I lavori che Javier Milei ha interrotto e poi riattivato per mancanza di gas finiranno a settembre

I lavori che Javier Milei ha interrotto e poi riattivato per mancanza di gas finiranno a settembre
I lavori che Javier Milei ha interrotto e poi riattivato per mancanza di gas finiranno a settembre

IL inversione del Gasdotto Nordun’opera strategica per portare il gas nel nord del paese da Vaca Muertasarà completato da settembre prossimamente, secondo fonti ufficiali e private. I lavori consentiranno di rifornire la fornitura di gas in declino della Bolivia, che non è più in grado di coprire la propria domanda.

Fondamentale è l’unica opera pubblica a cui il Governo ha deciso di dare priorità portare il gas in sette province del Centro-Nordche sarà per usi domestici ma anche per consentire la produzione di energia elettrica da parte di centrali termoelettriche.

La Banca di Sviluppo dell’America Latina ha prestato all’Argentina 540 milioni di dollari per i lavori che consentiranno di distribuire la crescente produzione di gas “non convenzionale” di Vaca Muerta dal bacino di Neuquén. Si tratta di un’opera fondamentale per favorire la transizione energetica verso combustibili meno inquinanti.

L’inversione invierà gas alle province di Santiago del Estero, Tucumán, Catamarca, Salta, Jujuy, La Rioja e Córdoba. Una volta completato ti consentirà di inviarne alcuni 16 milioni di metri cubi al giorno.

Come procedono i lavori di Inversione del Gasdotto Nord

L'”inversione” prevedeva già la regolare saldatura delle tratte 2 e 3, i primi 100 chilometri del cosiddetto “Gasdotto di Integrazione Federale” – su un totale di 122 km – che si estende da Tío Pujio a La Carlota, a Córdoba , che collega i gasdotti Centro-Ovest e Nord.

Per abbreviare i tempi di lavoro è stato utilizzato un sistema di saldatura automatica (lo stesso applicato nella GPNK) e in 41 giorni sono state effettuate già 4.059 saldature.

I lavori avanzano con la costruzione dei restanti 22 chilometri del Gasdotto, 62 chilometri di circuiti per il Gasdotto Nord all’altezza di Ferreyra e della città di Córdoba e il cambio di direzione di 4 impianti di compressione, con data di fine lavori prevista per la fine di agosto.” Techint e Sacde hanno terminato queste saldature , ma non li hanno ancora incassati dallo Stato nazionale, che da maggio gli doveva circa 14 miliardi di dollari, che erano stati coperti con i crediti delle banche commerciali.

Il budget totale per l’opera è di 720 milioni di dollari, di cui 540 milioni di dollari di credito della Banca dell’America Latina coprono tre quarti.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Denuncia estorsioni e tangenti per il suo contratto a Salta – Mining and Development
NEXT che erano Marchesa, Luca, Vittoria e Juan Antonio, le VITTIME FATALI