Chi è Dinamita Montilla, una serial killer con alle spalle sei delitti nel sud della Spagna

Chi è Dinamita Montilla, una serial killer con alle spalle sei delitti nel sud della Spagna
Chi è Dinamita Montilla, una serial killer con alle spalle sei delitti nel sud della Spagna

José Jurado Montilla ha commesso il suo primo crimine quando aveva 18 anni. Non si è trattato di un omicidio, bensì di una rapina ad una fiera, ma è stato un atto che gli è valso otto mesi di prigione. All’età di 25 anni, quando era ricercato dopo essere scappato dal carcere di Cáceres, la Guardia Civil lo arrestò per l’omicidio di due turisti stranieri nel sud della Spagna. Poi sono arrivati ​​altri casi. José Jurado Montilla (Campanillas, 1961) è meglio conosciuto con il suo soprannome, Dinamite Montillao anche da Titi, anche se il primo è lo pseudonimo che lui stesso usa sui suoi social network, grazie al quale è stato arrestato (di nuovo) lo scorso maggio.

A proposito di Dinamita Montilla il quattro omicidi per i quali è stato condannato, tutti commessi negli anni Ottanta e per i quali ha trascorso quasi 30 anni in carcere, ma anche altri due, commessi negli ultimi due anni. L’ultimo con cui è legato è con quello di Steppa d’Esteruna donna di Siviglia scomparsa nell’agosto del 2023 il cui corpo è apparso a Gandía quasi un anno dopo.

Chi è Dinamita Montilla

È nato a Campanillas (Málaga) nel 1961anche se lui stesso ha spiegato al Giornale del Sud Alcuni anni fa i registri riportavano la sua data di nascita nel 1962. Entrambi i suoi genitori sono morti e da allora, Non ha rapporti con nessuno della sua famiglia.. All’età di 18 anni commise la sua prima rapina e poco dopo, all’età di 25 anni, fu accusato dei suoi primi omicidi.

Lui stesso si dichiara amante della natura – nei suoi delitti ha liberato gli animali domestici delle sue vittime – anche se gli agenti della Guardia Civil che lo hanno arrestato lo hanno definito come un ragazzo “serio, freddo e calcolatore”.. E non è riconosciuto come serial killer: nel 2013 ammise di aver ucciso una persona «ma non quattro». “L’ho ripetuto nei processi e in ciascuno dei centri penitenziari che ho attraversato”, disse poi.

I primi quattro omicidi di Dinamita Montilla

Il suo primo l’arresto avvenne nel 1987, mentre mangiava un panino aspettando un treno alla stazione di Las Mellizas (Álora). Era accusato della morte di un turista tedesco e di un inglese, rispettivamente di 22 e 30 anni, i cui corpi erano apparsi una settimana prima nella zona dove erano accampati, a El Chorro, con diversi scatti.

Dopo il suo arresto sono arrivate altre due accuse. Dinamita Montilla è stata condannata a 30 anni di carcere per morte di Antonio Paniagua Alcaide, che era stato l’autista di Juanito Valderrama. Il corpo di Paniagua, che aveva 46 anni quando fu assassinato, apparve semicarbonizzato il 15 marzo 1987 in una casa di campagna nel porto di Los Randos, a Campanillas, città natale di Montilla.

Dopodiché è arrivata la condanna per il morte di Francisco González Rico, 57 anni, residente a Puerto de la Torre e l’unico che ammette di aver ucciso, sì, due anni prima del delitto Paniagua. Il Giovedì Santo del 1985 gli sparò con un fucile da caccia quando fu sorpreso nella casa di campagna del defunto.

Per questi quattro omicidi, lo è stato condannato a 123 anni di carcere. Tuttavia, quando aveva 28 anni, ha beneficiato del abrogazione della dottrina Parot, che lo ha messo in strada dopo aver scontato solo 28 anni di carcere. Quindi, venerdì 13 dicembre 2013, alle 13:00, Ha lasciato il carcere di Zuera (Saragozza) dove era detenuto.con pochi euro in tasca bastano per prendere un taxi per Saragozza, mangiare qualcosa e comprare dei biglietti del treno per Madrid e da lì per Malaga.

Un serial killer su TikTok

Lo scorso maggio 2024, Dinamita Montilla è stata nuovamente arrestatain questa occasione accusato della morte di un giovane di 21 anni, David H., che aveva è apparso con due colpi in una zona di difficile accesso nei Montes de Málaga il 30 agosto 2022. Sulla scena del crimine c’era un solo indizio: David aveva detto a suo padre e ai suoi amici di aver incrociato un uomo che Portava un fucile e aveva un aspetto “cattivo”, nonostante avesse chiesto dell’acqua perché aveva molta sete. Il giorno successivo è stato trovato morto con ferite da arma da fuoco alla testa e al collo.

