Giornata Nazionale della Patata: i produttori prepareranno la frittura più grande di Cajamarca | Notizia

06:48 | Cajamarca, maggio. 27.

In occasione della Giornata Nazionale della Patata, che si celebra questo giovedì, 30 maggio, l’Associazione dei Produttori di Cajamarca produrrà la patata fritta più grande di questa regione nella prima fiera “Consuma ciò che Cajamarca Produce” 2024, che si terrà sabato 1 e domenica. Il 2 giugno sulla spianata del complesso di Qhapaq Ñan.

Il frito è un piatto popolare di Cajamarca preparato con patate sbollentate condite con zafferano, mescolate con rigaglie di maiale. Servito con cipolla e pane. Lo squisito spezzatino sarà preparato con il sostegno dell’Associazione Gastronomica di Cajamarca e del Club degli Chef della Sierra del Perú.

Juber Tacilla Atalaya, presidente dell’Associazione dei Produttori di Cajamarca, ha riferito che il 1° giugno si preparerà la frittura più grande con 700 chilogrammi di patate, ottenendo più di 2.000 porzioni che il pubblico potrà degustare gratuitamente al Qhapaq Ñan, commemorando la Giornata Nazionale della Patata.

Nelle dichiarazioni al Agenzia andinaTacilla, dedita alla linea agroalimentare con la produzione di marmellate e bibite a base di mais viola INIA 601 e frutto della passione, ha rivelato che realizzerà nei due giorni della fiera diverse attività con la partecipazione di circa 80 produttori provenienti da linee di artigianato, gioielleria, agroalimentare, gastronomia, piante ornamentali, tra gli altri.

La prima edizione della fiera 2024 avrà come ospiti produttori del distretto di Cajamarca di La Encañada e della provincia di San Ignacio. “L’obiettivo dell’associazione è attirare più produttori. In questo momento abbiamo 50 membri e avremo circa 30 ospiti in fiera”, ha detto.

Tacilla ha spiegato che l’idea per attrarre gli imprenditori che stanno iniziando è quella di fornire loro formazione, strumenti tecnici affinché possano rafforzare le loro attività e andare verso il coordinamento commerciale, migliorando i loro processi produttivi. “Forniremo formazione gratuita ai nuovi partecipanti alla fiera”.

Per far parte dell’associazione, gli imprenditori devono essere formali, avere un prodotto di qualità con registrazione sanitaria, Registro unico dei contribuenti (RUC) e soddisfare le condizioni tecniche adeguate per i loro prodotti. “Ciò che cerchiamo con la fiera è aiutare la formalizzazione dei produttori, aiutarli a crescere, a proiettarsi”, ha detto.

Dalla fattoria alla pentola

L’Associazione dei Produttori di Cajamarca parteciperà anche questo giovedì 30 e venerdì 31 maggio alla II Fiera Macroregionale “Dalla Fattoria all’Olla” organizzata da Agro Rural, un programma del Ministero dello Sviluppo Agrario e dell’Irrigazione (Midagri), per si terrà nel Passaggio della Cultura di questa città, in occasione della Giornata Nazionale del Papa.

Sono previste diverse attività, come la presentazione di curiose figure scolpite nel tubero o la gara di patate autoctone che permetterà alle persone di apprezzare la diversità del prodotto ancestrale, e una peculiare gara di pelatura delle patate per gli uomini. Parteciperanno all’evento più di 100 produttori provenienti da 60 organizzazioni delle regioni di Amazonas, Cajamarca e La Libertad.

Juber Tacilla ha annunciato che il prossimo luglio la sua associazione parteciperà alla 62ª Edizione della Fiera dell’Agricoltura, dell’Agroindustria, dell’Artigianato e del Turismo – Fongal 2024 “Enrique Dobbertin”, che si terrà presso il quartiere fieristico di Baños del Inca, dal 22 al 29 luglio. “Abbiamo riservato uno spazio per i nostri produttori alla fiera Fongal”, ha detto.

Altro ad Andina:

(FINE) ELJ/MAO

JRA

Pubblicato: 27/05/2024

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Jesús Zambrano ammette la scomparsa del PRD dopo 35 anni: “Non esiste più”
NEXT La Ferrari mantiene il comando dell’Hypercar mentre piove