L’autobus Metropolitano ha avuto un guasto alla stazione di Caquetá e ha generato congestione al confine tra Rímac e San Martín de Porres

L’autobus Metropolitano ha avuto un guasto alla stazione di Caquetá e ha generato congestione al confine tra Rímac e San Martín de Porres
L’autobus Metropolitano ha avuto un guasto alla stazione di Caquetá e ha generato congestione al confine tra Rímac e San Martín de Porres

I passeggeri di diverse unità sono dovuti scendere sulla pista. | Notizie sull’ATV

Nelle ore mattutine di questo lunedì, 17 giugno, gli utenti hanno segnalato che un autobus da Metropolitano non è riuscito e ha generato una congestione del traffico San Martin de Porres.

I cittadini aspettavano da più di mezz’ora che il problema venisse risolto. Sui social si è osservato che il veicolo era vuoto e con a bordo personale della A TE intervenendo, e che tutte le persone a bordo riuscirono a scendere.

“Sono passati più di 30 minuti dall’autobus Metropolitano Non sono arrivato all’aranciera” e “Che caos, non succede nulla, farò tardi”, sono alcuni dei messaggi che si leggono su Twitter.

Questa non è la prima volta che un autobus metropolitano si guasta nel 2024 – composizione di Infobae

Alcuni autobus di servizio utilizzano la corsia opposta e i mezzi pubblici convenzionali per viaggiare da nord a sud. Un utente ha inoltre riferito che la stazione di Naranjal è piena e che gli autobus espressi non arrivano.

Attraverso una pubblicazione di Twitter, l’ATU ha riferito che “la squadra di assistenza meccanica della società concessionaria è al lavoro per trainare l’autobus”. Poi ha confermato che l’unità è stata tolta dalla strada, quindi il servizio tornerà gradualmente alla normalità.

Nel mese di aprile, il servizio di Metropolitano è stata nuovamente interrotta a causa del guasto ad uno dei suoi autobus, colpendo centinaia di utenti. Questo incidente, che ha comportato un’ora di fermo, non è un caso isolato, poiché è la quarta volta che accade in un mese.

Il contratto Metropolitano inizierà ufficialmente con la consegna della stazione Chimpu Occllo - credito Infobae Perú
Il contratto Metropolitano inizierà ufficialmente con la consegna della stazione Chimpu Occllo – credito Infobae Perú

Le interruzioni del servizio hanno causato lunghe code e disagi ai passeggeri, molti dei quali non sono riusciti a raggiungere le loro destinazioni, compresi gli istituti scolastici e i luoghi di lavoro.

Tra l’1 e il 2 aprile la forte domanda ha provocato anche il collasso del sistema, colpendo soprattutto le stazioni del prolungamento nord. Gli utenti dovevano attendere fino a 30 minuti per salire a bordo di un autobus e, in alcuni casi, attendere in fila sulle strade pubbliche a causa dell’impossibilità di accedere ai terminal.

Secondo un rapporto di Punto finale Aprile 2023, il contratto di Metropolitano stabilisce che gli autobus devono essere sostituiti dopo 12 anni di servizio o un milione di chilometri percorsi. David Hernández, Direttore delle Operazioni del Autorità per i trasporti urbani di Lima e Callao, All’epoca ha affermato che il 3,5% della flotta ha raggiunto questo limite. Tuttavia, questo è considerato un margine di efficienza all’interno del contratto.

Nel febbraio 2024, l’entità ha annunciato l’incorporazione di un moderno autobus articolato, con a motore per veicoli a gas naturale (NGV) e rispetta le normative EURO 6. Questo nuovo veicolo, con una capacità di 164 passeggeri, è stato presentato come un progresso nella sostenibilità. Tuttavia, i problemi di servizio persistono.

Il ministro dei Trasporti ha sottolineato che entro luglio di quest'anno dovrebbero essere operative tutte le stazioni dell'espansione nord - Archivio crediti Perù
Il ministro dei Trasporti ha sottolineato che entro luglio di quest’anno dovrebbero essere operative tutte le stazioni dell’espansione nord – Archivio crediti Perù

Questo mezzo di trasporto, uno dei più utilizzati nella capitale, funziona ancora oggi come se fosse in un periodo di prova, perché il terminal di Chimpu Ocllo (Carabayllo) non è stato ancora ufficialmente consegnato.

Alla fine del 2023 verranno inaugurate quattro stazioni corrispondenti all’espansione nord del sistema di trasporti di Lima. Tuttavia, altri non sono stati in grado di avviare le operazioni a causa di varie osservazioni pendenti. Lo ha riferito il sindaco di Lima, Rafael López Aliagail quale ha spiegato che questi terminali presentano quasi 5.000 osservazioni che devono essere risolte.

Il ministro dei trasporti e delle comunicazioni, Raúl Perez Reyes, ha dichiarato che entro luglio 2024 tutte le stazioni dovrebbero essere operative. Queste nuove strutture collegheranno i quartieri di Indipendenza, Virgole E Carabaillomigliorando significativamente la connettività nella capitale peruviana.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Migliaia di persone voteranno in Venezuela con il desiderio di un cambiamento economico e di ricongiungimento familiare