebbe evitare di entrare in acqua.
  • Acqua sicura. Verificare che l’acqua della piscina sia trattata con i prodotti chimici appropriati per prevenire la diffusione di malattie.
  • Individuare le risorse per le emergenze. Nelle piscine pubbliche il personale di sicurezza deve essere posto come bagnino.
  • Protezione. L’uso di galleggianti e altri gonfiabili non garantisce l’annegamento del minore, per questo motivo si consiglia l’uso del giubbotto di salvataggio.

Se si dispone di una piscina in casa, si consiglia che almeno un membro della famiglia sia addestrato a praticare la rianimazione cardiopolmonare (RCP).

Fiumi e laghi

Credito: CDC Credito: Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie

Secondo il CDC, circa il 40% delle morti per annegamento tra i bambini dai 5 ai 14 anni avviene in acque naturali, come laghi e fiumi.

Inoltre, durante le attività ricreative nei fiumi e nei laghi, il consumo regolare di alcol può essere un fattore che aumenta il rischio di annegamento.

Pertanto, le autorità suggeriscono di tenere conto delle seguenti raccomandazioni per le attività nelle acque naturali:

  • Niente gilet, no. Le autorità e i servizi di soccorso raccomandano l’uso del giubbotto di salvataggio durante le attività nei fiumi e nei laghi. Il giubbotto dovrebbe adattarsi sufficientemente, quindi si consiglia di indossare il giubbotto in base alla taglia della persona.
  • Evita i temporali. Controllare costantemente le previsioni del tempo per il giorno delle attività acquatiche può evitare che un temporale sorprenda la tua gita sul fiume o sul lago.
  • Niente alcol. Il consumo di alcol può causare l’annegamento delle persone mentre nuotano o anche a bordo di una barca o di una barca.

In caso di emergenza è necessario chiamare il 911, quindi è necessario avere un cellulare con una batteria sufficiente.

Credito: Che succede Media

Mi piace questa:

mi piace Ricarica…

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Muore il giornalista Costantino Mediavilla, cronista della Città di Madrid
NEXT Togliere Nacho e Cucurella dall’undici titolare non sarà facile adesso | Sollievo