Primo nei sondaggi, Donald Trump torna in Campidoglio con i repubblicani uniti

Primo nei sondaggi, Donald Trump torna in Campidoglio con i repubblicani uniti
Primo nei sondaggi, Donald Trump torna in Campidoglio con i repubblicani uniti

Da parte sua, la campagna di Trump ha affermato in una dichiarazione che gli incontri con i legislatori si concentreranno su come i repubblicani possono lavorare insieme su politiche volte a “proteggere la previdenza sociale e l’assistenza sanitaria statale, proteggere il confine meridionale e ridurre le tasse per le famiglie che lavorano per ripristinare l’economia in forte espansione del primo mandato del presidente Trump”.

Dopo l’incontro, secondo lo stesso giornale, Trump si incontrerà con i membri della Business Roundtable e poi terrà una sessione di mezzogiorno con i repubblicani del Senato presso il National Republican Senatorial Committee, il braccio elettorale del Partito repubblicano al Senato isolati dal Campidoglio.

Ci sono diversi repubblicani che sostengono Trump, anche quelli che lo hanno apertamente criticato o appoggiato altri alla presidenza. All’incontro parteciperanno in qualità di leader della minoranza al Senato anche altri che lo avevano direttamente accusato dell’assalto al Campidoglio.Mitch McConnell (R., Kentucky). Nonostante le differenze, la grande vittoria di Trump alle primarie e il suo vantaggio nei sondaggi li hanno costretti a sostenerlo.

“Ho detto tre anni fa, subito dopo l’attacco al Campidoglio, che avrei sostenuto il nostro candidato indipendentemente da chi fosse, compreso lui”.

immagine.png

Joe Bien al vertice del G7 in Italia.

In sintonia, il senatore Bill Cassidy (Louisiana)che ha votato per condannare Trump per incitamento all’insurrezione dopo il 6 gennaio, ha affermato che la realtà era ormai realtà.

“I sondaggi dicono che sarà il nostro prossimo presidente, quindi dobbiamo lavorare con lui”Ha detto Cassidy.

Biden perde secondo i sondaggi

In un ultimo sondaggio di Reuters/Ipsos che ha registrato la percezione dell’elettorato dopo la condanna di Donald Trump per il caso Daniles tempestoso e Hunter Biden per l’acquisto illegale di una pistola, il repubblicano guida con una vendita di 2 punti percentuali

Attorno a Il 41% degli elettori registrati nel sondaggio di due giorni, conclusosi martedì, ha affermato che voterebbe per Trump se le elezioni si tenessero oggi, mentre il 39% ha scelto Biden. Sorprendentemente, una percentuale significativa (20%) ha affermato di non aver scelto un candidato e di propendere per opzioni di terzi o forse di non votare affatto alle elezioni del 5 novembre.

L’ultima indagine ha inoltre rilevato che il Il 10% degli intervistati sceglierebbe Robert Kennedy Jr.., un attivista anti-vaccini candidatosi come indipendente, se fosse al ballottaggio con Trump e Biden. Le elezioni negli Stati Uniti sono storiche con un repubblicano condannato e Biden, il primo presidente americano in carica il cui figlio è stato condannato per un crimine.

Nonostante le controversie legali, Trump continua a guidare il democratico. Le implicazioni sembrano aver influenzato l’opinione pubblica in modo non uniforme. Inoltre, gli errori e gli inciampi pubblici di Biden, il malcontento studentesco democratico per il sostegno alla guerra di Israele contro i militanti di Hamas e la crisi dell’immigrazione aiutano a spiegare la superiorità di Trump negli ultimi sondaggi. Allo stesso modo, lo stretto vantaggio del magnate sull’attuale presidente mostra la profonda polarizzazione dell’elettorato di fronte agli scandali elettorali.

Altre letture da Urgente24

Netflix fa scalpore con una miniserie di soli 7 capitoli

Marcelo Moretti e Rubén Darío Insúa hanno fumato la ‘pipa’ della pace e il pagamento sarà rateizzato

Dopo la petizione a Javier Milei, Axel Kicillof ha fatto visita a Papa Francesco

Luis Caputo si espande e individua un consigliere che Milei ha insultato

Deputati: Utili e patrimonio personale, in discussione e nuovo progetto di privatizzazioni

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Migliaia di persone voteranno in Venezuela con il desiderio di un cambiamento economico e di ricongiungimento familiare