36 ore in una cisterna d’acqua: la morte inspiegabile di Carlos David Ruiz al Baum Festival

36 ore in una cisterna d’acqua: la morte inspiegabile di Carlos David Ruiz al Baum Festival
36 ore in una cisterna d’acqua: la morte inspiegabile di Carlos David Ruiz al Baum Festival

Quella che prometteva di essere una delle feste più belle della sua vita si è conclusa con la sua morte. Carlos David Ruiz, 25 anni, ha partecipato venerdì scorso, 24 maggio, al Baum Festival, la festa elettronica più importante di Bogotà. Mentre lasciava l’evento, sabato mattina presto, ha ricevuto una chiamata che lo ha separato dai suoi amici. Disse loro che sarebbe andato via per un momento, ma non tornò. Il suo corpo è stato ritrovato quasi 36 ore dopo, domenica pomeriggio, in un serbatoio d’acqua a Corferias, il quartiere fieristico della capitale colombiana dove si è svolto il festival.

Carlos David Ruiz è nato a Valledupar, nel dipartimento caraibico di Cesar, e si è trasferito a Bogotá poco prima della pandemia per studiare Economia aziendale all’Università Javeriana. Una volta laureato, ha lavorato presso BRS International Latam, compagnia specializzata in assicurazioni e riassicurazioni.

Carlos David Ruíz.Festival di Baúm

Suo padre, Álvaro Ruiz, è già a Bogotà. In una conversazione telefonica con questo giornale, ricorda che suo figlio “era molto felice, gioviale e responsabile”. “Faceva sport, andava in palestra e andava al lavoro in bicicletta. Ufficialmente non aveva una ragazza, ma usciva con diversi amici”, dice. “Non ti aspetti di seppellire i tuoi figli. “Vuoi che ti seppelliscano prima”, aggiunge.

“Partivo da Valledupar sabato sera quando mi hanno informato che non si era presentato. “Mia moglie è rimasta, in attesa di notizie”, spiega. Dice che sabato stesso è riuscito a parlare con Hernán Cayetano, uno dei soci fondatori del Festival Baum. “Gli ho detto di controllare gli impianti, le telecamere, che avrebbe potuto addormentarsi in salotto o in bagno”, racconta. Spiega che il dj veterano ha risposto che non era a conoscenza dell’accaduto, ma che avrebbe dato l’ordine di avviare le ricerche. “È stato allora che ho deciso di attivare la ricerca con la Polizia”, ​​dice.

Alla fine, la Procura ha trovato il corpo di Carlos in un serbatoio d’acqua. “I serbatoi hanno un coperchio con un piccolo foro. Mi sembra molto strano che non abbiano mai visto nulla prima, un corso d’acqua o altro. Non capisco come possa essere caduto lì”, dice Ruíz. Gli organizzatori dell’evento lo hanno contattato nuovamente domenica sera. Gli hanno chiesto se avesse ritrovato suo figlio: “Mi hanno chiamato per dirmi che non avevano trovato nulla e che erano già in viaggio per il Cile perché avevano un altro festival. Ho risposto che la Procura lo aveva già accertato”.

Notiziario

L’analisi dell’attualità e le migliori storie dalla Colombia, ogni settimana nella tua casella di posta

RICEVI IL

“Non penso che sia un suicidio. Era un ragazzo sano», dice riferendosi alle versioni che sono circolate. “Aspetterò il parere della Procura”, dice, e spiega di non aver visto i video delle telecamere di sicurezza di Corferias che mostrano Carlos dopo che si è allontanato dai suoi amici. Dice che, una volta che avranno i risultati finali delle indagini, trasferiranno il corpo a Valledupar, la città dove è cresciuto. “Da parte mia voglio solo la verità”, conclude Álvaro.

“Una bella festa non dovrebbe porre fine alla vita di nessuno”

Le autorità stanno indagando sui fatti e non hanno avanzato alcuna ipotesi su quanto accaduto, ma le voci abbondano. I parenti di Carlos David chiedono soprattutto spiegazioni. Juan David Quintero, consigliere comunale di Bogotà per il partito Nuovo Liberalismo, è uno di loro. «È il figlio del cugino di mio papà e sulla costa, si sa, siamo molto legati», spiega, prima di porre le sue domande. “Mi hanno mandato una foto del carro armato e non so come sia potuto entrare lì dentro. Ha una piccola fessura in cui si inserisce un tubo flessibile”, afferma. Ma soprattutto attira l’attenzione su come una persona si perde all’interno di Corferias. “Il Baum Festival, sapendo che molti amici di mio cugino avevano informato gli organizzatori della scomparsa di una persona, ha continuato la festa”, dice il politico, riferendosi al fatto che Carlos è scomparso alla fine della prima delle due notti di il Festival.

“Una bella festa non dovrebbe porre fine alla vita di nessuno. Due anni fa ci fu anche una strana morte intorno al festival”, racconta l’assessore a questo giornale. Nel 2022, una giovane donna è morta dopo aver partecipato alla celebrazione della musica elettronica. Il Ministero della Salute ha riferito che la morte era dovuta a una grave condizione “probabilmente legata al consumo di sostanze psicoattive”. Il familiare prosegue: “Perché non esistono protocolli di prevenzione ad alto impatto proporzionale al rischio? Se c’è una persona scomparsa, perché tardano fino a domenica per controllare le telecamere? Se è vero che c’è un video, perché non l’hanno visto sabato?

Miguel Santacoloma, direttore della comunicazione di Páramo Presenta, la società organizzatrice del Baum Festival, ha risposto a EL PAÍS che né lui né nessun altro membro dell’organizzazione rilascerà interviste fino all’ottenimento del rapporto finale della Procura. L’unica dichiarazione è quella pubblicata domenica sera sull’account Instagram del festival: “L’organizzazione del Baum Festival si rammarica profondamente della morte di uno dei nostri partecipanti, che è stato trovato nel quartiere fieristico di Corferias a mezzanotte pomeriggio di domenica 26 maggio”. legge.

Nella lettera si precisa che, secondo le informazioni fino a quel momento, “non si tratta di un caso di violenza fisica e non si sospetta il verificarsi di alcun tipo di reato”. Conclude che collaborano con le autorità “in tutti gli adempimenti richiesti per l’indagine”. Mentre l’indagine va avanti, il mistero sulla causa della morte e su cosa sia successo al corpo resta per circa 36 ore, molte delle quali a pochi metri da dove migliaia di persone ballavano e festeggiavano la vita.

Iscriviti qui alla newsletter EL PAÍS sulla Colombia e qui al canale su WhatsAppe ricevi tutte le chiavi informative sull’attualità del Paese.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Quante stelle hanno le squadre di calcio colombiane? 3 potrebbero pareggiare per il 4° posto
NEXT Saluti fascisti, elogi a Mussolini e ‘Sieg Heil’: così sono i giovani di Fratelli d’Italia, fucina della Meloni