L’idea del surplus fiscale o della morte è destinata a fallire

L’idea del surplus fiscale o della morte è destinata a fallire
L’idea del surplus fiscale o della morte è destinata a fallire

Nella sua critica, la leader dell’opposizione più reticente alle misure del Javier Milei ha fatto un confronto con la gestione precedente e fatto riferimento alla premessa ufficiale del surplus fiscale:

“Con un surplus prelevato (nel mio quartiere lo chiamano trucho) e senza gas nelle tubature. Durante il governo del Frente de Todos, nell’autocritica online, ho citato come problema i funzionari che non lavoravano. Con l’attuale governo, al problema dei funzionari che non lavorano neanche (perché non sanno o non capiscono), se ne aggiunge uno infinitamente più grave: quello con idee che non funzionanocombo letale in materia di gestione dello Stato”.

Il leader ha sottolineato la paralisi dei lavori pubblicimisura promossa dall’Esecutivo al fine di ridurre la spesa pubblica, come una delle principali cause che incidono sulla fornitura di gas.

“L’idea del surplus fiscale o della morte!, come tutti i dogmi (eccetto quelli di fede), è destinata a fallire. La paralisi di opere assolutamente complementari ma essenziali (leggasi compressori) al gasdotto Néstor Kirchner (autentiche opere pubbliche strutturali) sotto lo slogan delle reti “non ci sono soldi”, rivelano la scarsa conoscenza o la confusione che esiste intorno al concetto di spesa pubblica, soprattutto quando quella spesa è in realtà un investimento perché consente allo Stato di evitare maggiori spese successive”, ha aggiunto.

Cristina al Patria Institute (2).jpeg

Cristina Kirchner ha criticato la paralisi dei lavori pubblici.

Istituto Patria

Le critiche di Cristina Kirchner al governo di Javier Milei per la mancanza di gas

L’ex presidente ha criticato la decisione di”non trasferire fondi agli appaltatori che stavano eseguendo i lavori di compressione per circa 40 milioni di dollari, dovevano noleggiare navi per importi molto più elevati. Finora l’idea non ha funzionato, ma anche i funzionari quando hanno calcolato le navi da acquistare Hanno sbagliato i calcoli o non hanno avuto lungimiranza“.

E ha concluso: “Quello che ho detto: con funzionari che non funzionano, più idee che non funzionano neanche… niente può andare bene. PS: noppure farò qualche commento sull’assenza del Presidente in questi momenti così complicati, a causa di una tournée artistica nel nord del Paese?. Lo avevamo già caratterizzato il 14 febbraio nel nostro documento “L’Argentina nella sua terza crisi del debito”: un economista di spettacolo a La Rosada.”

Il Governo assicura che la fornitura di gas verrà normalizzata nelle prossime ore

La risposta ufficiale del governo alla carenza di gas è stata data dal portavoce presidenziale, Manuel Adorni, nella sua consueta conferenza stampa. “La nave della compagnia brasiliana Petrobras è arrivata nel Paese e sta attualmente scaricando il materiale per rifornire l’approvvigionamento energetico. Si stima che il servizio riprenderà a funzionare normalmente stasera tardi”, ha spiegato.

E ha aggiunto: “Dietro questa prima nave ci sono un’altra dozzina di navi che contribuiranno a garantire che non ci sia carenza di gas né ora né in futuro”.

A giustificazione, il portavoce di La Libertad Avanza (LLA) ha sottolineato che “siamo nell’inverno più rigido degli ultimi 44 anni” quindi “i consumi sono aumentati del 55%, passando da 44 milioni di metri cubi a circa 70 di metri cubi circa” .

In questo senso, ha affermato che “si prevede un inverno atipico con temperature atipiche e un freddo record dal 1980. Dietro questa prima nave ci sono un’altra dozzina di navi che collaboreranno per garantire che non manchi il gas o ora o Dopo.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Perché il Talleres è un duro rivale per il River nel secondo turno della Libertadores
NEXT Il ritorno di Xuso Jones al lavoro dopo il matrimonio segreto e la breve luna di miele