Carlo Acutis: Questo è il miracolo per cui il giovane influencer verrà nominato santo

Carlo Acutis era un giovane influencer di soli 15 anni che perse la battaglia contro la leucemia e lasciò questa vita lasciando un chiaro messaggio di fede e di salvezza, motivo per cui è considerato il primo santo millenario e patrono di Internet.

La sua morte è avvenuta nel 2006, ma Papa Francesco ha appena confermato che canonizzerà il giovane italiano, conosciuto in tutto il mondo come il ragazzo la cui opera di evangelizzazione su Internet ha trasceso i confini e ha toccato migliaia di cuori, ecco perché È conosciuto come il “patrono di Internet”.

Ancora non si conosce la data, ma il Papa ha già avuto un incontro con il prefetto della Dicastero delle Cause dei Santi, Marcello Semeraro, che decise di convocare un concistoro per la santificazione di Carlo, si legge in un comunicato ufficiale.

LEGGERE: Incontra il bambino influencer Carlo Acutis, che sarà dichiarato “Santo” dal Papa

SPECIALE/ Associazione Amici di Carlo Acutis

Qual è il miracolo per il quale gli viene riconosciuto?

Carlo Acutis perde la sua battaglia contro la leucemia il 12 ottobre 2006; Ricevette l’estrema unzione, fu sepolto nella basilica di Assisi, per espressa richiesta, e Nel 2020 è stato dichiarato beato, in uno dei processi più veloci nella storia bimillenaria della Chiesa. Due anni prima era stato dichiarato venerabile dal Papa e il suo corpo era stato riesumato e imbalsamato.

Carlo Acutis, il cyber-apostolo dell’Eucaristia, è stato beatificato il 10 ottobre 2020 ad Assisi, in Italia, grazie ad un miracolo compiuto per sua intercessione in Brasile, dove un bambino fu guarito da una grave malattia.

Si chiama il bambino miracoloso Matheus. Soffriva di a malformazione congenita nota come pancreas anulare. Sua madre, Luciana Vianna, pregò per quattro anni per la sua guarigione.

Secondo le informazioni della stampa brasiliana, la madre di Matheus, che pregava ogni giorno per la guarigione del suo piccolo figlio, stava cercando un santo attuale che l’aiutasse davvero, e ha chiesto al suo amico sacerdote p. Marcelo Tenorio perché non ce n’era santi attuali.

“Dove sono gli immensi miracoli che hanno impressionato le persone?” era una delle domande che Luciana rivolgeva spesso a Padre Tenorio; La madre cercava disperatamente un miracolo; suo figlio aveva quattro anni e rischiava di morire a causa delle sue condizioni. Luciana pregò con tutte le sue forze e non trovò risposta finché non venne a conoscenza della storia di Carlo e si affidò a lui.

È stato il suo amico padre Tenorio a conoscere il suo caso su Internet e a condividerlo con la madre di Matheus, poiché nelle dichiarazioni a Familia Cristiana, postulatore della causa di beatificazione, Nicola Gori, ha detto che il sacerdote brasiliano ha contattato Antonia Salzano, la madre di Carlo, per conoscere meglio la sua vita e proporre preghiere per l’anniversario della morte dell’ormai beato.

LEGGERE: Prete cattolico condannato per abusi sessuali in Bolivia

Il miracolo è avvenuto

Carlo e le sue reliquie si recarono presso la comunità di Luciana, che dopo averlo scoperto si avvicinò a lui per chiedergli un miracolo. “Il prete disse che chi aveva bisogno di un miracolo doveva chiederlo a Carlo, perché per diventare santo aveva bisogno di un incarico. Era quello che mancava”, ricorda.

Cominciò così a pregarlo quotidianamente, a dedicargli novene e perfino ad assistere alla messa. “Ho sempre avuto l’abitudine di baciare le reliquie dei santi, ma per spiegare a Matheus cosa significasse gli ho raccontato una storia. Lui ha detto solo ‘ho capito’ e io non ho detto altro.”

SPECIALE/ Associazione Amici di Carlo Acutis

Quando la famiglia e il bambino si avvicinarono per chiedere il miracolo, il piccolo Matheus gridò che voleva smettere di vomitare, poiché le sue condizioni gli impedivano di consumare qualsiasi cibo; subito dopo Il ragazzo ha detto che era guarito, Tornarono a casa dove chiese del cibo e con sorpresa di Luciana e della sua famiglia, il piccolo non vomitava più il cibo, e ho continuato a mangiare con questa “nuova normalità”, fino a quando I medici hanno confermato la diagnosi, il bambino stava guarendo e poco a poco avrebbe ripreso le forze. “I medici mi hanno spiegato che sarei rimasta magra per un po’, ma stavo già ingrassando e aumentando di peso”.

Ora la famiglia brasiliana del piccolo Matheus testimonia la fede del beato Carlo Acutis, futuro nuovo Santo della Chiesa cattolica “patrono di Internet”.

SPECIALE/ Associazione Amici di Carlo Acutis

SPECIALE/ Associazione Amici di Carlo Acutis

B.B.

Temi

Leggi anche

Ricevi le ultime notizie nella tua email

Tutto quello che devi sapere per iniziare la giornata

La registrazione implica l’accettazione dei Termini e Condizioni

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Qual è l’andamento del prezzo delle azioni di Repligen Corporation (NASDAQ:RGEN)?
NEXT Visita la Pachuqueña Escape Room: completa le sfide per uscire dalle stanze