Industrie, tra mancanza di gas e cassa integrazione: si comincia a vedere come sopravvivere – Appunti – Radioinforme 3 Rosario

Industrie, tra mancanza di gas e cassa integrazione: si comincia a vedere come sopravvivere – Appunti – Radioinforme 3 Rosario
Industrie, tra mancanza di gas e cassa integrazione: si comincia a vedere come sopravvivere – Appunti – Radioinforme 3 Rosario

La mancanza di gas in Argentina ha colpito le industrie di Santa Fe, che stanno affrontando la recessione e attraversando un presente preoccupante.

/Codice incorporato Home/

/Fine codice incorporato/

Mariano Ferraziniriferimento del Federazione industriale di Santa Fe (Fisfe), lo ha confermato Questo giovedì avrebbero di nuovo una fornitura normale e ha spiegato: “La situazione si sta normalizzando, prima i contratti fermi e poi quelli interrompibili. Speriamo che alla fine non ci siano restrizioni. Ci sono consumi di gas industriale che non possono essere tagliati, fanno parte della rete residenziale. Sono stati informati che dovevano procedere verso il consumo a rampa zero. Chi non rispettasse tale norma pagherebbe gas e multe. SÌSe pagassi 4 dollari, pagheresti 22 dollari”.

In Radioreport 3di Rosario a catena 3, Ferrazini ha contestualizzato: “Il momento del settore industriale è molto complesso. I nostri livelli di produzione sono bassi. Il consumo di gas che stavamo consumando era basso. Ma fermare gli impianti in momenti come questi è più difficile, non vogliamo ritardare la produzione e non rispettare le date di consegna.”

“L’industriale tende ad essere ottimista. Non è una situazione facile. Alcuni hanno aspettative perché vedono che questa è la base e che potrebbero esserci dei cambiamenti nel secondo semestre. Altri sono più pessimisti. Ciò che si è generato dopo 7 mesi di declino è un danno per l’economia dell’azienda. Iniziamo a vedere come sopravvivere“, ha espresso.

/Codice incorporato Home/

Per quanto riguarda la differenziazione dei settori, ha sottolineato i buoni progressi delle aziende che operano nei settori gas, petrolio e minierepur sottolineando che nel agro ci sono miglioramenti. Al di fuori di ciò, le prospettive non sono incoraggianti. “I settori legati ai consumi interni hanno grossi problemi. Ci sono sospensioni. La prima cosa che c’è stata sono stati i tagli agli straordinari e ai contratti. E ci sono anche dei licenziamenti», ha rivelato Ferrazini.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Si presentano nuovi ostacoli e il Governo arriva alla seduta con voti pericolosamente equi
NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita