La NASA lancia una missione per studiare il calore dei poli terrestri

La NASA lancia una missione per studiare il calore dei poli terrestri
La NASA lancia una missione per studiare il calore dei poli terrestri

MADRID, 27 maggio. (STAMPA EUROPA) –

La NASA ha lanciato il primo di una coppia di satelliti climatici con la missione di studiare le emissioni di calore ai poli della Terra per la prima volta.

La missione PREFIRE (Polar Radiant Energy in the Far-InfraRed Experiment) è in orbita dopo essere decollata su un razzo Rocket Lab Electron dal Launch Complex 1 dell’azienda a Mahia, Nuova Zelandaalle 07:41 UTC del 25 maggio.

La missione consiste in due satelliti cubici delle dimensioni di una scatola di scarpe, o CubeSats, che misureranno la quantità di calore che la Terra irradia nello spazio da due delle regioni più fredde e remote del pianeta. I dati della missione PREFIRE aiuteranno i ricercatori a prevedere meglio come cambieranno il ghiaccio, i mari e il clima della Terra in un mondo che si riscalda.

“L’innovativa missione PREFIRE della NASA colmerà una lacuna nella nostra comprensione del sistema Terra, fornendo ai nostri scienziati un quadro dettagliato di come le regioni polari della Terra influenzano la quantità di energia che il nostro pianeta assorbe e rilascia”, ha affermato. è una dichiarazione Karen St. Germain, direttrice della Divisione Scienze della Terra della NASA.

“Ciò migliorerà la previsione della perdita di ghiaccio marino, dello scioglimento delle calotte glaciali e dell’innalzamento del livello del mare, creando una migliore comprensione di come cambierà il sistema del nostro pianeta nei prossimi anni: informazioni cruciali per gli agricoltori che “Seguono i cambiamenti del clima e dell’acqua, la pesca flotte che lavorano in mari che cambiano e comunità costiere che rafforzano la loro resilienza.”

Il secondo PREFIRE decollerà nei prossimi giorni con il proprio razzo Electron. Dopo un periodo di test di 30 giorni durante il quale ingegneri e scienziati garantiranno che entrambi i CubeSat funzionino normalmente, Si prevede che la missione funzionerà per 10 mesi.

Al centro della missione PREFIRE c’è il bilancio energetico della Terra: l’equilibrio tra l’energia termica in entrata dal Sole e il calore in uscita emesso dal pianeta. La differenza tra i due è ciò che determina la temperatura e il clima del pianeta. Gran parte del calore irradiato dall’Artico e dall’Antartide viene emesso sotto forma di radiazione infrarossa lontana, ma attualmente non esiste una misurazione dettagliata di questo tipo di energia.

Il contenuto di vapore acqueo dell’atmosfera, insieme alla presenza, struttura e composizione delle nuvole, influenza la quantità di radiazione nel lontano infrarosso che fuoriesce nello spazio dai poli della Terra. I dati raccolti da PREFIRE forniranno ai ricercatori informazioni su dove e quando l’energia nel lontano infrarosso viene irradiata dagli ambienti artico e antartico nello spazio.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita