Le sfide degli avvocati oggi, in Colombia | Più contenuti

Le sfide degli avvocati oggi, in Colombia | Più contenuti
Le sfide degli avvocati oggi, in Colombia | Più contenuti

La Colombia è il secondo paese con il maggior numero di avvocati pro capite, secondo il Center for Justice Studies of the Americas, posizione garantita grazie al fatto che conta 728 giuristi ogni 100.000 abitanti. Contrariamente ad essere una figura di orgoglio, è diventata una sfida nel mercato del lavoro. Uno studio realizzato dalla Corporazione Universitaria Iberoamericana rivela che il 40% degli avvocati colombiani non trova lavoro.

Uno dei motivi per cui ciò avvenga sarebbe legato alla mancanza di competenze richieste dal mercato attuale, soprattutto nelle questioni legate alla tecnologia. Carlos Omar Miranda Contreras, professore di arbitrato nazionale presso l’Università Nazionale della Colombia, sottolinea l’importanza di aggiornare i programmi educativi per includere competenze digitali e miglioramenti del pensiero critico per la moderna pratica del diritto.

Per l’insegnante, la formazione giuridica del Paese si è tradizionalmente concentrata sugli aspetti tecnico-giuridici, trascurando la formazione sulle competenze pratiche. “Il ruolo dell’avvocato sta cambiando, è sempre meno una persona che deve avere tante informazioni in testa”, e sempre più un professionista che deve sapere come accedere, classificare e implementare informazioni e tecnologie, a il servizio delle esigenze legali.

Il professore prevede che queste trasformazioni porteranno in futuro cambiamenti più clamorosi nell’offerta accademica. Le università dovranno dimostrare il loro valore aggiunto per attrarre giovani talenti, “questa curva demografica in cui abbiamo visto che ci sono molti avvocati e c’è un alto tasso di laureati ogni semestre, diminuirà”.

L’insegnante vede l’implementazione degli strumenti tecnologici come una sfida trasformata in un’opportunità. Sebbene la sua implementazione implichi un cambio di paradigma, apporta vantaggi in termini di semplificazione dei tempi nelle attività ripetitive. Strumenti di Intelligenza Artificiale come Chat GPT o Gemini consentono agli avvocati di concentrarsi su aspetti più strategici e gestire contenziosi più complessi.

Juan Camilo de Bedout, socio dello studio legale Posse Herrera Ruiz, afferma che l’utilizzo di questi strumenti aiuterebbe i giuristi a migliorare la congestione giudiziaria, uno dei maggiori problemi del sistema giuridico colombiano. Pertanto, si suggerisce che la digitalizzazione dei processi e la specializzazione degli uffici in specifiche aree del diritto migliorerebbero significativamente l’efficienza del sistema.

“Per rafforzare il sistema giudiziario colombiano, è necessario attuare misure che riducano la congestione dei processi, rafforzino l’indipendenza della pratica legale, migliorino l’accesso alla giustizia e specializzino gli uffici in settori sofisticati del diritto. Tutto questo nel rispetto della Costituzione e delle istituzioni”, conclude de Bedout.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Cresce il tennis di Rafael Nadal a Bastad: vittoria contro Leo Borg