La NASA lancia un satellite per studiare i cambiamenti climatici ai poli

La NASA lancia un satellite per studiare i cambiamenti climatici ai poli
La NASA lancia un satellite per studiare i cambiamenti climatici ai poli

IL VASO ha compiuto un passo cruciale nello studio dei cambiamenti climatici con il lancio del primo di due innovativi satelliti climatici progettati per analizzare le emissioni di calore ai poli del pianeta Terra. Questo progetto, noto come PREFERIRE (Energia radiante polare nell’esperimento sul lontano infrarosso)fornirà dati essenziali per comprendere meglio i cambiamenti atmosferici e prevedere le condizioni climatiche future.

Il satellite, chiamato CuboSat 1ha le dimensioni di una scatola di scarpe ed è stato lanciato a bordo di un razzo Elettrone del laboratorio missilistico dal Complesso di lancio 1 In Mahia, Nuova ZelandaA 03:41 Ora orientale. I controllori di terra hanno confermato di aver stabilito il contatto con il satellite circa cinque ore dopo, alle 08:48.

CubeSat 1 è dotato di uno spettrometro termico a infrarossi e di una termocoppia. Questi strumenti misureranno la luce infrarossa e l’energia termica emessa dalla Terra, fornendo dati su variabili climatiche come la temperatura atmosferica, le proprietà della superficie, il vapore acqueo e le nuvole. La missione PREFIRE cerca di colmare una lacuna nella comprensione di quanto calore viene disperso nello spazio dal pianeta artico e il Antartideche è vitale per migliorare le proiezioni climatiche.

“La missione PREFIRE aiuterà a colmare una lacuna nella nostra comprensione di quanto calore della Terra viene disperso nello spazio dall’Artico e dall’Antartide”, ha affermato la NASA in una nota. Questi dati sono cruciali, poiché l’energia termica tra i Sole e la Terra determina la temperatura e il clima del pianeta. Karen St. Germaindirettore della Divisione Scienze della Terra della NASAha evidenziato che i dati raccolti da CubeSats saranno cruciali per varie applicazioni, dall’agricoltura alla resilienza delle comunità costiere.

Tristan L’Ecuyer, ricercatore principale del progetto presso l’Università del Wisconsin-Madison, ha aggiunto che PREFIRE migliorerà i modelli climatici e meteorologici, aiutando le persone ad affrontare le conseguenze del cambiamento climatico. Questo progetto è particolarmente importante per regioni come l’Artico, dove il riscaldamento si sta verificando a un ritmo senza precedenti.

Nei prossimi giorni dallo stesso complesso sarà lanciato il secondo satellite della missione PREFIRE Nuova Zelanda, anche se la data esatta non è stata ancora annunciata. Se il primo 30 giorni del periodo di test di CubeSat 1 hanno avuto successo, entrambi i satelliti rimarranno nello spazio per almeno dieci mesi, raccogliendo dati cruciali per gli scienziati.

Il progetto è uno sforzo congiunto tra la NASA e il Università del Wisconsin-Madison, che sarà responsabile del trattamento dei dati raccolti. Questa collaborazione mira a fornire una comprensione più profonda degli effetti del cambiamento climatico ai poli e del suo impatto globale.

Il lancio di CubeSat 1 segna una pietra miliare significativa nella ricerca sul clima, fornendo nuovi strumenti e dati per affrontare il cambiamento climatico. Con l’imminente aggiunta del secondo satellite, la missione promette di offrire preziose informazioni che aiuteranno a mitigare e ad adattarsi ai cambiamenti ambientali che il nostro pianeta deve affrontare. @mundiario

Per saperne di più

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La NASA creerà un nuovo telescopio che cercherà candidati per sostituire la Terra
NEXT Ci sarebbe già una finestra per il Nintendo Direct di giugno