‘Survivors’ si lascia trascinare dalle polemiche di Ángel Cristo, con un pubblico al di sopra della sua norma

‘Survivors’ si lascia trascinare dalle polemiche di Ángel Cristo, con un pubblico al di sopra della sua norma
‘Survivors’ si lascia trascinare dalle polemiche di Ángel Cristo, con un pubblico al di sopra della sua norma

Dopo alcuni mesi in cui il “nuovo” Mediaset ha insistito nel voler fare una televisione “bianca e familiare” e ha testato formati lontani da polemiche, i test non hanno funzionato e per Telecinco la cosa più importante è ancora una volta le udienze. Ha già recuperato il secondo posto grazie al crollo di La 1, e vuole avvicinarsi ad Antena 3 con la stessa ricetta che ne ha già decretato il successo per tanti anni, e che sta soprattutto dimostrando Sopravvissuti 2024.

In guardare la tv Abbiamo già analizzato come è successo con Arantxa del Sol e con Angelo Cristo non rispetta il proprio Codice Etico relativo ai reality show. Ma il figlio di Bárbara Rey e Ángel Cristo, che è stato la grande scommessa nel casting del concorso, si è confermato come la “gallina dalle uova d’oro” del pubblico, e nemmeno la sua espulsione disciplinare gli ha impedito di continuare In Sopravvissuti 2024o in cui la sua compagna Ana Herminia è stata un’ospite eccezionale Venerdì! nonostante abbia smesso di andare al reality. Feedback” sulla rete che per tanti anni ha dato la leadership a Telecinco è ancora una volta la soluzione che la rete sembra aver trovato per i suoi dati, senza preoccuparsi di infrangere il proprio Codice Etico.

Un Codice Etico che, ricordiamolo, è stato approvato, varato e diffuso nel maggio 2023, proprio un mese dopo di cui la giustizia ha condannato il produttore Grande Fratello per gli abusi su Carlota Prado e ha inflitto 15 mesi di carcere a José María López. Era il modo per far capire che le cose sarebbero andate diversamente. Ma all’improvviso coinvolge una doppia polemica violenza fisica, violenza verbale, bullismo e comportamenti discriminatori basati sul genere (tutti “comportamenti vietati” che “vanno fermati”, secondo il Codice Etico) ha registrato il record del 21,3% martedì scorso, del 20,6% giovedì e del 17,9% domenica. Tre gala incentrati sull’espulsione di Ángel Cristo, pieni di record. Così la “nuova” Mediaset è tornata ad assomigliare a quella “vecchia” dalla quale tanto cercava di sfuggire, e che mette il pubblico al di sopra di tutto, anche delle proprie regole.

Ipocrisia con le sue regole

Quello Sopravvissuti 2024 sta avendo successo con il pubblico è una dichiarazione obiettiva basata sui dati degli audiometri. Cioè il reality show prodotto per la prima volta da Quarzo Ci riesce attraverso le polemiche, e nascondendo informazioni a piacimento, è una valutazione che può sembrare soggettiva, ma che è anche realmente dimostrata dai fatti. Il gala di questa domenica ha dimostrato ancora una volta fino a che punto il produttore e la rete Sono ipocriti con i propri standard..

Come abbiamo già analizzato, il L’aggressione di Arantxa del Sol contro Ángel Cristo È successo durante la settimana dal 15 al 21 aprile. Non è stato fermato subito, anzi non si sapeva nemmeno cosa fosse successo, la questione è stata messa a tacere. Il concorrente continuò il programma e fu espulso dal pubblico due settimane dopo, giovedì 2 maggio, e durante il gala di giovedì 9 maggio, Ángel Cristo fece menzione dell’accaduto e Jorge Javier Vázquez ricevette istruzioni attraverso l’auricolare per non fermarsi e proseguire senza entrare nell’argomento. Domenica 12 maggio Arantxa del Sol ha confessato l’accaduto e, appena il giorno dopo, Mediaset ha annunciato che la licenziava e che non contava più su di lei. Dall’aggressione all’espulsione è passato quasi un mese.

A quel punto il programma era già “andato bene”. con Arantxa del Sol. Lei ha dato la sua versione: “L’ho insultato, con gli stessi aggettivi che aveva usato lui, gli ho detto cose forti dopo aver ricevuto tutte le informazioni, Gli ho dato uno schiaffo e gli ho detto che ne valeva la pena. Senza ulteriori indugi, se fosse stato un attentato sarei stato eliminato”; e il programma è stato empatico e gentile con la concorrente attraverso la conduttrice Sandra Barneda, che ha spiegato la sua assenza dal set dopo una pausa pubblicitaria: “È andata male, è normale, perché ha detto qualcosa che la toccava molto da molto tempo tempo. Hai appena detto qualcosa di molto forte che potrebbe influenzare la tua vita. “Lei ha raccontato un episodio molto spiacevole accaduto sulla barca, in cui ha perso la pazienza e che se non lo avesse raccontato lei, lo avrebbe raccontato lui.” Il giorno successivo, e sulla base di quella stessa notizia, Mediaset ha smesso di contare su Arantxa del Sol.


Questa domenica la storia per la rete si è fatta ancora più complicata. Ángel Cristo è stato espulso disciplinarmente martedì e giovedì Questa è vita (programma dello stesso produttore Cuarzo e attraverso la stessa conduttrice Sandra Barneda) ha chiarito il motivo: “Ha saltato il perimetro ed è stato espulso per questo, niente di più”. Una determinazione che contrasta con la sanzione disciplinare nei confronti di Aurah Ruiz, che ha ricevuto la nomina diretta per “violenza verbale” per i suoi commenti ad Ángel Cristo. Il concorrente, quindi, non è stato preso in considerazione quando ha detto: “Sei una persona miserabile, mentalmente indigente. È l’unica cosa che voi donne sapete fare: calpestare gli uomini.”.

