È iniziata l’autopsia del turista tedesco: le prime analisi hanno escluso lesioni compatibili con un omicidio

È iniziata l’autopsia del turista tedesco: le prime analisi hanno escluso lesioni compatibili con un omicidio
È iniziata l’autopsia del turista tedesco: le prime analisi hanno escluso lesioni compatibili con un omicidio

Si è trattato del salvataggio dei resti del turista tedesco morto a San Juan

Nelle ultime ore, È iniziata l’autopsia sul corpo di Julia Horn, la turista tedesca trovata morta ieri martedì nella zona dell’Autódromo della collina Tres Marías a San Juan dopo tre giorni di ricerche. L’aspettativa è riposta sul risultato preliminare: determinare se è morta a causa di un incidente o se è stata uccisa è la chiave.

Oggi il dossier è in nuove mani. IL pubblico ministero Daniela Pringles, che ha condotto con successo la perquisizioneha consegnato il caso a pubblici ministeri Ivan Grassi e Michel Torena, incaricato di indagare sulle morti. Lo studio si è svolto nell’obitorio del dipartimento di Rivadavia di San Juan, che appartiene alla Sezione Giudiziaria, dove la salma è stata portata ieri alle 21,30.

Per adesso, C’è una prima analisi del cadavere, effettuato dai medici legali che hanno analizzato i resti di Julia. I primi periti accertarono che non erano visibili lesioni compatibili con un omicidio, almeno ad occhio nudo. “Il corpo presentava, tra le altre ferite, diverse fratture al bacino e ferite al viso. Non ci sono state lesioni traumatiche compatibili con un’aggressione. “Erano tutti compatibili con una caduta”garantisce una fonte chiave nel file.

Sarà però l’autopsia a stabilire questa ipotesi. Cercheremo di determinare come è avvenuto il colpo e se, effettivamente, Julia è morta, così come se avesse subito qualsiasi tipo di aggressione da parte di terzi.

Julia Horn, la vittima

Determinare la data esatta della morte è diventata un’altra chiave. Per questo gli investigatori hanno incaricato gli esperti forensi dell’obitorio un’analisi dell’umor vitreo, un fluido raccolto dagli occhi che oltre all’ora della morte può determinare altri processi sottostanti. È relativamente comune nelle autopsie. È stato eseguito, ad esempio, sul corpo del pubblico ministero Alberto Nisman.

D’altra parte, i pubblici ministeri hanno ordinato studi rigorosi: test tossicologico e analisi dei visceri per accertare patologie preesistenti o improvvise come, ad esempio, un infarto miocardico o un ictus.

Il corpo era recuperato ieri dal gruppo di soccorritori della Segreteria di Stato per la Sicurezza e l’Ordine Pubblico di San Juan da un burrone considerato “inaccessibile” dagli esperti, dopo essere stato avvistato da un elicottero, poche ore dopo l’arrivo nella provincia del padre della vittima. Nell’operazione di discesa i resti della collina Hanno partecipato più di cinquanta persones, tra agenti di polizia e membri dei gruppi di alta montagna Jáchal e Barreal della Gendarmeria Nazionale.

Julia era arrivata a San Juan come stagista di scambio presso il ONG Gioventù per la comprensione (YFU) il 14 maggio. Aveva 19 anni.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV PREP 2024 Hidalgo: Morena in vantaggio in 52 Comuni – El Sol de Hidalgo
NEXT LO SCONTRO FRONTALE LASCIA 4 MORTI