Questa è l’unica rotatoria sottomarina al mondo, ed è in un paese che ha solo cinque semafori

Questa è l’unica rotatoria sottomarina al mondo, ed è in un paese che ha solo cinque semafori
Questa è l’unica rotatoria sottomarina al mondo, ed è in un paese che ha solo cinque semafori

A metà strada tra Regno Unito, Islanda e Norvegia, nel gelido Nord Atlantico, si trova l’arcipelago delle Isole Faroe: uno dei luoghi più remoti e selvaggi del mondo formato da 18 isole rocciose di origine vulcanica che, oltre alle barche, sono collegati tra loro da una potente infrastruttura di tunnel, cavalcavia e ponti.

Queste isole, che ospitano più pecore che persone, sono state storicamente isolate dal mondo, anche se la situazione sta inesorabilmente cambiando. Tra le tante curiosità che aspettano di essere scoperte dai viaggiatori, c’è quella Il traffico nell’arcipelago è regolato solo da cinque semafori. E sono tutti nella stessa città.

Il Paese dei cinque semafori e dell’unica rotatoria sottomarina è in Europa

IL Isole Faroe (in danese Færøerne, che significa “isole degli agnelli”) formano un curioso stato insulare europeo appartenente al Regno di Danimarca. Ha una superficie totale di soli 1.393 km², che ospita meno di 50.000 residenti (metà dei quali vive nella capitale Tórshavn) e più di 70.000 pecore. Sì, più pecore che persone.

L’arcipelago faroese è composto da 18 isole di origine vulcanica (di cui 17 abitate) e la sua economia dipende fondamentalmente dalla pesca. Tuttavia, la società faroese ha uno stato sociale e un tasso di sviluppo molto elevati. Tradizionalmente è stato un arcipelago molto ben collegato tra loro, ma poco accessibile al resto del mondo.

Ma le cose stanno cambiando. Nel 2020 è stato aperto il primo hotel internazionale delle Isole Faroe, un Hilton, che si trova nella capitale: Tórshavn. Da allora hanno aperto anche diversi boutique hotel, come l'”Havgrím Seaside Hotel”, con 14 camere e viste pittoresche sulla vicina isola.

Inoltre, dal 2023, potrà essere raggiunta con un volo diretto da New York della compagnia Atlantic Airways. Di per sé questi non sembrano dati sorprendenti, ma per una nazione insulare che ospita più pecore che persone, nuovi hotel e un volo diretto dalla civiltà Questi sono cambiamenti drastici negli ultimi quattro anni..

Tuttavia, è una delle cose che più sorprende viaggiatori ed esploratori di questo vasto e bellissimo territorio È la struttura efficiente e attenta di strade e gallerie che collega alcune città con altre.

Le Isole Faroe non ospitano solo la prima rotatoria sottomarina al mondo o alcuni dei tunnel più impressionanti mai costruiti, che consentono agli abitanti di connettersi tra loro.

Un dato da sottolineare è che nel Paese ci sono solo cinque semafori per regolare il traffico, come spiega la viaggiatrice e influencer Dana Lucía. Inoltre si trovano tutti a Tórshavn, dato che nella capitale e nei dintorni sì dove risiede circa la metà della popolazione Faroese.

Questo è qualcosa da tenere a mente quando si visitano le Isole Faroe, da allora noleggiare un’auto è essenziale qui poter passare il più velocemente e facilmente possibile da una remota città all’altra e catturare la maestosità dei suoi paesaggi quasi vergini. Ne varrà sicuramente la pena, perché oltre ad essere famose per le loro spettacolari cascate o arcobaleni, nessun punto delle Isole Faroe dista più di 5 km dal mare.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Un edificio a Miami viene evacuato dopo un incendio preceduto da una sparatoria
NEXT Mirtha Legrand ha rivelato di aver incontrato Juan Domingo Perón ed è rimasta sorpresa: “È stato molto gentile”