Il PSOE prepara un’esplosione di dipendenti pubblici: vuole eliminare i limiti alla sostituzione dei dipendenti pubblici

Il PSOE prepara un’esplosione di dipendenti pubblici: vuole eliminare i limiti alla sostituzione dei dipendenti pubblici
Il PSOE prepara un’esplosione di dipendenti pubblici: vuole eliminare i limiti alla sostituzione dei dipendenti pubblici

Il numero dei dipendenti pubblici non ha smesso di crescere dall’arrivo dell’ Pedro Sanchez al potere. Ma ora, il PSOE Vuole un raddoppio in questa politica di creazione di posizioni pubbliche. L’obiettivo è eliminare i limiti imposti al tasso di sostituzione dei dipendenti pubblici e incentivare le assunzioni di dipendenti pubblici proprio quando il debito pubblico ha superato 1,6 miliardi di euro.

Il PSOE ha già proposto ufficialmente “di approvare le riforme normative necessarie a sopprimere il tasso di sostituzione in tutte le pubbliche amministrazioni con l’obiettivo di recuperare la forza lavoro persa negli ultimi anni, favorendo l’attrazione di nuovi profili professionali verso il settore pubblico, in un momento come il quello attuale dove a alta percentuale di pensionamenti“.

Il PSOE sottolinea inoltre che “il tasso di sostituzione saranno sostituiti da altri indicatorimolto più pertinente e significativo per l’attuazione delle politiche pubbliche affidate, che saranno legate alla pianificazione dell’attività delle pubbliche amministrazioni e ai limiti del budget disponibile.

Il partito di Pedro Sánchez difende anche nel suo documento “la scommessa su un nuovo modello che dia più autonomia ai gestori delle risorse umane e che permetta loro di ottimizzare il capitale umano delle loro organizzazioni”, senza fornire ulteriori informazioni su questo potere.

L’argomentazione dei socialisti afferma che “l Amministrazioni pubbliche Il loro scopo è quello di servire i cittadini di questo Paese, oltre a garantire i diritti e le libertà riconosciute dalle leggi e fornire servizi pubblici che ci permettano di essere una società coesa, equilibrata ed giusta, in breve, strutturare il modello di Stato e autonomia benessere”.

E “Regio decreto legge 20/2012, del 13 luglio, di misure volte a garantire la stabilità di bilancio e la promozione della competitività”, ratificato” successivamente da successive leggi del I bilanci generali dello Statoha stabilito il tasso di sostituzione, limitando la percentuale massima di posti di lavoro nelle offerte del pubblico impiego condizionata al numero di persone che vanno in pensione ogni anno.”

Il partito di Pedro Sánchez spiega che “dal 2012 al 2018 e al 2019, si è verificata una riduzione significativa del personale della pubblica amministrazione, giustificata da questo tasso di sostituzione del personale, fortemente messo in discussione dal forte calo del pubblico impiego“.

Il PSOE dimentica che quando propone questa misura, la verità è che il numero dei dipendenti il pubblico è cresciuto di mezzo milione da quando Sánchez è salito al potere. “L’attuale governo di Pedro Sánchez ha dimostrato il suo impegno verso amministrazioni pubbliche moderne e di qualità, adatte ai bisogni e alle aspettative dei cittadini e, soprattutto, capaci di affrontare le molteplici sfide che dobbiamo affrontare come società.”

E con questo argomento il PSOE chiede ora di eliminare i limiti all’assunzione dei dipendenti pubblici quindi aumenta il numero dei funzionari. “In un momento come quello attuale, in cui puntiamo su un importante ammodernamento del Pubblica amministrazione, Serve un modello diverso dal tasso di sostituzione, un modello di previsione e proiezione su quali posizioni abbiamo bisogno e dove ne abbiamo bisogno nell’Amministrazione generale dello Stato e, in generale, nell’intera Pubblica Amministrazione.

E allo stesso tempo, il settore pubblico deve essere molto più attraente per attrarre nuovi dipendenti”, conclude il PSOE.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Rayados presenta i suoi rinforzi e ne promette altri… Orbelín Pineda? | TUDN Liga MX
NEXT Migliaia di persone voteranno in Venezuela con il desiderio di un cambiamento economico e di ricongiungimento familiare