La Spagna invita a sognare dopo aver battuto l’Italia e avanza all’ottavo posto come primo posto

La Spagna invita a sognare dopo aver battuto l’Italia e avanza all’ottavo posto come primo posto
La Spagna invita a sognare dopo aver battuto l’Italia e avanza all’ottavo posto come primo posto

La Roja ha sconfitto con solvibilità e sofferenza l’Italia e, partita prima, giocherà il 30 giugno contro una terza, con la possibilità di incontrare la Germania ai Quarti.


BARCELLONA La Spagna è già agli ottavi di finale degli Europei e il 30 giugno a Colonia affronterà una terza classificata, potrebbe essere del girone A, D, E o F. Per scoprire la rivale c’è ancora modo di via, ma il percorso indovina logicamente, un duello al vertice nei quarti con la Germania… Una partita che i padroni di casa dovrebbero temere, o rispettare molto, visto questa Spagna, che dopo aver travolto la Croazia all’esordio ha imposto i suoi gradi all’Italia , padroneggiandolo prima con solvibilità e sapendo soffrire poi.

È giusto e necessario essere la seconda squadra a ottenere un biglietto per gli ottavi di finale e a mostrare le proprie strisce. Presto, forse, per guadagnarsi la considerazione di favorita, la squadra di Luis de la Fuente dovrà cominciare a candidarsi.

Non ha segnato fino al secondo tempo. E il gol lo ha segnato Riccardo Calafiori su propria rete, al 10′ della ripresa e quando la Spagna, dopo un primo tempo travolgente, continuava a sottomettere un’Italia incapace di andare in vantaggio, approfittando della debolezza ispanica al centro della sua difesa che sembrava, quasi, accontentarsi del pareggio.

La Spagna ha finito, quasi, per chiedere tempo, sì, ma lo ha fatto dopo essere stata indiscutibilmente in vantaggio. E fatto sta che la Roja poteva, e meritava, andare al riposo in vantaggio sul tabellone. Il loro dominio nel primo tempo è stato schiacciante, sia nel possesso palla (oltre il 60%) che nei tiri (sette a uno solo per l’Azzurra) e se non fosse stato per Donnarumma la squadra ispanica avrebbe potuto quasi suggellare la vittoria.

Il portiere del PSG ha preso un colpo di testa di Pedri al 2′, un tiro di Morata al 23′ e un altro di Fabián tre minuti più tardi, oltre ad aver visto un altro colpo di testa di Nico finire di poco a lato… È stata una festa spagnola contro i Resistenza italiana, fino a rompersi, dopo che Pedri fallì nuovamente in porta a inizio ripresa e Calafiori segnò l’1-0.

La stanchezza e la decisione di De la Fuente di dare nuova vita alla sua squadra hanno fatto sì che l’Italia passasse da dominata a dominante, alla ricerca del pareggio, ma ha comunque avuto arresti contro la Spagna per aumentare il suo vantaggio, che ha evitato un enorme Donnarumma , anche se gli è mancato il successo di i suoi compagni per evitare una sconfitta che costringerà gli azzurri a rischiare contro la disperata Croazia.

La Spagna, nel frattempo, è già, ed è prima, agli ottavi.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Migliaia di persone voteranno in Venezuela con il desiderio di un cambiamento economico e di ricongiungimento familiare