Chi era Jeanne Córdova, Doodle oggi 6 giugno?

Chi era Jeanne Córdova, Doodle oggi 6 giugno?
Chi era Jeanne Córdova, Doodle oggi 6 giugno?

Jeanne Córdova è stata una figura influente nell’attivismo femminista lesbico, nata il 18 luglio 1948 a Bremerhaven, in Germania. La sua formazione nel lavoro sociale presso l’UCLA segnò l’inizio del suo instancabile impegno per i diritti delle lesbiche, servendo come presidente della sezione di Los Angeles delle Daughters of Bilitis e organizzatrice chiave della prima conferenza lesbica sulla costa occidentale degli Stati Uniti nel 1971 ​​​​.

La sua influenza si diffuse attraverso varie pubblicazioni come The Lesbian Tide, un media influente per la generazione femminista lesbica. Più tardi, nel 1981, fondò le Community Yellow Pages, una directory LGBTQ+ che sarebbe diventata la più grande negli Stati Uniti. Inoltre, ha co-fondato Square Peg Magazine, incentrato sulla cultura e la letteratura queer.

Córdova eccelleva anche nell’organizzazione e nell’attivismo della comunità, partecipando a importanti conferenze e campagne, come la conferenza della National Lesbian Feminist Organization nel 1978 e la lotta contro la Proposition 64 della California nel 1986, che cercava di mettere in quarantena le persone sieropositive.

Dopo essersi trasferita in Messico nel 1999 con la compagna Lynn Harris Ballen, Jeanne ha continuato il suo lavoro nell’educazione e nell’alfabetizzazione dei bambini, e successivamente, al ritorno a Los Angeles, ha fondato The Lesbian Exploratorium, uno spazio dedicato a progetti di arte e storia queer.

La carriera di Jeanne Córdova dimostra un’eredità duratura di lotta per la dignità e la libertà della comunità LGBTQ+, lasciando un impatto profondo che viene celebrato soprattutto durante il mese del Pride. La sua vita e il suo lavoro continuano a essere un faro di ispirazione nella lotta per i diritti e l’inclusione delle persone LGBTQ+.

Ecco come Google ha annunciato il tributo di oggi:

Celebrando Jeanne Córdova

Jeanne Córdova è nata il 18 luglio 1948 a Bremerhaven, in Germania. Durante i suoi giorni al college, iniziò a difendere i diritti delle lesbiche. Mentre conseguiva un master in servizio sociale alla UCLA, divenne presidente della sezione di Los Angeles dell’organizzazione per i diritti delle lesbiche Daughters of Bilitis (DOB) e fu un’organizzatrice chiave della prima Conferenza lesbica della West Coast nel 1971. La newsletter di DOB che ha curato e si è evoluto in The Lesbian Tide, un registro nazionale per la generazione femminista lesbica.

Ha portato passione e inclusività in ciascuna delle pubblicazioni da lei fondate. Nel 1981, Córdova ha fondato le Community Yellow Pages, che sono diventate la più grande directory LGBTQ+ negli Stati Uniti. Ha anche co-fondato la rivista Square Peg, dedicata alla cultura e alla letteratura queer.

Córdova ha dedicato gran parte del suo tempo all’attivismo e all’organizzazione della comunità, partecipando alla Conferenza nazionale dell’organizzazione femminista lesbica del 1978 e alla campagna per sconfiggere la Proposition 64 della California del 1986, che avrebbe costretto le persone sieropositive a essere in quarantena. Ha anche fatto parte del consiglio di amministrazione di diverse organizzazioni, tra cui la Los Angeles Gay and Lesbian Press Association.

Nel 1999, Córdova e la sua compagna Lynn Harris Ballen si trasferirono a Todos Santos, BCS, Messico. Nella sua nuova casa, Córdova ha lavorato a “When We Were Outlaws: A Memoir of Love and Revolution”. Lei e Ballen hanno anche co-fondato la prima organizzazione no-profit nella loro città dedicata all’educazione e all’alfabetizzazione dei bambini.

Córdova tornò ai suoi primi amori, il giornalismo e la scrittura, quando tornò a Los Angeles. Insieme al suo partner, hanno creato The Lesbian Exploratorium, dedicato a progetti di arte e storia queer.

Grazie a Jeanne Córdova per il tuo costante impegno a favore della libertà e della dignità della comunità LGBTQ+: la differenza che hai fatto si fa sentire. Buon orgoglio a tutti!

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV vivace duello Ferrari-Porsche al via; La Toyota ritorna
NEXT ◉ Boca Juniors vs. San Lorenzo live: ho seguito la partita minuto per minuto