IL l’indagine sul crimine di David H. è durata diversi anni, in cui hanno raccolto le dichiarazioni di cacciatori e residenti della zona. “Stavamo diventando ciechi”, ha detto all’EFE l’ispettore capo della Omicidi, Rafaela Polo. “Una strada ci era chiusa e siamo andati in un’altra.” Fu solo nel settembre 2023 che furono in grado di effettuare un’analisi rara e più sofisticata del resti e campioni raccolti nella cerniera dallo zaino del giovane.

C’era del DNA in quei resti e grazie a questa analisi, uno studio sull’amplificazione del cromosoma Y, a tecnica che non prevede nome e cognome ma permette di ritrovare un parente attraverso la linea paternaCome ha spiegato il commissario capo della Polizia Scientifica Salvador Romero, hanno localizzato l’albero genealogico, ma il DNA di Montilla non risulta nel database della Polizia. Ci hanno messo un po’ ad arrivare a Montilla e l’hanno trovato sui social network. Molto attivo su TikTokstava commentando il suo periodo in Spagna.

Il 16 maggio ha caricato uno dei suoi video in cui raccontava la sua vita quotidiana. In questa occasione ha raccontato di aver incontrato “un uomo lungo la strada”, con il quale ha parlato di storia e di cultura. “È tutto il pomeriggio che cerco di invitarlo a qualcosa e non c’è verso”, ha detto, sottolineando che non beveva alcolici molto spesso. “Ho bevuto un paio di birre e ora bevo un sigaro. Mi sto sballando… ma sai che so controllarmi.” Dinamita Montilla era allora al Bar Benito, a Valdebótoa (Badajoz). Ed è stato proprio in quello stesso bar che è stato arrestato.

Dinamita Montilla, dopo la morte di Ester Estepa

Il nome di Dinamita Montilla risuonò quando il Ester Estepa, la sivigliana, 42 anni, scomparso il 23 agosto dello scorso anno ad Alicante. La famiglia di Estepa ha affermato che Montilla era stata una delle ultime persone ad averla vista viva, poiché aveva caricato una fotografia in cui era stata vista con lo stesso Montilla e un’altra persona due giorni prima della sua scomparsa. Apparentemente, Estepa e Montilla si erano conosciuti all’ostello di Alicante.

In uno dei suoi video pubblicato il 7 agosto, Montilla ha detto che si trovava in quel rifugio da diversi giorni e che sarebbe rimasto “ancora un paio di giorni” prima di cominciare a “rotolare” verso altri luoghi della Comunità Valenciana, tra cui Gandía. Nei giorni successivi ha caricato video in diverse zone della regione. Il 26 agosto ha caricato un altro video, presumibilmente proveniente da Benicássim, in cui raccontava del “dettaglio” di un “ragazzo” che gli aveva lasciato 20 euro per continuare ad avanzare nel suo viaggio. Due giorni dopo, altri video, questa volta da Tarragona, e fino a settembre niente più.

La famiglia di Ester Estepa ha persino diffuso un’immagine in cui la si vedeva con Montilla — con indosso la stessa maglietta che indossava nel video del 7 agosto — e un’altra persona. Secondo la stampa locale, sarebbe stato lo stesso Montilla a chiamare la madre della donna scomparsa per dirle che era stato con lei e che le era sembrata una persona molto fiduciosa. Nel mezzo, diversi messaggi in cui Ester Estepa diceva alla sua famiglia che non era stata una brava figlia e altri in cui suggeriva che sarebbe andata in Argentina. Secondo il Giornale di Siviglia, Estepa è stata curata in un ospedale di Gandía il 21 agosto a causa di dolori alla gamba e da quel giorno non si seppe più nulla di lei.

Lui cadavere di Ester Estepa È stato ritrovato in una zona di canna da zucchero a Gandía quasi un anno dopo la sua scomparsa. Il corpo si trovava in un luogo inospitale – uno spartitraffico impraticabile tra la strada della spiaggia di Gandía e la N-332, nascosto sotto un fitto canneto – come hanno confermato fonti investigative all’agenzia EFE. Se fosse confermato che dietro la sua morte c’è Dinamita Montilla, questo sarebbe il sesto omicidio del malaghese.

coccodrillo Charlie
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Barcellona-Bragantino, per la Copa Sudamericana, oggi LIVE: ora, dove vedere e possibili formazioni :: Olé Ecuador
NEXT Il Deportivo Cali perde e inizia con problemi il secondo tempo di BetPlay League: ecco come va la classifica retrocessione