Superati gli ostacoli tecnici per realizzare il primo volo con equipaggio dello Starliner

Superati gli ostacoli tecnici per realizzare il primo volo con equipaggio dello Starliner
Superati gli ostacoli tecnici per realizzare il primo volo con equipaggio dello Starliner

Hanno richiesto un’ulteriore revisione della preparazione tre giorni prima dell’orario di lancio previsto da Boeing per il 1° giugno.

Boeing e NASA hanno risolto due problemi tecnici sulla navicella spaziale Starliner della compagnia, inclusa una “vulnerabilità di progettazione” che richiedeva una soluzione temporanea, per riportare la capsula in carreggiata per la sua prima missione che avrebbe trasportato due astronauti nello spazio, hanno detto le autorità responsabili del lancio.

Secondo Reuters, la prima missione con equipaggio dello Starliner, un test ad alto rischio ora previsto per il 1 giugno, è stata sospesa all’inizio di questo mese a causa di una piccola perdita di elio rilevata nel suo sistema di propulsione poche ore prima del decollo dalla Florida.

Più di due settimane dopo hanno scoperto che la perdita non rappresenta un rischio significativo per gli astronauti, hanno detto i funzionari.

“Questo non è davvero un problema di sicurezza del volo per noi, e crediamo di avere una condizione ben compresa che possiamo gestire”, ha detto ai giornalisti Mark Nappi, capo della Boeing Starliner, durante una conferenza stampa.

Il primo volo Starliner con equipaggio, a lungo ritardato, con gli astronauti della NASA Suni Williams e Butch Wilmore a bordo, è una missione di prova finale prima che la NASA possa certificare il veicolo spaziale per i viaggi di routine degli astronauti da e verso la Stazione Spaziale Internazionale.

Diventerebbe la seconda capsula per l’equipaggio americano insieme alla Crew Dragon di SpaceX, che ha iniziato a trasportare esseri umani nel 2020.

Le indagini della Boeing e della NASA sulla perdita di elio hanno portato gli ingegneri a scoprire un ulteriore problema nel sistema di propulsione dello Starliner che il capo dell’equipaggio commerciale della NASA Steve Stich ha definito una “vulnerabilità di progettazione”.

I modelli hanno dimostrato che una serie di problemi a cascata, ma altamente improbabili, durante una missione potrebbero eliminare i propulsori di riserva della capsula e renderla incapace di tornare in sicurezza sulla Terra.

Una correzione del software ha offerto una soluzione temporanea per la missione, ma Boeing e la NASA discuteranno se sia necessaria una riprogettazione più profonda prima dei voli futuri, hanno detto i funzionari.

Questa questione più ampia e la risoluzione ad hoc hanno portato la NASA a richiedere un’ulteriore revisione della preparazione al volo, un ampio incontro di un giorno tra funzionari dell’agenzia, ingegneri Boeing e analisti indipendenti per dimostrare che Starliner è sicuro da volare.

L’incontro è previsto per mercoledì, tre giorni prima dell’orario di lancio previsto da Boeing, il 1° giugno alle 12:25 ora orientale. Se necessario, Starliner ha anche l’opportunità di volare il 2, 5 e 6 giugno.

Boeing, che inizialmente ha tentato di lanciare Starliner il 6 maggio, deve affrontare pressioni per farlo in una di quelle date di inizio giugno.

Qualsiasi evento successivo al 6 giugno potrebbe portare a settimane o potenzialmente mesi di ulteriori ritardi perché alcuni articoli deperibili dovrebbero essere sostituiti sullo Starliner e sul suo razzo Atlas 5, costruito dalla joint venture Boeing-Lockheed United Launch Alliance (ULA).

Ciò inizierebbe a scontrarsi con altre priorità programmate che ULA ha sulla sua rampa di lancio, come il primo lancio da parte di Amazon dei suoi satelliti Kuiper e il secondo volo di ULA del suo nuovo razzo Vulcan, una dimostrazione a lungo ritardata che gli consentirebbe di iniziare le missioni di lancio del Pentagono.

Nel 2019, Starliner ha fallito il tentativo di raggiungere la ISS ed è tornata sulla Terra circa una settimana prima del previsto a causa di decine di problemi tecnici, software e gestionali che hanno rimodellato il rapporto di Boeing con la NASA. La navicella spaziale ha effettuato con successo un nuovo volo verso la ISS nel 2022 .

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Amazon Prime Day 2024: i migliori saldi sulle sneakers Vans
NEXT Con l’oro, lo Yucatán segna l’inizio della ginnastica ritmica ai Nazionali CONADE 2024 | Commissione Nazionale Cultura Fisica e Sport | Governo