La sua vittoria potrebbe portare un grande sconvolgimento al debito

La sua vittoria potrebbe portare un grande sconvolgimento al debito
La sua vittoria potrebbe portare un grande sconvolgimento al debito

Bill Gross, il leggendario guru del reddito fisso di Wall Street, ha lanciato un avvertimento verso novembre: l’arrivo di Donald Trump con un secondo mandato potrebbe generare una grave perturbazione delle obbligazioni. La ragione addotta dal co-fondatore Pacific Investment Management (PIMCO) è chiara: tagli fiscali aggressivi come quelli proposti dal repubblicano potrebbero generare un deficit che trascinerebbe al ribasso l’intero mercato.

Parlando al Financial Times, Gross ha commentato che “Trump è il più ribassista dei candidati perché il suo programma prevede tagli fiscali continui e prezzi più alti.” In questo senso, ha sottolineato che, a causa dell’enorme deficit che questa deriva potrebbe comportare, “la sua scelta sarebbe la più inquietante”.

In ogni caso, l’ex direttore non ha esitato a chiarire che Biden non rappresenta nemmeno l’estremo opposto, sostenendo che “anche lui è stato responsabile di trilioni di dollari di spesa in deficit“. Questo problema è stato proprio uno degli elementi che hanno portato Gross alla fama, con una strategia di mercato per affrontarlo. Tuttavia, questo problema è aumentato molto profondamente negli ultimi anni, infatti il ​​saldo negativo degli Stati Uniti ha raggiunto l’8,8% nel 2023 rispetto al 4,1% nel 2022.

Secondo l’Independent Congressional Office, CBO, il deficit, indipendentemente da ciò che faranno i futuri governi, sarà intrappolato in una spirale ascendente a causa della demografia (maggiore spesa per la sicurezza sociale), mentre verranno pagati sempre più interessi. Si aspettano circa 1,6 miliardi entro il 2024 e 1,8 miliardi entro il 2025. Da lì vedono “un aumento costante fino a raggiungere il tetto di 2,6 miliardi nel 2034.

A questa situazione si dovrebbe aggiungere una vittoria di Donald Trump. Il magnate newyorkese ha promesso di rendere permanenti i tagli annunciati nel 2017, durante la sua prima fase. Se questa decisione verrà presa, gli esperti della CBO ritengono che la Casa Bianca lo assumerebbe un costo per il prossimo decennio di circa 4 miliardi in più. In questo modo i problemi strutturali legati al deficit troverebbero un nuovo peso.

La spiegazione è chiara, uno Stato che spende molto più di quanto guadagna è un fattore decisivo. “Un incremento annuo di 2 miliardi di dollari nell’offerta… è chiaro che metterà pressione sul mercato, ha affermato Gross. Per questo motivo il “re delle obbligazioni” riconosce di proteggersi nel credito privato e nei titoli privilegiati.

In ogni caso, l’esperto spiega che vede problemi anche nelle azioni. Il motivo è diverso ed è principalmente la stanchezza dopo gli aggressivi rialzi che si sono visti in tutta Wall Street. “È necessario che gli investitori moderano le loro aspettative“piuttosto che aspettarsi una ripetizione di ciò che è accaduto l’anno scorso con l’S&P 500, ha spiegato Gross. “Col tempo i mercati dovrebbero invertire, o almeno limitare notevolmente i loro progressi, quindi se le persone si aspettano una redditività del 10% o 15%, dovrebbero aspettarsi profitti inferiori.




 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il trailer della seconda stagione di “That ’90s Show” mostra una “rete di bugie” e cameo originali | video
NEXT Fuoco libero | Codici antincendio gratuiti per oggi, martedì 4 giugno 2024 | Garena | Scambio | Premi | nnda | nnrt | SPORT-GIOCO