Taiwan ha riaffermato la sua alleanza con gli Stati Uniti per contrastare l’”espansionismo autoritario” di fronte all’aggressione cinese

Taiwan ha riaffermato la sua alleanza con gli Stati Uniti per contrastare l’”espansionismo autoritario” di fronte all’aggressione cinese
Taiwan ha riaffermato la sua alleanza con gli Stati Uniti per contrastare l’”espansionismo autoritario” di fronte all’aggressione cinese

Taiwan ha riaffermato la sua alleanza con gli Stati Uniti per contrastare l’”espansionismo autoritario” di fronte all’aggressione cinese (AP Photo/Pei Chen)

Il nuovo presidente di Taiwan, Guglielmo Laiha affermato mercoledì durante una visita di Senatori americani a Taipei che il suo governo lavorerà con Washington per contrastare il “espansionismo autoritario”.

Lai ha fatto queste osservazioni pochi giorni dopo l’intervento della Cina esercitazioni militari intorno a quest’isola, che Pechino rivendica come parte del suo territorio.

Le manovre hanno risposto alla cerimonia di insediamento di Lai del 20 maggio, in cui il nuovo presidente ha tenuto un discorso considerato dalla Cina come un “confessione di indipendenza”.

In occasione della prima visita di una delegazione del Senato degli Stati Uniti Dopo il suo insediamento, Lai ha invitato il suo principale alleato e fornitore di armi a mantenere il suo sostegno a Taipei.

Di fronte alla sfida della pandemia, ci sosteniamo a vicenda. Ora, di fronte all’espansionismo autoritario, continuiamo a lavorare insieme“, ha affermato.

Continueremo a fare tutto il possibile per salvaguardare la democrazia in modo che una Taiwan democratica possa continuare a far brillare la sua luce nel mondo.“Ha aggiunto.

In occasione della prima visita di una delegazione del Senato americano dopo il suo insediamento, il presidente taiwanese ha chiesto al suo principale alleato e fornitore di armi di mantenere il suo sostegno a Taipei (EFE/EPA/RITCHIE B. TONGO).

Il senatore democratico Tammy Ducworthleader della delegazione, composta da senatori democratici e repubblicani, ha risposto a Lai che può contare su di loro per “difendere Taiwan”.

In precedenza Lai aveva incontrato un’altra delegazione di parlamentari americani, in questo caso sei membri della Camera Camera dei Rappresentanti.

Il ministero degli Esteri cinese l’ha definita una “visita furtiva” che “ha inviato un segnale gravemente sbagliato alle forze separatiste taiwanesi”.

Le visite dei rappresentanti americani a Taiwan Sono stati costanti negli ultimi due anni e sono rimasti anche dopo la crisi tra Pechino e Washington causata dal viaggio a Taipei nell’agosto 2022 dell’allora presidente della Camera dei Rappresentanti, Nancy Pelosicosa che ha fatto arrabbiare la Cina.

Le comunicazioni tra Cina e Taiwan sono state interrotte nel 2016 dopo l’ascesa al potere dell’ex presidente Tsai Ing-wen, che ha promesso di difendere la sovranità di Taiwan.

Lai, che proviene dallo stesso Partito Democratico Progressista (DPP), ha promesso di mantenere la politica di Tsai volta ad aumentare le capacità di difesa di Taiwan, rimanendo aperto al dialogo con la Cina e rafforzando le relazioni con i partner dell’isola in particolare, gli Stati Uniti.

Le comunicazioni tra Cina e Taiwan si sono interrotte nel 2016 dopo l’avvento al potere dell’ex presidente Tsai Ing-wen, che aveva promesso di difendere la sovranità di Taiwan (REUTERS/Ann Wang)

Ma la Cina ha affermato che il discorso inaugurale di Lai equivaleva a un appello all’indipendenza, “spingendo i nostri compatrioti di Taiwan in una pericolosa situazione di guerra e pericolo”.

“Ogni volta che l’indipendenza di Taiwan ci provoca, faremo un ulteriore passo avanti nelle nostre contromisure, fino a raggiungere la completa riunificazione della madrepatria”.ha dichiarato il portavoce del Ministero della Difesa Wu Qian.

Lo ha detto Wen-Ti Sung, un membro non residente del Global China Hub dell’Atlantic Council AFP Quello Lai “rimarrà fermo sulla sua proposta di risoluzione” dopo questa prima interazione tra la sua amministrazione e Pechino.

“Tuttavia, non c’è dubbio che Lai cercherà il sostegno di altri partner e amici internazionali per facilitare la comunicazione con Pechino”, ha aggiunto Sung.

Dal 2016, Chia ha aumentato la pressione militare e politica su Taiwan, e le sue navi militari, i droni e gli aerei da guerra mantengono una presenza quasi quotidiana intorno all’isola.

La disputa ha da tempo trasformato lo Stretto di Taiwan in uno dei punti critici più pericolosi al mondo.

Durante le esercitazioni della scorsa settimana, aerei da combattimento carichi di munizioni vere si sono diretti verso obiettivi e bombardieri hanno formato formazioni per combinarsi con navi da guerra e simulare “attacchi contro obiettivi importanti”come riportato dall’emittente statale cinese CCTV.

(Con informazioni da AFP ed EFE)

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Melissa Klug perde la causa contro Jefferson Farfán e deve pagargli 300.000 dollari di risarcimento | Spettacoli
NEXT Si intensificano le offerte tra Río Negro e Buenos Aires per un mega progetto sul gas naturale. Investimento YPF – Más Río Negro