Quali sono i possibili scenari se Trump venisse dichiarato colpevole nel processo penale a New York

Quali sono i possibili scenari se Trump venisse dichiarato colpevole nel processo penale a New York
Quali sono i possibili scenari se Trump venisse dichiarato colpevole nel processo penale a New York

Il destino di Trump è nelle mani di ciò che decideranno i 12 giurati, tutti residenti a Manhattan. Il suo verdetto potrebbe alterare la campagna presidenziale in vista delle elezioni di novembre.

Questo caso è insolito, poiché Per la prima volta un ex presidente degli Stati Uniti affronta un procedimento penale contro di lui e quindi, potrebbe essere giudicato colpevole. Cosa potrebbe succedere in quel caso? Andrei in prigione? Potrebbe ancora candidarsi alla presidenza o addirittura essere presidente?

Le peculiarità di questo caso lo rendono anche molto difficile da prevedere. Questi sono alcuni possibili scenari per Trump se verrà ritenuto colpevole.

Quale condanna potrebbe ricevere Trump se ritenuto colpevole?

Ciascuno dei 34 reati di falsificazione di documenti aziendali che Trump deve affrontare rischia una pena detentiva fino a quattro anni e una multa di 5.000 dollari.

Secondo la legge di New York, la falsificazione dei documenti aziendali è un crimine di classe “E”, il livello più basso, che comporta solo multe. Ma poiché vengono commessi insieme ad un altro reato, nel caso dei crimini elettorali di Trump, la legge consente di elevarli a reati gravi, aprendo la possibilità del carcere a chi li commette.

Trump si è dichiarato non colpevole. Inoltre non ha precedenti penali, anche se ci sono diversi processi pendenti contro di lui.

Secondo Norm Eisen, un autore e avvocato citato da CBS News che ha analizzato i casi di falsificazione di documenti aziendali portati dall’ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan, solo uno su 10 di questi casi ha portato a una pena detentiva, e di solito c’erano altre accuse in quelle accuse .

Se giudicato colpevole, la sentenza a suo carico – che molto probabilmente sarà pronunciata in un’udienza separata – potrebbe comportare una multa, libertà vigilata o libertà vigilata e, nel peggiore dei casi, una pena detentivacosa che molti esperti legali ritengono improbabile.

Duncan Levin, ex procuratore di Manhattan, ha detto alla CBS che gli arresti domiciliari per Trump potrebbero essere una buona opzione per il giudice Merchán, che ha detto pubblicamente all’imputato che “l’ultima cosa che voglio fare è metterlo in prigione”.

Trump potrebbe finire in prigione nonostante tutto?

Sebbene il giudice Juan Merchán abbia affermato che mettere Trump in prigione sarebbe “veramente l’ultima risorsa per me”, ha chiarito che “lo farò, se necessario e opportuno”.

Merchán non solo ha mostrato la sua preoccupazione per l’incarcerazione di un ex presidente e potenziale futuro presidente, ma ha anche mostrato preoccupazione per “le persone che dovrebbero eseguire quella sanzione: funzionari giudiziari, funzionari carcerari, servizi segreti, tra gli altri”. .

Tuttavia, anche se sembra improbabile, non è da escludere il fatto che Trump possa finire in prigione se ritenuto colpevole.

È accusato di 34 capi d’accusa diversi, con una pena massima di 4 anni di reclusione per ciascuno, ma anche se fosse giudicato colpevole di tutti e gli fosse stata comminata la pena massima, è praticamente certo che gli sarebbe permesso di scontare la pena contemporaneamentesecondo cui la pena detentiva più lunga possibile sarebbe di quattro anni.

La sentenza è a discrezione del giudice ed è improbabile che decida di comminare una pena detentiva a Trump, dato che L’ex presidente non ha precedenti penali, è anziano e i crimini di cui è accusato non sono violenti.; Per non parlare del fatto che si tratta di un ex presidente degli Stati Uniti e potenziale candidato del Partito Repubblicano alla Casa Bianca alle elezioni di quest’anno.

Cosa accadrebbe se Trump finisse in prigione?

