Alicia Bárcena promette di affrontare la sfida della gestione dell’acqua di Semarnat

Alicia Bárcena promette di affrontare la sfida della gestione dell’acqua di Semarnat
Alicia Bárcena promette di affrontare la sfida della gestione dell’acqua di Semarnat

CITTÀ DEL MESSICO (apro).- Alicia Bárcena Ibarra, pur non potendo restare al Ministero degli Affari Esteri (SRE), assumerà la guida del Ministero dell’Ambiente e delle Risorse Naturali (Semarnat) all’inizio del mandato di sei anni di Claudia Sheinbaum Pardo ; Ha promesso che approfitterà della sua posizione per promuovere una transizione “dall’estrattivismo alla sostenibilità” e ha insistito sul fatto che la gestione dell’acqua sarà una delle sue principali sfide.

“La gestione globale dell’acqua in tutto il paese è un grande dilemma”, ha riconosciuto l’attuale cancelliere in un’intervista alla stampa dopo la cerimonia in cui Sheinbaum ha annunciato la sua nomina a Semarnat. “Questo Paese ha bisogno di una grande crociata di restaurazione per combattere la deforestazione, gli incendi boschivi, la distruzione e l’inquinamento”, ha aggiunto.

Per ora, Bárcena è uno dei tre membri del gabinetto di Andrés Manuel López Obrador che continueranno in quello di Sheinbaum: Rogelio Ramírez de la O continuerà a dirigere il Ministero delle Finanze e del Credito Pubblico (SHCP), mentre Marcelo Ebrard Casaubón , l’ex cancelliere , assumerà il Ministero dell’Economia (SE).

Dopo 15 anni in Cile, prima come presidente della Commissione economica per l’America Latina (ECLAC) e poi come ambasciatore, Bárcena è tornato in Messico nel giugno 2023, su invito del presidente Andrés Manuel López Obrador, per sostituire Ebrard al Ministero degli Esteri. Affari (SRE) quando il politico si è dimesso dal suo incarico per dedicarsi completamente alla pre-campagna per la candidatura di Morena alla presidenza.

Durante il suo anno alla guida del Ministero degli Esteri, Bárcena ha dovuto affrontare diverse crisi diplomatiche, tra cui il traffico di fentanil e l’immigrazione, nei rapporti con gli Stati Uniti, o la disputa con l’Ecuador sull’ex vicepresidente Jorge Glas, che ha portato alla raid contro l’ambasciata messicana a Quito, rottura delle relazioni diplomatiche e presentazione di ricorsi incrociati davanti alla Corte internazionale di giustizia (ICJ).

Il cancelliere ha approfondito il riavvicinamento del Messico ai governi di sinistra dell’America Latina e allo stesso tempo ha allentato le relazioni con la Spagna; Parallelamente, seguendo le istruzioni di López Obrador, ha difeso una posizione neutrale per il Messico nella guerra tra Ucraina e Russia – la settimana scorsa si è rifiutato di firmare la dichiarazione della Convenzione di pace, perché il governo svizzero non aveva invitato una delegazione di Mosca – e in La guerra di Israele contro Gaza.

“Questo trasferimento dalla SRE a Semarnat è molto importante, perché oggi le grandi sfide globali sono nel cambiamento climatico, nella biodiversità, nell’uso dell’acqua, ed è qui che interviene la Dott.ssa Claudia Sheinbaum, convinta che sia un passaggio essenziale questione della ricerca dell’energia rinnovabile, della ricerca dell’elettromobilità, della ricerca di un modo diverso di vivere”, ha detto Bárcena alla stampa.

Il capo della diplomazia messicana resterà formalmente nella SRE fino al 30 settembre, ma ha riferito che la sua squadra sta già raggiungendo un accordo con quella del suo successore, Juan Ramón de la Fuente, per il processo di transizione.

L’ex rettore dell’UNAM, che attualmente ricopre il ruolo di coordinatore della transizione nella squadra di Sheinbaum, assumerà le redini del Ministero degli Esteri con esperienza diplomatica nel governo di López Obrador, che lo ha inviato come ambasciatore del Messico presso le Nazioni Unite, a New York, dal 2019 all’anno scorso.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Pedri ha riportato una distorsione interna laterale al ginocchio
NEXT Wimbledon: Carlos Alcaraz torna per raggiungere gli ottavi