È quanto meno sorprendente che quest’ultima frase, di cui il reality show non ha tenuto conto per espellerlo, sia stata messa questa domenica come priorità per Sopravvissuti 2024, con Sandra Barneda che assicura che ci dovrebbe essere “tolleranza zero per questi commenti. Mi fa piacere che tu abbia riflettuto, che dici pubblicamente che quelle frasi non sono corrette e che non ci pensi e io voglio crederti. “Chi ti fa soffrire ingiustamente è un essere umano malvagio, non importa uomo o donna, spero che non sia una pulizia d’immagine.” Nonostante la “tolleranza zero”, Ángel Cristo è stato espulso solo per aver oltrepassato il perimetro«pertanto niente di più», come ha chiarito Barneda.

Forse è la formula che Mediaset ha trovato per restare in gara. Fonti del gruppo hanno protestato con verTele per questo titolo in cui dicevamo che stavano dimenticando il loro Codice Etico per riaverlo nel reality nonostante fosse stato espulso disciplinarmente. Tuttavia non si è presentato al gala di giovedì Sopravvissuti 2024 Era già incaricato di aumentare la sua importanza e questa domenica è tornato direttamente sul set. Un espulso disciplinare che cinque giorni dopo è ancora in gara. Il paragone più vicino è con Arantxa del Sol, che dopo l’annuncio di Mediaset non è più apparsa né nel reality né in rete.

Due versioni diverse senza chiarire la verità

Il modus operandi con Ángel Cristo era lo stesso di Arantxa del Sol: convalidare la loro versione con empatia e gentilezza. Proprio come Sandra Barneda ha lasciato parlare Arantxa del Sol quando ha dato la sua versione dell’accaduto, e proprio come Carlos Sobera ha lasciato parlare Cristo martedì della sua espulsione, Sandra Barneda ha dato la parola al concorrente per dare la sua; tenendolo tra batuffoli di cotone e rilassandolo assicurandogli: “Non sarà un putiferio”.

Prestare l’altoparlante ad Ángel Cristo gli ha permesso di dare la sua versione di quanto accaduto con Arantxa del Sol, molto diversa (e molto più grave) da quanto aveva detto il concorrente e aveva convalidato il programma. “Non mi ha schiaffeggiato, mi ha dato tre pugni.. Me li ha regalati approfittando del fatto che non c’erano telecamere ma c’erano dei testimoni che hanno attirato la sua attenzione. Questo è quello che è successo. Kiko, Javi, Marieta, Miri, il barcaiolo e l’ispettore lo hanno visto”. Sul set, Javier Ungría era d’accordo con lui. E nonostante sia ovviamente ben diverso dal “dargli uno schiaffo in faccia e dirgli che basta”, come ha detto Del Sol, poiché ci sono fino a sei testimoni oltre ai due protagonisti che potrebbero chiarire definitivamente i dubbi su quanto accaduto, il il programma ha preferito ascoltate entrambe le versioni e non chiarite la verità… oppure aspettare un altro gala per farlo e continuare a spremere la loro “gallina dalle uova d’oro”, dimenticandosi del loro Codice Etico.

Sandra Barneda ha detto, dopo essersi lasciato spiegare: “Vi abbiamo chiesto di esprimere la vostra versione, perché non abbiamo nulla da nascondere, ma La verità è un’altra.”. È stata l’unica opinione del reality, nonostante le gravi accuse che il concorrente aveva appena rivolto per spiegare tutto l’accaduto e giustificare il fatto che all’epoca non fosse stato preso alcun provvedimento: “Il barcaiolo e l’ispettore hanno informato la squadra ma dall’interno programma “Mi è stato consigliato, per non ravvivare i miei problemi di violenza di genere, di non dare importanza a questa questione e di lasciarla andare.”cominciò, per continuare a insistere: “Mi è stato consigliato di lasciar perdere.. L’unica cosa che so è che se avessi fatto una cosa del genere, da parte mia, sarei stato espulso immediatamente. Mi hai chiesto la verità, ecco la verità”. Il sito web di Sopravvissuti 2024 Telecinco non ha ritenuto importante questa vicenda, per questo non esiste alcun video del momento.

Sia Carlos Sobera che Sandra Barneda lo avevano già confermato Sopravvissuti 2024 Era consapevole dell’accaduto fin dal primo momento e che Ángel Cristo aveva deciso di non denunciarlo. Tuttavia, il concorrente ora sostiene che allo stesso tempo gli raccomandavano di lasciar perdere “per non ravvivare i suoi problemi di violenza di genere”. Il programma ha prima nascosto l’accaduto, per poi raccogliere due versioni molto diverse senza però chiarire la verità. con uno qualsiasi dei suoi sei testimoni, indicando più la versione di Arantxa del Sol, dicendo solo ad Ángel Cristo che la sua non era vera ma senza correggerlo né dimostrare la realtà.

Eppure nessuna delle due versioni rientra nel Codice Etico Mediaset, ma rientra nei record di ascolto che sta ottenendo il reality con Ángel Cristo protagonista nonostante l’espulsione disciplinare. Questione di priorità.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Chi è Karen Castrejón Trujillo, la presidente del PVEM che sostituirà Ernestina Godoy al Senato
NEXT Guarda le formazioni Perù-Cile della Copa América 2024: undici della nazionale di oggi – La formazione del Perù – Formazione del Cile – Chi gioca | SPORT-TOTALE