Qual è stato l’incidente in cui è morto Lorenzo Somaschini?

Qual è stato l’incidente in cui è morto Lorenzo Somaschini?
Qual è stato l’incidente in cui è morto Lorenzo Somaschini?

Ascoltare

Questo lunedì, 17 giugno, è stato annunciato Lorenzo Somaschiniun bambino argentino di 9 anni che lavorava come motociclista, è morto dopo essere stato ricoverato per tre giorni in gravi condizioni. C’era ha subito un incidente durante l’allenamento alla Superbike di Interlagos in Brasile venerdì scorso.

La notizia della sua morte è stata riportata da SuperBike Brasile attraverso una dichiarazione che ha condiviso sui suoi social network. “L’argentino, nato a Rosario, è stato ricoverato all’ospedale Albert Einstein, a San Pablo, sotto cure mediche intensive, ma sfortunatamente non è sopravvissuto”, hanno scritto. Inoltre, hanno rivelato che la sua morte è avvenuta lunedì alle 19:43. “Tutti nel team SuperBike Brazil sono scioccati dall’evento ed esprimono le loro sincere condoglianze a tutta la famiglia e agli amici di Lorenzo”, conclude il testo.

Venerdì scorso “Lolo” era in uno degli allenamenti della quarta tappa della Honda Junior 160 Superbike Cup all’ippodromo di Interlagos dalla città di San Paolo, Brasile. Era il suo debutto nelle gare internazionali in uno dei più grandi campionati motociclistici del continente dopo aver iniziato a partecipare alle competizioni locali ufficiali solo pochi mesi fa. La categoria in cui ha partecipato l’argentino riunisce piloti dagli 8 ai 16 anni. Le motociclette utilizzate sono 160 cc adattate e preparate per la competizione, con pedali e manubrio adatti alla taglia di ogni bambino.

Fu in quel contesto che soffrì a gocciolare e ha dato un forte colpo alla testa. Secondo quanto riferito, l’incidente è avvenuto dopo a il lato superioreuna manovra in cui si verifica un eccesso di velocità dopo a curva Pinheirinho, che ha fatto perdere aderenza ai pneumatici e il bambino ha finito per scivolare. Da notare che questa curva in questione è molto particolare e rappresenta una sfida per tutti i piloti che la percorrono, trattandosi di un tornante a sinistra abbastanza stretto.

Lorenzo Somaschini, il pilota di 9 anni caduto in Brasile ed è morto questo lunedìinstagram

Appena avvenuto l’incidente, Lorenzo è stato prontamente soccorso sul posto dall’equipe medica e dall’ambulanza. È stato quindi trasferito e ricoverato d’urgenza al Unità di Terapia Intensiva (ICU) dell’Ospedale Generale di Pedreira, A sud della città. Lì le condizioni cliniche del pilota si sono stabilizzate ed è rimasto fino alle prime ore di sabato mattina. Poi è stato trasferito a Ospedale Albert Einstein, dove finalmente è morto questo lunedì. Durante il ricovero ha tenuto un rapporto segreto, ma si è appreso che era in gravi condizioni, sotto osservazione e cure mediche intensive.

Ciò è stato confermato da SuperBike Brasile: “Non appena è caduto all’uscita di Pinheirinho, il pilota è stato immediatamente curato sul posto dall’équipe medica di un’ambulanza di terapia intensiva. Successivamente è stato portato al pronto soccorso del circuito, dove le sue condizioni cliniche si sono stabilizzate. Dopo questa procedura, il trasferimento medico è stato effettuato in un’unità di supporto avanzato (unità di terapia intensiva mobile) all’Ospedale Generale di Pedreira, dove è rimasto fino all’alba di sabato (15/6), seguendo tutti i protocolli medici fino al trasferimento all’ospedale Albert Einstein. “

Per la sua parte, Diego Pierlugi, il suo allenatore, ha salutato il ragazzo attraverso i suoi social network. “Con il mio cuore spezzato e la mia anima scartata devo dirti addio. Mi mancherai molto, Lolito. Grazie per avermi permesso di essere parte del tuo sogno. Riposa in pace, campione”, ha scritto in un post su Instagram insieme a una foto in cui lo si vede con Lorenzo.

LA NAZIONE

Conosci il progetto Trust
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Migliaia di persone voteranno in Venezuela con il desiderio di un cambiamento economico e di ricongiungimento familiare