Se, nonostante tutto, questo processo si concludesse con una condanna al carcere per Trump, In quanto ex presidente, ha diritto alla protezione dei servizi segreti per il resto della sua vita, ovunque si trovi, compresa la prigione. Pertanto, la loro incarcerazione implicherebbe un grande dispiegamento di sicurezza e dovrebbero avere in prigione agenti dei servizi segreti, il che a sua volta comporterebbe che più funzionari carcerari veglino su di loro.

Sarebbe davvero difficile gestire una prigione con un ex presidente come detenuto. Justin Paperny, direttore della società di consulenza carceraria White Collar Advice, ha dichiarato alla BBC che avere Trump prigioniero “sarebbe uno spettacolo strano… nessun direttore lo permetterebbe”. “I sistemi carcerari si preoccupano di due cose: la sicurezza dell’istituzione e il contenimento dei costi”, ha aggiunto. E in questo caso sarebbero in gioco entrambi gli elementi.

Non è chiaro al momento in quale carcere Trump sconterebbe una possibile pena detentiva. Secondo la rivista tempo, i criminali condannati a meno di un anno di prigione nello stato vengono solitamente mandati nella prigione di Rikers Island a New York City, dove l’ex direttore finanziario della Trump Organization, Allen Weisselberg, sta attualmente scontando la sua pena. Ma condanne superiori a un anno possono essere scontate in una qualsiasi delle 44 prigioni statali di New York.

Trump può essere presidente anche se ritenuto colpevole?

Sì. La Costituzione degli Stati Uniti stabilisce pochissimi requisiti di eleggibilità per un presidente. Devi avere almeno 35 anni, essere cittadino per nascita e vivere nel Paese da almeno 14 anni.

Non ci sono requisiti riguardanti precedenti penali, personalità, comportamento. Alcuni stati vietano ai criminali condannati di candidarsi per una carica statale, ma ciò non si applica alle cariche federali.

Trump potrebbe fare appello contro un possibile verdetto di colpevolezza?

Per l’appello contro una sentenza di colpevolezza Il team legale di Trump ha 30 giorni per presentare un ricorso e fino a sei mesi per presentare un ricorso completo. Devi rivolgerti alla Divisione d’Appello di Manhattan e possibilmente alla Corte d’Appello.

Una questione importante è se la corte accetterebbe di sospendere la pena che gli è stata assegnata mentre continua il processo di appello, che sicuramente si estenderebbe oltre le elezioni presidenziali del 5 novembre. Trump potrebbe rimanere libero su cauzione durante il processo.

Trump potrebbe perdonarsi in questo caso se diventasse presidente?

No. A differenza degli altri casi penali, in questo non potrebbe perdonarsi se fosse eletto presidente, poiché la falsificazione dei documenti aziendali è un crimine di stato. Solo il governatore di New York poteva perdonarlo.

Cosa accadrebbe se Trump venisse eletto presidente mentre è in prigione?

Non è chiaro. Una situazione simile non si è mai verificata.

Legalmente, Trump avrebbe comunque diritto a diventare presidente anche se fosse imprigionato, poiché la Costituzione non lo impedisce. “Non credo che gli editori abbiano mai pensato che ci saremmo trovati in questa situazione”, ha detto Il New York Times Jessica Levinson, professoressa alla Loyola Law School specializzata in diritto elettorale.

“Siamo molto lontani da tutto ciò che è mai accaduto. Tutto è solo un’ipotesi”, ha dichiarato al Volte Il professor Erwin Chemerisnky, esperto di diritto costituzionale presso l’Università della California a Berkeley.

Ma in pratica, aggiunge il rapporto Il New York Timesl’elezione di un presidente incarcerato potrebbe creare una crisi giuridica che molto probabilmente dovrà essere risolta in tribunale.

Settimana decisiva nel processo penale contro Trump: argomenti finali e possibile verdetto

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Cosa hanno visto in Santiago Giménez gli ex compagni del Cruz Azul?
NEXT Le aziende statunitensi e il loro impegno per la democrazia | Attività commerciale