Andrés Ripar ha criticato la politica energetica del governo: L’errore è terribile

Andrés Ripar ha criticato la politica energetica del governo: L’errore è terribile
Andrés Ripar ha criticato la politica energetica del governo: L’errore è terribile

Il vicepresidente dello Scalabrini Ortiz Energy Institute (IESO), Andrés Repar, ha criticato la politica energetica portata avanti dal Governo attraverso il Segretario dell’Energia, Eduardo Rodríguez Chirilloche ha deciso un aumento vertiginoso della tariffa del gas e una riduzione degli investimenti nei trasporti.

“Siamo in una settimana molto complicata, dove il freddo continuerà. La situazione segna una debolezza nella pressione dei gasdotti. Le cose stanno peggiorando, nel senso che praticamente tutte le stufe sono accese”, ha detto l’ingegnere C5N.

Durante un’intervista a La voce della stradalo specialista lo ha spiegato “L’errore di politica energetica di Chirillo è terribile”a causa della volontà di congelare gli investimenti nelle infrastrutture: “C’erano pochissimi soldi per completare la questione dell’impianto di compressione: 30 milioni di dollari. Quindi, questa necessità potrebbe essere un po’ attenuata”.

In questo senso Repar ha delineato lo scenario imminente: “C’è un volume di consumi residenziali che determinerà, con le nuove tariffe del 300%, un importo tariffario terribile a luglio. Non so come affronterà la situazione la popolazione (…) Pagheranno 40mila o 50mila pesos“.

La seconda fase invernale è stata spostata a giugno, il che porta il gas a 4,43, il che è un ulteriore delirio di questa gente La seconda fase invernale è stata spostata a giugno, il che porta il gas a 4,43, il che è un ulteriore delirio di questa gente

Successivamente descrisse il tariffario: “Dal 3 aprile il prezzo al metro cubo è aumentato da 47,2 a 158 dollari. Ora arriva la questione dei consumi. “Una cosa è il consumo normale di una giornata fredda e di una giornata soleggiata, ma ora è un consumo sistematico dovuto al freddo, che inoltre non consente il ripristino degli impianti di compressione.”

“Vaca Muerta ha gas”

Sito di Vaca Muerta

Il sito della Vaca Muerta.

L’ingegnere Andrés Ripar indicato in C5N la situazione di Vaca Muerta, la seconda riserva mondiale del fluido: “Abbiamo gas disponibile e ci sono trivellazioni, ma le cose si stanno intasando. “Dobbiamo continuare a sviluppare impianti di trasporto e di compressione perché è estremamente necessario raggiungere i consumatori”.

Nella stessa linea ha chiarito come è stato realizzato il gasdotto Néstor Kirchner: “I grandi investimenti in tubazioni non possono essere assunti dalla struttura privata argentina, ma piuttosto Alla fine è stato lo Stato a portare a termine l’opera e non esiste credito internazionale, in queste condizioni se l’è cavata. Quelli privati ​​lì non esistevano! “Non so se cambierà la politica, quella di Chirillo è maldestra.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Tutto annunciato nel Nintendo Direct
NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita