La prima astronave in stile Star Wars si prepara per il suo primo viaggio con la NASA

La prima astronave in stile Star Wars si prepara per il suo primo viaggio con la NASA
La prima astronave in stile Star Wars si prepara per il suo primo viaggio con la NASA

Sierra Space e la NASA collaborano alla navicella spaziale Dream Chaser, un’innovazione nelle missioni cargo riutilizzabili verso la ISS

L’azienda Sierra Spazioin collaborazione con il VASOha sviluppato l’innovativo veicolo spaziale Cacciatore di sogniprogettato per effettuare missioni di carico riutilizzabili verso il Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Questo veicolo è un’evoluzione del concetto HL-20 della NASA, abbandonata negli anni ’80, e si distingue per la sua ali retrattili e la capacità di atterrare su quasi tutte le piste aeroportuali convenzionali.

Il design futuristico della nave, che può ricordare i veicoli dell’universo di Guerre stellari, Permette di essere utilizzato fino ad un massimo di 15 volte prima di essere rimosso e smontato. Questa funzionalità è stata fondamentale Sierra Spazio assicurarsi un contratto con la VASO per la fornitura di materiali al ISS. “Vogliamo offrire un trasporto spaziale efficiente e sostenibile”afferma l’azienda.

Il primo veicolo di questa serie è il Tenaciapronto a esibirsi almeno sette missioni senza pilotafungendo da efficiente “camion” di trasporto spaziale. Con una lunghezza di nove metri e un volume pressurizzato di 33 metri cubiquesta nave è pubblicizzata come “altamente personalizzabile” e la più sostenibile e facile da trasportare manovra nella sua categoria. Le ali retrattili di Tenacity si piegano in una carenatura del carico durante il lancio, proteggendo il veicolo dai detriti mentre esce dall’atmosfera.

Tenacity, il primo veicolo Dream Chaser, pronto per il suo viaggio inaugurale con il razzo Vulcan Centaur di ULA (REUTERS)

Tenacia Ha una lunghezza di nove metri e un volume sotto pressione di 33 metri cubi. Questa capacità consente, secondo l’azienda, di essere un veicolo spaziale “più sostenibile e più facile da manovrare”. Il suo design facilita atterraggi morbidi sulla pista, ideali per la movimentazione di carichi fragili. Può trasportare fino a 5.500 chilogrammi di carico pressurizzato e non pressurizzato, rendendolo versatile per diversi tipi di missioni.

Le ali retrattili della nave sono un altro elemento notevole del suo design. “Durante il lancio, queste ali vengono posizionate piegate all’interno di una carenatura del carico.”dettagli Sierra Spaziogarantendo la protezione del veicolo da qualsiasi tipo di detrito durante la sua uscita dall’atmosfera.

La navicella spaziale Dream Chaser sigla un contratto con la NASA con la promessa di un trasporto spaziale efficiente e sostenibile

Sierra Space prevede di realizzare il primo missione di prova di Tenacia quest’anno, utilizzando il razzo Centauro Vulcaniano Di United Launch Alliance (ULA). Questa missione servirà da preludio alle future operazioni del Flotta di Dream Chaser. Oltre al modello DC-100che rappresenta Tenacia, la società sta sviluppando il modulo Stella cadente e il DC-200una variante con equipaggio, destinata a missioni sia sulla ISS che su altre strutture pianificate nell’orbita terrestre bassa.

A breve termine, Sierra Spazio prevede di effettuare la prima missione di prova del Tenacia questo stesso anno, utilizzando il razzo Vulcan Centaur della United Launch Alliance (ULA). Questa missione servirà da preludio alle future operazioni della flotta di navi Cacciatore di sogni che l’azienda cerca di implementare.

Oltre al modello DC-100 che rappresenta il Tenacia, Sierra Spazio sta sviluppando il modulo Stella cadente e il DC-200, una variante che avrà la capacità di trasportare un equipaggio. Quest’ultimo modello potrebbe essere utilizzato non solo per missioni verso ISSma anche ad altre strutture previste nell’orbita terrestre bassa.

Il design dell’ala retrattile di Dream Chaser protegge il veicolo dai detriti al momento del lancio (Sierra Space)

La collaborazione tra Sierra Spazio e il VASO segna un importante passo avanti nello sviluppo di tecnologie spaziali riutilizzabili con la nave Cacciatore di sogni. Con il suo design basato sul concetto HL-20 e caratteristiche come ali retrattili e la capacità di atterrare negli aeroporti convenzionali, questo veicolo rappresenta un’opzione versatile e sostenibile per le missioni cargo verso il Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Riutilizzabilità fino a 15 volte e attenzione alla personalizzazione e alla manovrabilità del modello Tenacia Sottolineano l’impegno di Sierra Space per un trasporto spaziale efficiente. La prima missione di prova, prevista per quest’anno, con il razzo Centauro Vulcaniano Di United Launch Alliance (ULA)anticipa una serie di future operazioni della flotta Dream Chaser.

Inoltre, lo sviluppo di varianti come DC-200con la capacità di trasportare un equipaggio, e il modulo Stella cadente Ampliano le possibilità di utilizzo nelle missioni non solo verso la ISS, ma anche verso altre strutture nell’orbita terrestre bassa. Ciò posiziona Sierra Space come un attore chiave nel settore spaziale, con il potenziale di rivoluzionare il trasporto spaziale e la logistica nel prossimo futuro.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Sgomento per l’arresto del creatore del Fútbol Libre: emergono nuove notizie
NEXT “Tra qualche anno sarà pronto per suonare”