La Nación / Un incidente ha lasciato fuori Duerksen

La Nación / Un incidente ha lasciato fuori Duerksen
La Nación / Un incidente ha lasciato fuori Duerksen

L’impresa di Joshua Duerksen (20 anni) continua a far parlare, motiva e riempie il pilota di fiducia per le sfide che lo attendono nella FIA Formula 2. In soli 4 round della stagione, il paraguaiano è stato in vantaggio tutte le previsioni e ha conquistato il podio come terzo sulla pista di Imola, in Italia.

In un’intervista per Versus de Nación Media, Joshua ha raccontato che si è verificato un aneddoto particolare con il Presidente della Repubblica, Santiago Peña, che gli aveva detto che sarebbe salito sul podio, e così è stato.

“È una sensazione molto bella svegliarsi il giorno dopo sapendo di aver conquistato un podio, soprattutto nella mia prima stagione. Pensavo che sarebbe arrivato più tardi, non così presto, ma mi lascia troppo felice, il sorriso non ha più lasciato il mio viso da quel momento”, ha commentato il pilota guaraní.

“Il presidente Santi Peña mi ha chiamato per congratularmi. Era molto felice e molto orgoglioso, mi ha detto che stava guardando la gara. È stato molto bello poter condividere con lui la gioia. È stato molto curioso, perché mi aveva detto questa settimana che saresti salito sul podio ed è successo ed è stato davvero bellissimo, pazzesco”, ha ricordato Duerksen.

Il pilota ha avuto una brutta partenza a Ímola, con l’incidente che lo ha escluso dalla gara sprint. “L’incidente di sabato mi ha lasciato una strana sensazione, perché non ho potuto fare nemmeno un giro per prepararmi per la gara lunga, ovviamente questo influisce sulla strategia, ho dovuto improvvisare”, ha lamentato.

Tuttavia, ha dovuto utilizzare le informazioni del suo compagno di squadra per elaborare una strategia. “Abbiamo avuto feedback dal mio compagno di squadra, ma lui ha uno stile diverso, il bilanciamento della macchina è diverso dal mio e abbiamo dovuto adattarci in base al suo rapporto, ma la macchina ha risposto come se l’incidente non fosse mai esistito”, ha commentato.

Un altro fatto curioso della gara è che non sapeva di essere arrivato terzo. Era così concentrato sulla cura delle gomme e della macchina che non si è reso conto di essere finito sul podio anche se la squadra lo aveva avvertito, ma alla fine questa è stata la reazione. Cosa, quello è un podio!? Haha, forza, forza ragazzi, finalmente! Ragazzi, ve lo meritate davvero! Grazie, grazie, grazie, grazie! È stato fantastico!” ha detto il paraguaiano dopo aver terminato la gara.

Riguardo all’impatto che il suo podio ha lasciato sui media paraguaiani e internazionali, ha detto: “È un’esperienza davvero unica e come sempre la bandiera deve essere lì, le reti sono esplose un po’ per vedere una bandiera paraguaiana, è pazzesco e molte persone hanno commentato in Paraguay “

Ora la sfida è Monaco, questo risultato gli dà molta fiducia per continuare a lottare per altri podi. “Ti rendi conto che puoi. Una cosa è quando credi, ma un’altra è quando hai questo risultato, la prova che puoi. Aumenta il tuo morale, più fiducia, più motivazione. Adesso mi sto preparando per Monaco, una pista diversa, complicata e con zero margini di errore. A Ímola è andata bene per noi, ma dobbiamo continuare a lavorare per ottenere questo tipo di risultato”, ha confessato il pilota mbarete.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Morata e Rodri finiscono colpiti, ma trasmettono buone notizie
NEXT SALDI ZARA MANGO | Zara e Mango ritardano i saldi estivi: nuova data