Gold Fields cerca di espandersi ad Ayacucho con una nuova concessione mineraria

  • La filiale sudafricana ha presentato domanda per una concessione di 1.000 ettari ad Ayacucho, proseguendo con progetti in altre regioni del Paese e sviluppando le proprie attività in Cile.

Gold Fields La Cima, filiale della società sudafricana Gold Fields e gestore della miniera Cerro Corona a Cajamarca, ha iniziato ad espandere le proprie attività nel sud del Perù. La società ha presentato domanda all’Istituto Geologico, Minerario e Metallurgico (Ingemmet) per ottenere una concessione mineraria di 1.000 ettari nella regione di Ayacucho, più precisamente nel distretto di Pullo, provincia di Parinacochas.

La domanda, presentata all’inizio dell’anno, rappresenta un primo passo verso il futuro dell’esplorazione e dello sfruttamento delle risorse minerarie dell’area. Questa mossa strategica si aggiunge ai progetti di esplorazione che Gold Fields ha in altre parti del paese, tra cui Moquegua nel sud e Cajamarca e Áncash nel nord.

Obiettivi

Si segnala che Cerro Corona, l’unica miniera Gold Fields che produce sia oro che rame, ha iniziato l’attività nel 2008 con una vita utile stimata fino al 2023, che è stata prorogata fino al 2025, con l’intenzione di estenderla fino al 2030.

Allo stesso modo, nell’agosto 2023, Jorge Redhead, vicepresidente delle finanze dei giacimenti auriferi per la regione delle Americhe, informò il quotidiano Gestión che Cerro Corona prevedeva di produrre circa 255.000 once di oro equivalente quell’anno. Ha sottolineato la forza e la redditività della miniera, che nel 2022 ha prodotto circa 260.000 once d’oro equivalenti.

Redhead ha anche affermato che la società è nella fase finale dell’ottenimento dei permessi per estendere la vita utile del Cerro Corona, che dovrebbero essere rilasciati nella seconda metà del 2024. Una sfida significativa è lo spazio per la diga di recupero, quindi è stato deciso di utilizzarla la fossa a questo scopo a partire dal 2026, con un investimento stimato tra i 10 e i 20 milioni di dollari.

Per quanto riguarda i progetti internazionali, Redhead ha sottolineato lo stato di avanzamento del progetto Salares in Cile, che è vicino al 96% della sua costruzione e si prevede che inizierà la produzione nell’ultimo trimestre. Questa iniziativa, con un investimento di 1.020 milioni di dollari, si concentra sull’estrazione di oro e argento.

Infine, Redhead ha sottolineato che in Perù è difficile trovare esclusivamente miniere d’oro. Pertanto, Gold Fields è disposta a gestire miniere che contengano almeno il 30% di oro, integrato da altri metalli, dimostrando flessibilità nelle sue operazioni di estrazione.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV come verificare se ti daranno la tua carta Bienestar a giugno 2024
NEXT Oltre alla corona, la nuova Miss Universo Colombia ha vinto una somma di denaro milionaria e altri premi